Tesla potrebbe chiudere temporaneamente gli ordini di alcune vetture

2 settimane fa

Tesla sta seriamente valutando di chiudere gli ordini per alcuni popolari modelli, tra cui la Model 3. Colpa dei tempi d’attesa eccessivamente lunghi. Congelare gli ordini per alcuni mesi consentirebbe alla casa automobilistica di riequilibrare la domanda dei consumatori con le reali capacità di produzione attuali.

Per il momento di definitivo non c’è ancora nulla. Elon Musk ha accennato l’ipotesi di sospendere le prenotazioni di alcune vetture in occasione di una recente intervista con il Financial Times.

I problemi più gravi riguardano il mercato statunitense, dove i tempi di attesa per alcuni modelli superano già i 12 mesi. È veri per la Model 3, dove il cliente che prenota oggi rischia di ricevere l’auto a fine 2022 o addirittura ad inizio 2023. Storia diversa per la Model Y, dove le prime consegne sono fissate per febbario-maggio 2023. Insomma, esattamente ad un anno da oggi. In Italia – e più in generale in Europa -, i tempi di consegna sono più tranquilli.

C’è anche il tema dell’aumento dei costi delle materie prime e dei componenti. I tempi d’attesa prolungati non sono mai una buona notizia per una casa automobilistica, che rischia di obbligarsi a consegnare le vetture a distanza di molti mesi, cioè quando i costi di produzione potrebbero essere significativamente più alti rispetto al momento dell’ordine.

Tesla ha richiamato oltre 130mila vetture

Nel frattempo, scrive The Verge, Tesla ha recentemente dovuto ordinare un richiamo di oltre 130mila vetture. Il richiamo riguarda le Tesla Model 3 e Model Y del 2022, oltre che le Model X e Model S del 2021 e 2022. I problemi riguardano la CPU dell’infotainment, che tenderebbe a surriscaldarsi quando la vettura viene ricaricata utilizzando una stazione a ricarica rapida. Quando la CPU si surriscalda, lo schermo dell’infotainment diventa completamente bianco e non risponde ai comandi dell’utente.

Considerato che alcune delle Tesla più recenti, come la nuova Model S, impostano la modalità di guida automaticamente (consentendo di regolarla manualmente solo dallo schermo), il malfunzionamento dello schermo rischia di comportare degli importanti rischi per la sicurezza.

"La guida autonoma di Tesla arriva tra un anno", dice Elon Musk. Ennesima promessa da marinaio?
"La guida autonoma di Tesla arriva tra un anno", dice Elon Musk. Ennesima promessa da marinaio?
Tesla Model S causa tre vittime, le autorità indagano sul Full Self-Driving
Tesla Model S causa tre vittime, le autorità indagano sul Full Self-Driving
Tesla Cybertruck: chiusi i preordini in Europa e in Cina, cosa succede?
Tesla Cybertruck: chiusi i preordini in Europa e in Cina, cosa succede?
Tesla Model 3 trasformata in un carro armato da un utente
Tesla Model 3 trasformata in un carro armato da un utente
Volkswagen vuole sorpassare Tesla con le elettriche entro il 2025
Volkswagen vuole sorpassare Tesla con le elettriche entro il 2025
Tesla Model S con schermo motorizzato avvistata in rete
Tesla Model S con schermo motorizzato avvistata in rete
Tesla ha inaugurato la sua prima fabbrica europea
Tesla ha inaugurato la sua prima fabbrica europea