The Legend of Korra – Mondi Contesi, la recensione del fumetto di Tunué

2 mesi fa

9 minuti

The Legend of Korra la recensione

In questa recensione di The Legend of Korra – Mondi Contesi vi parleremo di come si è evoluta la storia della serie tv con fan in tutto il mondo. Dopo il successo di Avatar The Last Airbender, la Tunué dal 21 ottobre porta in Italia The Legend of Korra – Mondi Contesi, la graphic novel che prosegue la storia originale. I fumetti sono scritti dai creatori della versione animata Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko e disegnati da Irene Koh.

Gli appassionati potranno seguire l’inizio e l’evolversi della relazione romantica di Korra, la ragazza proveniente dalla Tribù dell’Acqua del Sud e attuale reincarnazione dell’Avatar, erede di Aang, e Asami. The Legend of Korra, oltre l’ambientazione fantasy e avventurosa, è stata uno spartiacque importante nella rappresentazione queer nelle serie destinate anche al giovane pubblico.

In questa storia, dopo un soggiorno nel mondo degli spiriti, Korea e Asami ritornano a Città della Repubblica. Qui si trovano faccia a faccia con conflitti e intrighi politici e con il  fatto che un imprenditore intende trasformare il nuovo portale degli spiriti in un parco di divertimenti, interrompendo una connessione già difficile con l’aldilà. Le triadi si sono riallineate e sono impegnate in una brutale faida ai confini della città, dove centinaia di sfollati si sono trasferiti. Korra e Asami giurano di risolvere la vicenda ma il loro aiuto sarà accettato e benvoluto.

Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko, sono i creatori nonché produttori esecutivi della serie animata di successo Avatar The Last Airbender e The Legend of Korra. Prima di Avatar, Michael Dante DiMartino ha lavorato per dodici anni al Film Roman, aiutando a dirigere King of the Hill, I Griffin e Mission Hill. Irene Koh invece, è una disegnatrice di Seoul e lavora con grandi editori come Dark Horse Comics, DC Comics e Marvel Comics.

Molti destini, un’unica storia

The Legend of Korra la recensione

Continuiamo la recensione di The Legend of Korra – Mondi contesi, dicendo che non c’è dubbio che il mondo di Avatar: The Last Airbender sia uno dei più acclamati e brillanti realizzati negli ultimi 20 anni. Sia l’originale che il suo sequel, The Legend of Korra, sono entrambi pieni di incredibili personaggi, temi, pesanti poste emotive e pile su pile di tradizioni (anche rivisitate). Pertanto, continuare la storia e l’eredità di una delle fiction più amate degli ultimi anni tramite i fumetti è un compito abbastanza arduo. Tuttavia, ha anche perfettamente senso. Quale altro mezzo consentirebbe la libertà di narrazione e arte visiva che il mezzo dei fumetti ha? La prova è nei risultati finali, poiché The Legend of Korra – Mondi contesi, scritto dal co-creatore della serie originale Michael Dante DiMartino e disegnato da Irene Koh, è un sequel diretto meravigliosamente eseguito del quarto e ultimo libro di Korra.

Con molti ritorni ben orchestrati dei personaggi preferiti dai fan, una trama intensa piena di mistero e tensione, una storia d’amore emotivamente appagante e immagini mozzafiato, questa storia a fumetti è il modo migliore per vivere il ritorno nel mondo che conosciamo.

Dopo un soggiorno rinfrescante nel mondo degli spiriti, Korra e Asami tornano a a Città della Repubblica, come abbiamo accennato, ma non trovano altro che dirottamenti politici e conflitti tra umani e spiriti. Il pomposo sviluppatore Wonyong Keum ha in programma di trasformare il nuovo portale degli spiriti in un parco di divertimenti, interrompendo potenzialmente una connessione già tumultuosa con gli spiriti. Ai margini della città, Zhu Li arruola tutti quelli che può per aiutare le migliaia di sfollati affamati e senzatetto che si sono trasferiti lì. Nel frattempo, il nuovo spietato leader di Triple Threats, Tokuga, è determinato a unire le altre triadi sotto il suo governo, a qualunque costo.

