Unione Europea: regole in arrivo per aumentare la longevità dei telefoni?

3 mesi fa

I legislatori dell’UE hanno proposto requisiti radicali per gli smartphone venduti nella regione (come ripreso da Ars Technica). Le autorità di regolamentazione hanno suggerito che i fornitori di telefoni forniscano almeno cinque anni di aggiornamenti di sicurezza e tre anni di aggiornamenti del sistema operativo ai loro dispositivi, inoltre i suddetti aggiornamenti della sicurezza e del sistema operativo dovrebbero raggiungere gli utenti “al più tardi due mesi dopo il rilascio pubblico”.

Se applicate, queste regole potrebbero cambiare radicalmente il modo in cui i produttori Android gestiscono il supporto software per i loro dispositivi. Samsung e Google sono gli unici marchi che promettono cinque anni di aggiornamenti di sicurezza sui propri telefoni, ma anche così, non tutti i loro dispositivi godono di questi vantaggi. Samsung pubblica anche quattro importanti aggiornamenti Android per i suoi dispositivi premium, i più longevi nella sfera Android, in confronto, Google e altri marchi forniscono tre o meno aggiornamenti principali del sistema operativo per dispositivi selezionati.

Un regolamento come questo potrebbe costringere le aziende a implementare aggiornamenti per più tempo, non solo per i loro telefoni di punta, ma anche per i dispositivi economici meno premium che di solito non ottengono impegni di aggiornamento a lungo termine dai produttori.

Il progetto di regolamento prevede inoltre che la capacità della batteria di un dispositivo “non si deteriori dopo un aggiornamento del software del sistema operativo o un aggiornamento del firmware se misurata con lo stesso standard di prova originariamente utilizzato per la dichiarazione di conformità”. Affermano inoltre:

Nessun cambiamento delle prestazioni si verificherà a seguito del rifiuto dell’aggiornamento, ad eccezione del software applicativo di terze parti.

 

 

Firenze è la città dove gli Italiani rompono più smartphone
Firenze è la città dove gli Italiani rompono più smartphone
Fotocamere da 200 MP: il nuovo standard si fa sempre più vicino
Fotocamere da 200 MP: il nuovo standard si fa sempre più vicino
Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Cina, proibiti i telefonini a scuola per combattere la dipendenza da internet
Cina, proibiti i telefonini a scuola per combattere la dipendenza da internet
Smartphone, il mercato regge la crisi Covid: forte crescita per Xiaomi (che supera Apple)
Smartphone, il mercato regge la crisi Covid: forte crescita per Xiaomi (che supera Apple)

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.