Bill Cosby condannato per abuso ad una sedicenne, la difesa parla di persecuzione razzista

5 giorni fa

Bill Cosby

Bill Cosby è stato giudicato colpevole per aver abusato nel 1975 di una sedicenne, il cui nome è  Judy Huth. L’attore dovrà versare alla donna 500.000 dollari. Mentre la Huth si è espressa con entusiasmo per la sentenza favorevole, gli avvocati di Bill Cosby hanno parlato di una sentenza basata su accuse che nascondono dietro una persecuzione razzista.

Judy Huth ha accusato Bill Cosby di aver attirato nella Playboy Mansion lei ed un’amica dopo essersi incontrati in un parco. Successivamente l’attore avrebbe condotto la ragazza nella sua camera da letto per abusarne. La vittima ha dichiarato dopo la sentenza:

Mi sento entusiasta. Dopo così tanti anni e così tante lacrime.

Mentre il team legale di Bill Cosby, nonostante appaia soddisfatto per il fatto che l’interprete abbia subito solo una punizione economica, evitando il carcere, ha dichiarato:

Abbiamo sempre affermato che Judy Huth, Gloria Allred e tutte le altre persone hanno costruito delle false accuse per forzare il signor Cosby a far pagare il successo di un uomo di colore in America. Il signor Cosby continua a dichiararsi innocente, e vuole combattere contro queste false accuse, per tornare a sorridere ed a godere delle gioie di questo mondo.

Nove membri della giuria hanno concordato sul fatto che le azioni di Bill Cosby siano state motivate da “un innaturale interesse sessuale nei confronti di una minorenne”. Il verdetto si pone moralmente a favore anche di tutte le altre donne che hanno accusato negli anni passati Bill Cosby, ma che non hanno potuto procedere a una causa legale perché non si sono fatte avanti nel periodo in cui erano avvenuti i fatti. Mentre per la Huth il tutto è stato possibile, considerando che all’epoca della violenza la donna era ancora minorenne.

 

 

Bill Cosby è libero, la Corte Suprema ha annullato la condanna per violenza sessuale
Bill Cosby è libero, la Corte Suprema ha annullato la condanna per violenza sessuale
I Robinson
I Robinson
I Robinson
I Robinson