La guerra in Ucraina non avrà un grosso impatto sull’industria dei chip

9 mesi fa

Secondo i principali produttori, la guerra in Ucraina non avrà grosse ripercussioni sull’industria dei semiconduttori, già messa in forti difficoltà dalla pandemia. Lo dichiara con una nota la Semiconductor Industry Association (SIA), che ha commentato le sanzioni annunciate dal Governo degli USA.

Nella nota la SIA si è schiarata a sostegno delle decisioni della Casa Bianca, dichiarando il suo impegno nel rispettare le nuove regole sulle esportazioni. La SIA, riferendosi all’aggressione militare ad opera della Russia, parla di «un evento profondamente inquietante». Pur minimizzando l’impatto complessivo delle sanzioni, l’associazione ha comunque ammesso di dover ancora «determinare con chiarezza e precisione» i potenziali effetti sulla disponibilità e sui prezzi dei chip.

La SIA ha spiegato di non aspettarsi enormi conseguenze perché la Russia non è un mercato particolarmente importante per l’industria dei chip, rappresentando circa lo 0,1% degli acquisti globali (lo rivelano i dati del WSTS).

Il mercato ICT russo vale circa 50,3 miliardi, a fronte di una spesa globale per i chip che nel 2021 ha toccato i 4.470 miliardi di dollari.

L’altro punto fondamentale riguarda l’aumento dei costi (o l’irreperibilità) del gas proveniente dalla Russia, ma anche su questo la SIA mantiene un atteggiamento di cauto ottimismo, sostenendo che l’industria dei chip può contare su una rete di fornitori di materiali e gas estremamente diversificata.

La guerra in Ucraina ha comunque già avuto degli importanti effetti sull’economia globale. Ad esempio il prezzo del petrolio ha raggiunto i 100 dollari al barile per la prima volta dal 2014, mentre la azioni del mercato europeo e asiatico hanno perso in media l’1,5%. Le conseguenze peggiori si sono viste nel mercato delle criptovalute.

Ma i potenziali problemi non arrivano solo dalle sanzioni. L’Ucraina è uno dei principali produttori di neon, un gas utilizzato per i laser impiegati nell’industria dei chip. Anche su questo il settore non si è fatto trovare impreparato: dal 2014, dopo l’annessione della Crimea e lo scoppio di una violenta guerra che ad oggi ha prodotto oltre 14.000 morti, l’industria ha progressivamente diversificato la filiera di approvvigionamento del gas.

"Elon Musk ha iniziato a far propaganda per la Russia dopo aver parlato con Putin", ma lui smentisce le accuse
"Elon Musk ha iniziato a far propaganda per la Russia dopo aver parlato con Putin", ma lui smentisce le accuse
Kiev sotto i missili, colpito anche il centro di ricerca e sviluppo di Samsung
Kiev sotto i missili, colpito anche il centro di ricerca e sviluppo di Samsung
TikTok è stato sanzionato dalla Russia per aver diffuso "propaganda LGBT"
TikTok è stato sanzionato dalla Russia per aver diffuso "propaganda LGBT"
Meta ha sospeso 1.600 account utilizzati per diffondere propaganda russa
Meta ha sospeso 1.600 account utilizzati per diffondere propaganda russa
Il centro di Mosca nel caos: gli hacker pro-Ucraina ordinano a centinaia di tassisti di recarsi nella stessa via
Il centro di Mosca nel caos: gli hacker pro-Ucraina ordinano a centinaia di tassisti di recarsi nella stessa via
La Russia dice di voler abbandonare l'ISS dopo il 2024
La Russia dice di voler abbandonare l'ISS dopo il 2024
Russa, il mining di criptovalute consuma più energia dell'agricoltura: "va considerata attività industriale"
Russa, il mining di criptovalute consuma più energia dell'agricoltura: "va considerata attività industriale"

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.