Le schede dormienti di Microsoft Edge hanno fatto risparmiare 273.000 TB di memoria

8 mesi fa

Anche se a volte le compagnie si focalizzano solamente sul sviluppare nuove funzionalità per i propri sistemi, fa di sicuro piacere vedere come queste si trovino talvolta a rendersi conto dei risultati che hanno raggiunto. Ciò permette infatti do avere modo di fornire una panoramica in merito ad alcuni dati che in determinati casi possono risultare particolarmente interessanti.

Si parla in questo specifico caso di Microsoft e di Edge, il browser della compagnia di Redmond ormai pronto a risultare ottimo per competere con il resto dell’offerta del mercato, viste anche alcune feature particolarmente utili. Una di queste riguarda nello specifico le schede, che hanno modo di venire messe a dormire dopo qualche tempo di utilizzo, con la compagnia che ha parlato di come la novità abbia permesso nel giro di solamente 28 giorni, gli ultimi passati, di risparmiare oltre 273 Petabyte di RAM. Un numero davvero esorbitante, esattamente 273.000 Terabyte scomponendolo al fine di renderlo più chiaro, che ha a che fare con 6 miliardi di schede, con 40 MB di memoria per ognuna.

Anche se singolarmente la cifra sembra particolarmente superflua, vista la RAM di cui i dispositivi moderni sono attrezzati, anche se ovviamente questa varia in base alle configurazioni. Il risultato generale fa di sicuro notare come in realtà pian piano il tutto abbia modo di risultare particolarmente utile, con ogni computer che ha avuto di volta in volta dei piccoli risparmi a livello di memoria non indifferenti.

Con la possibilità di cambiare alcuni dettagli del tutto, Microsoft Edge imposta in automatico per tutti gli utenti la novità in questione, settando il timer per le schede che si disattivano in automatico a ben 2 ore, con però il tutto che può appunto venire modificato singolarmente dagli utenti accedendo alle impostazioni.

 

 

Microsoft conferma dei cambi di prezzo per Teams
Microsoft conferma dei cambi di prezzo per Teams
Microsoft Defender ora può mostrare esattamente dove la propria azienda può venire violata
Microsoft Defender ora può mostrare esattamente dove la propria azienda può venire violata
Microsoft Teams: condivise nuove statistiche
Microsoft Teams: condivise nuove statistiche
Edge: Microsoft spiega come proteggersi dalla nuovo falla zero-day
Edge: Microsoft spiega come proteggersi dalla nuovo falla zero-day
Microsoft non bloccherà le macro VBA su Office
Microsoft non bloccherà le macro VBA su Office
Windows 11: presto in arrivo un aggiornamento della Gestione Attività
Windows 11: presto in arrivo un aggiornamento della Gestione Attività
Esplora Risorse di Microsoft avrà le pubblicità? I test sembrano partiti
Esplora Risorse di Microsoft avrà le pubblicità? I test sembrano partiti