L’equinozio d’autunno concluderà l’estate con particolari eventi astronomici

5 mesi fa

Il 26 settembre Giove sarà in opposizione rispetto al sole e sarà quindi nelle condizioni più ottimali per essere osservato, raggiungendo così la minima distanza dalla Terra e la sua massima luminosità per quest’anno. Il pianeta sarà visibile appena dopo il tramonto a Sud-Est, per poi scomparire a Sud-Ovest alle prime luci dell’alba.

C’è poi Saturno che è stato in opposizione lo scorso 14 agosto ma sarà ancora visibile per gran parte della notte. Al contrario di Nettuno che, pur essendo in opposizione il 16 settembre, sarà impossibile vederlo a occhio nudo perché poco luminoso. Quest’ultimo, però, la sera del 14 settembre sarà occultato dalla luna per circa un’ora a partire dalle 23:08 italiane.

Il cielo di settembre permetterà ancora di osservare alcune delle costellazioni che potevano essere osservate questa estate anche se saranno più spostate verso ovest. Inoltre, a metà del mese sarà possibile osservare di nuovo il transito della Stazione Spaziale Internazionale.

 

Campionati di Astronomia: boom di partecipanti al Sud
Campionati di Astronomia: boom di partecipanti al Sud
L'evoluzione dell'universo perfettamente riprodotta da un supercomputer
L'evoluzione dell'universo perfettamente riprodotta da un supercomputer
Via Lattea: due nuovi pianeti nella sua galassia
Via Lattea: due nuovi pianeti nella sua galassia
Il sistema solare resterà stabile nella galassia
Il sistema solare resterà stabile nella galassia
Il museo di astronomia di Shanghai non è solo il più grande al mondo, è anche meraviglioso
Il museo di astronomia di Shanghai non è solo il più grande al mondo, è anche meraviglioso
Il Guanto di Thanos nello Spazio?! Ecco la spiegazione
Il Guanto di Thanos nello Spazio?! Ecco la spiegazione
Genesi dei pianeti: fondamentale la loro posizione all’interno della galassia
Genesi dei pianeti: fondamentale la loro posizione all’interno della galassia