Marte: si può stampare in 3D con i minerali e i metalli marziani

3 mesi fa

Per le missioni spaziali riuscire a produrre tramite stampa 3D pezzi di ricambio è fondamentale. Sembra sia possibile però sfruttare le risorse presenti su altri pianeti per creare, tramite tecniche di manifattura additiva, nuovi componenti in caso di necessità. Anche se queste tecniche basate sulla polvere possono risentire in modo diverso della microgravità rispetto alle tecniche basate sull’estrusione.

I ricercatori della Washington State Univeristy hanno provato a mescolare una quantità di regolite marziana (in diverse percentuali nel range 5-100%), una polvere progettata in modo da assomigliare alla roccia di Marte, con del titanio e il risultato è stato un materiale forte ad alte prestazioni.

Nel 2011 gli stessi ricercatori hanno provato a usare la stampa 3D per produrre materiali tramite regolite lunare, dimostrando che questo progetto fosse fattibile. Da allora questa tecnologia è stata adottata dalle varie agenzie spaziali.

In questo studio è stata usata una stampante 3D che usa la polvere con al quale è stata formata la miscela di regolite e una lega di titanio. Il materiale, dopo essere stato riscaldato a 2000°C da un laser, è stato usato per produrre oggetti di diversa forma e dimensione. Una volta raffreddati sono stati testati per valutarne durata e resistenza.

I materiali prodotti con piccole quantità di regolite si sono rivelati molto forte, mentre quelli prodotti usando grandi quantità di regolite erano invece molto deboli e fragili. Riuscire a produrre pezzi di ricambio tramite materiale autoctono è molto importante nelle future missioni, soprattutto quelle con equipaggio in quanto portarsi da casa tutto l’equipaggiamento necessario è complesso e dispendioso. E in caso di dimenticanza non è possibile tornare indietro a prendere qualcosa.

 

Perseverance: le ultime scoperte nei crateri marziani
Perseverance: le ultime scoperte nei crateri marziani
Marte: trovare tracce di microrganismi potrebbe essere più probabile
Marte: trovare tracce di microrganismi potrebbe essere più probabile
Ingenuity: un oggetto non identificato si è attaccato al drone-elicottero su Marte
Ingenuity: un oggetto non identificato si è attaccato al drone-elicottero su Marte
Marte: nuove conferme della presenza di acqua liquida
Marte: nuove conferme della presenza di acqua liquida
Marte: il rover Zhurong ha scoperto tracce di antichi mari
Marte: il rover Zhurong ha scoperto tracce di antichi mari
Marte: rocce contenenti molecole organiche trovate da Perseverance
Marte: rocce contenenti molecole organiche trovate da Perseverance
Marte: ripreso il canyon più grande del Sistema Solare
Marte: ripreso il canyon più grande del Sistema Solare

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.