Tesla, occhio al finestrino che ‘schiaccia le dita’: richiamati oltre 1 milione di veicoli

2 settimane fa

Il sensore della chiusura dei finestrini delle auto Tesla non funziona correttamente. L’azione non viene arrestata quando viene rilevato un ostacolo. Un problema che rischia di essere, estremamente, doloroso.

Negli Stati Uniti d’America il produttore dovrà richiamare oltre 1 milione di veicoli. Tesla dovrà sostituire i sensori difettosi, ovviamente senza costi aggiuntivi per il proprietario dell’auto. Ad aver dato l’ordine è la National Highway Traffic Safety Administration, cioè l’ente federale che si occupa di sicurezza stradale.

Il difetto dei finestrini – che rischiano di schiacciare violentemente le dita dei passeggeri – è stato scoperto e notificato dalla stessa Tesla durante alcuni test di routine risalenti al mese scorso. Complessivamente, il richiamo interessa oltre 1 milione di veicoli: soprattutto Tesla Model 3 prodotte tra i 2017 e il 2022, ma anche diverse Model Y, Model S e Model X. Insomma, praticamente l’intero parco auto Tesla circolante in Nord America.

La buona notizia è che i test interni di Tesla hanno consentito di porre rimedio al problema. Tutti i veicoli prodotti (e dunque consegnati) dopo il 13 settembre hanno già gli accorgimenti – software e hardware – necessari per assicurare il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza. Non è chiaro se Tesla sarà costretta o meno a richiamare i suoi veicoli anche in Europa. Per il momento si parla esclusivamente degli Stati Uniti.

Tesla Supercharger: superato il traguardo delle 10.000 colonnine in Europa
Tesla Supercharger: superato il traguardo delle 10.000 colonnine in Europa
Tesla, terzo trimestre del 2022 da record: consegne ai massimi di sempre
Tesla, terzo trimestre del 2022 da record: consegne ai massimi di sempre
Mercato auto europeo: si torna a respirare, le auto più vendute in Europa ad agosto del 2022
Mercato auto europeo: si torna a respirare, le auto più vendute in Europa ad agosto del 2022
Tesla ha nuovamente aumentato il prezzo della sua guida semi-autonoma
Tesla ha nuovamente aumentato il prezzo della sua guida semi-autonoma
Cina, l'ondata di calore colpisce anche Intel, Toyota e Tesla
Cina, l'ondata di calore colpisce anche Intel, Toyota e Tesla
Elon Musk accusato di ipocrisia: "paladino della libertà d'espressione in patria, ma in Cina..."
Elon Musk accusato di ipocrisia: "paladino della libertà d'espressione in patria, ma in Cina..."
Elon Musk vuole realizzare un aeroporto privato in Texas
Elon Musk vuole realizzare un aeroporto privato in Texas