Sarebbe difficile immaginare qualsiasi storia di Avatar senza il tocco del team creativo originale dello show, quindi è una fortuna che Dark Horse abbia contattato il co-creatore di Legend of Korra e The Last Airbender Micheal Dante DiMartino per creare un seguito alle avventure animate di Korra. Con il contributo dell’altro creatore principale della serie, Bryan Konietzko, DiMartino ha scritto un sequel molto divertente e coinvolgente degli eventi di The Legend of Korra.

Questa serie inizia proprio dove è finito il libro 4, con la neonata Korra e Asami che si prendono una vacanza nel mondo degli spiriti dopo la vittoria del Team Avatar su Kuvira e l’Impero della Terra. Una delle principali critiche al finale di Korra è stata che la coppia romantica di Korra e Asami era un po’ fuori luogo. Al di fuori di piccoli accenni sparsi nelle stagioni successive, non c’era molto da costruire per loro fino a trovarsi a essere coinvolte romanticamente.

DiMartino invece, ha fatto un buon lavoro nel portare avanti la loro relazione attraverso una lente più credibile, mentre la nuova coppia attraversa i dolori crescenti di apertura di ogni nuova relazione condita con le intense situazioni del mondo in cui vivono. La relazione di Korra e Asami è uno degli elementi che colpisce di più questo fumetto, il che è un merito di quanto lavoro DiMartino abbia messo per dare corpo a questa nuova storia d’amore. I tocchi socio-politici in Mondi Contesi possono venire via in modo più pulito di quanto non abbiano fatto anche nella serie originale, dal momento che il mezzo dei fumetti ha una censura meno stretta su di esso rispetto alle principali animazioni.

Una lettera d’amore al team creativo

The Legend of Korra la recensione

Ci avviamo alla conclusione della recensione di The Legend of Korra con alcune ultime osservazioni. La caratterizzazione dei personaggi principali è ancora assolutamente alla pari con il modo in cui sono apparsi nella serie animata. Korra è ancora sfacciata e testarda, Asami è ancora la persona più intelligente nella stanza, Bolin è adorabile, Mako è nervosa e Zhu Li è al comando.

Proprio come con la serie originale, vorrei ci fosse più tempo con Tenzin e la sua famiglia, ma nel complesso il tempo che abbiamo ricevuto con i personaggi è stato soddisfacente e sembrava una naturale continuazione degli eventi.

Mondi contesi sembra davvero un piccolo arco narrativo in una stagione di Legend of Korra, e la maggior parte dei lettori si sentirà come a casa aprendo queste pagine.

Se c’è una sola osservazione che si può fare su questo arco, è che il cattivo principale non ha avuto abbastanza tempo sulla pagina. L’introduzione formidabile di Tokuga non è solo molto divertente, ma anche estremamente intrigante per i fan di Avatar di lunga data. Sfortunatamente, dopo questo, diventa solo un cattivo ragazzo taglia e incolla. Anche con un evento che gli ha cambiato la vita all’inizio della storia, non passa mai oltre l’essere solo un criminale assetato di potere. Sotto tutti gli altri aspetti, Dimartino e Konietzko hanno creato una serie di sequel dal ritmo serrato che ha abbastanza focus sul personaggio, ostacoli spirituali e politici e azione per accontentare la maggior parte dei fan di Legend of Korra.

L’ormai iconico stile visivo di The Last Airbender e The Legend of Korra, con il suo anime e l’animazione e il colore influenzati dall’est, richiede un team di talenti significativi per replicarsi sulle pagine di un fumetto. Fortunatamente, le matite di Irene Koh e i colori di Vivian Ng danno vita alle straordinarie immagini di questo universo in modo splendido. Le matite di Ko replicano i personaggi e gli ambienti di Legend of Korra con un’autenticità immediatamente riconoscibile, pur mantenendo il suo stile visivo. Koh rende un ottimo servizio al team creativo aderendo all’estetica del mondo di Korra, con tutto, dalle strade di Città della Repubblica all’abbigliamento dei membri delle nazioni piegate, disegnato con dettagli azzeccati. Anche i design di alcuni degli spiriti che fanno le apparizioni sono sbalorditivi, si adattano al mondo di Avatar ma allo stesso tempo portano qualcosa di nuovo sul tavolo (alcuni mi hanno ricordato una creazione di Miyazaki).

