L’AT-AT da 799€ della LEGO delude (alcuni) appassionati: “impossibile da smontare e rimontare”

237
1 anno fa

L’AT-AT della LEGO da 799€ passerà alla storia come uno dei più colossali ed imponenti set dell’azienda danese. Sicuramente è uno dei prodotti della linea UCS – quella dedicata ai collezionisti adulti – più belli degli ultimi anni. Eppure molti fan non sono contentissimi. Il motivo? Una volta montato l’AT-AT è praticamente impossibile da smontare e rimontare. “Viola completamente la tradizione della LEGO”, denunciano gli appassionati più oltranzisti.

L’AT-AT è un set dalle misure imponenti: 62 cm x 69 cm x 24 cm. Un colosso. E non solo: il set non è statico, le gambe del mezzo corazzato imperiale si possono regolare a piacimento, oltre al fatto che l’AT-AT si può anche aprire, in modo da accedere alcuni scompartimenti interni, a partire dalla cabina di pilotaggio. Il set viene venduto assieme a 9 minifigures.

Ma proprio le dimensioni importanti del set – unite alla struttura peculiare del mezzo dell’universo di Star Wars – hanno costretto gli ingegneri della LEGO a prendere più di qualche compromesso. Lo scheletro dell’AT-AT è quasi interamente realizzato con pezzi della linea Technic. Una volta assemblato, segnalano gli appassionati, alcune parti dello scheletro sono semplicemente impossibile da smontare. Non senza usare strumenti dedicati – che non fanno parte della tradizione LEGO -, come pinze o, nel caso specifico dell’AT-AT, un coltello affilato per rimuovere un particolare connettore della linea Technic.

La tradizione vuole che tutti i set LEGO vengano progettati per essere montati, certo, ma se lo desideri anche smontati in modo da poter essere montati una seconda volta, o in modo da poter usare i pezzi per creare le costruzioni che desideri. Tuttavia, l’ultimo prodotto dell’azienda, il 75313 AT-AT, ha ignorato questa tradizione. Alcune sottounità del set sono impossibili da smontare senza utilizzare degli strumenti metallici particolarmente affilati

spiega BRICKSET, autorità nel mondo degli appassionati dei mattoncini. «Francamente? Siamo molto stupiti che queste istruzioni siano state autorizzate, LEGO ha un processo di revisione dei progetti molto stringente di solito», continua il sito.

Ma LEGO non è completamente d’accordo con le accuse dei fan più oltranzisti. Con un comunicato inviato a VICE, LEGO ha confermato che tutti i set vengono progettati in modo da poter essere smontati e rimontati a piacere. “L’AT-AT non fa eccezione”. LEGO ha anche ribadito che il set è uno dei più complessi mai rilasciati sul mercato ed è indicato per una clientela di over 18. Quindi sì, è molto complicato da montare e ancora più complicato da smontare. LEGO contesta anche l’idea che il set non possa venire smontato senza usare strumenti impropri. “È complicato, ma si può fare usando il LEGO tool che viene fornito con ogni set”.

 

 

Rebel Moon: il dirigente Netflix lo descrive come lo Star Wars di Zack Snyder
Rebel Moon: il dirigente Netflix lo descrive come lo Star Wars di Zack Snyder
The Mandalorian 3: il trailer supera il record di visualizzazioni per una serie su Star Wars
The Mandalorian 3: il trailer supera il record di visualizzazioni per una serie su Star Wars
The Mandalorian 3: trailer della nuova stagione
The Mandalorian 3: trailer della nuova stagione
The Mandalorian 3: ecco il poster della terza stagione
The Mandalorian 3: ecco il poster della terza stagione
The Bad Batch 2: tutto quello che c'è da sapere per vedere la seconda stagione
The Bad Batch 2: tutto quello che c'è da sapere per vedere la seconda stagione
Star Wars: The Bad Batch 2: i nuovi character poster di Omega e Hunter
Star Wars: The Bad Batch 2: i nuovi character poster di Omega e Hunter
Star Wars: Lucasfilm e Studio Ghibli hanno realizzato un corto su Grogu, da oggi su Disney+
Star Wars: Lucasfilm e Studio Ghibli hanno realizzato un corto su Grogu, da oggi su Disney+