Muflone dell’Isola del Giglio: scoperto Dna raro

5 mesi fa

muflone del Giglio

Uno studio scientifico ha appena rivelato una scoperta sulla genetica del muflone dell’Isola del Giglio. Una ricerca che ha attestato l’unicità genetica di questa specie di animali che l’Ente Parco dell’Arcipelago Toscano ha diradicato. Un diradicamento attraverso un progetto europeo di nome LIFE LetsGo Giglio, finanziato per 1.6 milioni di euro. Lo studio suggerisce che i mufloni del Giglio rappresentano un gruppo di animali ormai estinto altrove.

 

L’unicità di questo nucleo di mufloni del Giglio rappresenta un’importantissima risorsa genetica, oramai persa altrove, e meriterebbe un’alta priorità di conservazione.

professor Marco Masseti, zoologo e tra gli autori dello studio

 

 

Una parte dei milioni di euro dati come finanziamento è stata destinata all’abbattimento delle poche decine di animali viventi sull’isola. Si era dato il via agli abbattimenti a novembre 2021, ma sono stati interrotti per la sperimentazione di metodi non letali, prima di passare all’abbattimento. I mufloni che sopravvivono invece vengono sterilizzati compromettendo la possibilità di preservare il patrimonio genetico del raro esemplare.

 

Questa analisi genetica dei mufloni non solo mina le basi scientifiche del progetto di eradicazione del muflone, ma mette in luce la superficialità con cui l’Ente Parco e le istituzioni europee gestiscono i fondi pubblici destinati alla salvaguardia della biodiversità. Non solo il progetto di eradicazione deve essere bloccato immediatamente, così come un’indagine parlamentare deve essere avviata per capire come sia possibile che per ben due volte abbiamo rischiato di estinguere delle rare specie faunistiche, ma alla luce dei fatti chiediamo le dimissioni immediate del Presidente dell’Ente Parco, Giampiero Sammuri, e che tutti gli esemplari già deportati vengano riportati a sull’Isola a spese del Parco e tutelati come patrimonio genetico ancestrale e prezioso.

Sara d’Angelo, presidente dell’associazione Vita da Cani e coordinatrice della Rete dei santuari di animali liberi in Italia

 

 

Ambiente, studio genetico: raro Dna per il Muflone del Giglio (askanews.it)

Un farmaco che potrebbe allungare la durata della vita
Un farmaco che potrebbe allungare la durata della vita
L'evoluzione del DNA umano è stato un fatto di equilibrio
L'evoluzione del DNA umano è stato un fatto di equilibrio
I geni cerebrali potrebbero provenire da "DNA spazzatura"
I geni cerebrali potrebbero provenire da "DNA spazzatura"
Gli scienziati hanno ricostruito un ecosistema di 2 milioni di anni fa a partire da un antico DNA
Gli scienziati hanno ricostruito un ecosistema di 2 milioni di anni fa a partire da un antico DNA
Lontra: confermato il ritorno nel Veneto
Lontra: confermato il ritorno nel Veneto
I sosia condividono il DNA e anche abitudini come il fumo
I sosia condividono il DNA e anche abitudini come il fumo
Teff: sequenziato il Dna del cereale senza glutine
Teff: sequenziato il Dna del cereale senza glutine