Le scene di combattimento portano la giusta quantità di intensità viscerale, con le arti marziali e la distruzione che sembrano uscite dalla serie. Il suo talento si manifesta anche nei piccoli momenti. Molto di ciò che rende la relazione di Korra e Asami così coinvolgente da leggere è il modo in cui la coppia viene presentata sulla pagina. Accenti di trepidazione si intrecciano con l’apparente cura e amore che le due hanno l’una per l’altra, e questo tocco creativo rende la coppia ancora più credibile. I colori, le ombre e gli effetti di luce forniti da Vivian Ng danno vita a questa serie nell’Avatar tanto quanto le matite.

La luce nebulosa del mondo degli spiriti, le strade illuminate da lanterne a gas e la gamma di sfumature elementari si abbinano alle splendide viste in entrambe le serie animate.

Il lettering di Nate Piekos è semplice ma dinamico, altera i caratteri in base ai personaggi e ovviamente cambia drasticamente per esclamazioni e urla/pianti. Il lavoro visivo su mondi contesi non è solo una lettera d’amore al team creativo dell’animazione originale, ma un trionfo che si regge da solo.

The Legend of Korra – mondi contesi è frenetico, emozionante un vero e proprio viaggio attraverso Città della Repubblica e un divertente ritorno in questo universo. La sceneggiatura di Dimartino sembra una naturale progressione degli eventi della stagione finale, mentre approfondisce con delicatezza la nuova storia d’amore tra Korra e Asami. Le ricadute politiche dell’ultima stagione della serie sono gestite in modo semplice ma efficace nell’universo.

Il lavoro visivo di Irene Koh e Vivian Ng è uno sforzo meraviglioso che incapsula perfettamente l’aspetto e l’atmosfera dell’universo animato di Avatar, pur mantenendo lo stile unico di entrambi gli artisti.

Questa è una storia creata per mantenere e continuare l’eredità di questi personaggi piuttosto che migliorare alcuni dei difetti della serie. Tuttavia, se siete  fan di questo mondo e dei personaggi di The Legend of Korra, allora questa edizione sarà un must-have.

The Legend of Korra – Mondi Contesi è disponibile per l’acquisto su Tunué.com

 

78
The Legend of Korra - Mondi Contesi
Recensione di Laura Della Corte

Concludiamo la recensione di The Legendo of Korra - Mondi contesi dicendo che non è un lavoro dedicato solo agli appassionati di questo universo ma anche a chi vuole avvicinarvisi per la prima volta. Una vera chicca dal punto di vista grafico e narrativo.

ME GUSTA
  • La storia si espande in modo naturale e rispettando l'originale.
  • Il lavoro visivo di Irene Koh e Vivian Ng è intrigante.
  • Il lettering di Nate Piekos è semplice ma dinamico.
FAIL
  • La figura dell'antagonista avrebbe meritato più spazio.
Avatar: The last Airbender - Tunuè lancia un quiz a premi
Avatar: The last Airbender - Tunuè lancia un quiz a premi
Lucca Changes: ecco tutti gli appuntamenti di Tunué
Lucca Changes: ecco tutti gli appuntamenti di Tunué
Il Trono del Re: Young Adult, tra fumetti e narrativa
Il Trono del Re: Young Adult, tra fumetti e narrativa
Treviso Comic Book Festival: tutti i vincitori dei Premi Boscarato 2019
Treviso Comic Book Festival: tutti i vincitori dei Premi Boscarato 2019
Il Trono Del Re: dagli Straordinari Gentlmen a Cowboy Bebop ed Hellboy
Il Trono Del Re: dagli Straordinari Gentlmen a Cowboy Bebop ed Hellboy
The Game Fortress Comic & Movie Festival 2019: 15-16 Giugno a Palmanova
The Game Fortress Comic & Movie Festival 2019: 15-16 Giugno a Palmanova
Il Trono Del Re: Dirk Gently, Birthright, Sospeso e le tante novità Panini di agosto
Il Trono Del Re: Dirk Gently, Birthright, Sospeso e le tante novità Panini di agosto