Apple inizia un nuovo processo di verifica prima di fornire sconti agli studenti

4 mesi fa

Apple

Moltissime aziende offrono per i propri prodotti dei prezzi “preferenziali” per permettere agli studenti di ottenere determinati prodotti potenzialmente legati all’istruzione con cifre minori rispetto al resto, con anche ulteriori categorie che a volte vengono favorite. Capita però che alcuni account vengano compromessi, e che infatti dei furbetti decidano di fingersi studenti per riuscire a ottenere in ogni caso gli sconti, pur non avendone diritto.

Ovviamente, per ovviare al problema, alcune aziende decidono di avviare dei processi di verifica maggiormente precisi, pensati al fine di evitare che qualcuno possa spacciarsi per uno studente e fruire degli sconti. Fra le compagnie in questione troviamo Apple, che ha confermato l’arrivo di un nuovo processo di verifica, arrivato come un fulmine a ciel sereno senza alcun avviso – come spiegato da The Verge – e notato da alcuni utenti sulla piattaforma di Reddit.

Attualmente, per identificare gli studenti il colosso di Cupertino utilizza Unidays, servizio di verifica di terze parti, limitando tra le altre cose gli articoli che possono essere acquistati usando gli sconti, forse per evitare chi acquista beni anche per i propri conoscenti fruendo degli sconti. Nello specifico, si parla della possibilità di acquistare un computer, un Mac mini, un laptop, due iPad e due accessori per anno, forse in questo caso una scelta leggermente limitante.

Si parla di un processo già attivo anche nel nostro paese, come potete vedere al seguente link, attraverso il quale è possibile registrarsi al programma per accedere a tutti gli sconti, gli stessi che fino a oggi sono sempre stati presenti, seppur più facili da ottenere. Ovviamente, parliamo di una manovra che potrebbe fermare alcuni clienti dall’acquistare dei prodotti, ma la scelta del colosso di Cupertino è sicuramente corretta, visto che risulterà più giusta per tutti i reali studenti.

 

 

App Store: entro il 30 giugno dovrà essere possibile cancellare gli account da ogni app
App Store: entro il 30 giugno dovrà essere possibile cancellare gli account da ogni app
iOS 16 potrebbe farsi attendere più del previsto
iOS 16 potrebbe farsi attendere più del previsto
Apple CarPlay: supporto per le Tesla realizzato da un utente
Apple CarPlay: supporto per le Tesla realizzato da un utente
Gli Apple Silicon aprono le porte a sempre più giochi su Mac
Gli Apple Silicon aprono le porte a sempre più giochi su Mac
AirTag: i tracker di Apple si aggiornano dopo 7 mesi
AirTag: i tracker di Apple si aggiornano dopo 7 mesi
Il numero di malware aumenta, ma macOS è più sicuro di Windows e Android
Il numero di malware aumenta, ma macOS è più sicuro di Windows e Android
iPhone 14 in arrivo ancora senza il supporto al Touch ID?
iPhone 14 in arrivo ancora senza il supporto al Touch ID?