GUIDE

10 cose da sapere su Ghostbusters: Legacy prima di andare a vederlo

28
2 settimane fa

7 minuti

10 cose da sapere su Ghostbusters: Legacy prima di andare a vederlo, sono quel che vi offriamo in questo nuovo articolo, dedicato per l’appunto a questa nuova avventura nel mondo degli acchiappafantasmi. Il nuovo film è un appuntamento immancabile per i fan storici della saga… così come per i giovanissimi che ancora non conoscono questo universo narrativo.

Potreste dunque trovare utile la nostra guida: Di che parla? Chi sono i protagonisti? Che rapporto ha con i precedenti capitoli dell’universo degli Acchiappafantasmi? Vi raccontiamo tutto quel che dovete sapere, senza spoilerarvi nulla che non sia contenuto nel materiale promozionale o non sia noto dai precedenti film del franchise. Per il resto, buon divertimento e buona visione!

Cos’è Ghostbusters: Legacy

recensione di Ghostbusters: LegacyGhostbusters: Legacy è una commedia sovrannaturale per tutta la famiglia, che affonda le radici nel celebre franchise partito, nel 1984, dal Ghostbusters originale, uno dei film simbolo degli anni ’80, che univa la bizzarra comicità dei suoi autori con un pizzico di innocuo horror, creando un mix difficilmente uguagliabile ma che da allora si è proteso in un sequel cinematografico (nel 1989), una serie animata, alcuni videogiochi e serie a fumetti e uno sfortunato reboot nel 2016.
A tutti gli effetti, si pone come un sequel della serie originaria, e il titolo italiano, una volta tanto, è quasi più azzeccato dell’originale: “Legacy” infatti sottintende quanto questo film sia un seguito diretto ma, al contempo, un lascito verso una nuova generazione, tanto di spettatori quanto di protagonisti.

Le origini


È improbabile che non abbiate mai avuto a che fare con il franchise di Ghostbusters: ha letteralmente segnato l’immaginario fantastico occidentale degli anni ’80, scatenando una vera e propria mania sull’argomento dei fantasmi.
Si tratta fondamentalmente di una commedia sovrannaturale della Columbia Pictures caratterizzata da un umorismo pungente (tipico degli autori e attori del Saturday Night Live presenti nel cast) e ottimi effetti speciali per l’epoca, condita da molte soluzioni originali e impreviste.
Tre bizzarri scienziati e parapsicologi, licenziati dall’università, si ritrovano a condurre ricerche sul campo delle manifestazioni spiritiche, scoprendo il modo di imprigionarle e… cacciandosi in un mare di guai. La pellicola, in virtù del suo approccio originale e strafottente, divenne istantaneamente un cult, generando un seguito enorme e un vero e proprio franchise.

I protagonisti


Stati Uniti, ai giorni nostri: il mondo ha dimenticato le imprese dei Ghostbusters. Arrivati in una piccola città, una madre single e i suoi due figli riscoprono la loro connessione con gli Acchiappafantasmi originali e la segreta eredità lasciata loro da un membro del team originale.
Neanche a dirlo, stiamo parlando della figlia e dei nipoti del mitico Egon Spengler, ovvero Callie e i giovanissimi Phoebe e Trevor. Con loro, i compagni di classe Podcast e Lucky Domingo, oltre al professor Grooberson, affabile insegnante dei ragazzi genuinamente interessato agli acchiappafantasmi.

Il cast


Nel cast di Legacy troviamo innanzitutto Finn Wolfhard, divenuto famoso negli ultimi anni grazie a Stranger Things e… non nuovo ad indossare un costume da Ghostbuster, se avete visto la serie Netflix. Sua sorella, invece, è interpretata da Mckenna Grace, piccola star in ascesa che abbiamo visto, tra le altre cose, in I, Tonya, Ready Player One e Captain Marvel. La madre Carrie Coon, tra le altre cose, è stata Proxima Midnight nel Marvel Cinematic Universe. Presenza molto evidente, su tutti i materiali pubblicitari, è quella di Paul Rudd (Ant-Man) nel ruolo di Gary Grooberson. Nel cast sono presenti altre sorprese, ma vi lasceremo il piacere di scoprirle da soli!

I cameo importanti


Non è più un segreto da molto tempo che questo film segna il ritorno, prima dell’effettivo passaggio di consegne alla nuova generazione di Acchiappafantasmi, di quasi tutto il cast originale: il grande assente è Rick Moranis, oltre naturalmente ad Harold Ramis, tristemente venuto a mancare nel 2014 ma presente con footage e reference d’epoca. Per il resto, aspettatevi di rivedere gli interpreti originali riprendere gli stessi ruoli (a differenza dei camei nel film del 2016, dove erano personaggi completamente diversi).

La Ecto-1


La Ecto-1, pur non essendo un capolavoro di design, rimane comunque una delle auto più iconiche del cinema degli anni ’80, e torna in questo nuovo episodio, più sgangherata che mai.
L’auto, lo scorso Lucca Comics & Games, è stata utilizzata per la campagna pubblicitaria, fino a essere stata “rapita” da Rovazzi. Per chi si fosse perso la vicenda, qui trovate il video della singolare rivendicazione.

I fantasmi


La risma di creature ectroplasmatiche presenti nel film non si discosta da quelle viste nelle precedenti incarnazioni, tra fantasmi dispettosi e malevoli, pericolosi o semplicemente viscidi… non vi spoilereremo la presenza o meno di specifici ritorni, ma sappiate che avrete delle belle sorprese. Naturalmente, non manca un fantasma golosone, in questo caso denominato Muncher.

Il regista


Ghostbusters: Legacy è diretto da Jason Reitman, regista di film come Juno, Tra le nuvole, Young Adult e Tully. Si tratta di un figlio d’arte: è figlio, infatti, di Ivan, già regista dei primi due film del franchise. Non si tratta, tuttavia, di una scelta “banale” né obbligata, quanto di una presa di responsabilità del figlio nei confronti del lavoro del padre:

Per me, è questa idea di fare un film per mio padre, che porta avanti un retaggio a cui sono stato introdotto quando avevo sette anni ed è stata una parte profonda della mia infanzia, nello stesso modo in cui lo stata di tutti.

Lo stesso Ivan si è detto commosso e orgoglioso della scelta e del lavoro del figlio:

Mi ha positivamente meravigliato che volesse farlo [dirigere il film, ndr]. Ha davvero avuto la sua direzione specifica. Ha lavorato per anni per stabilire il suo tipo di regia e il suo specifico talento, per poi volersi buttare in questo, qualcosa che era già famoso.

Anche in questo, Legacy è un vero e proprio lascito a una nuova generazione, che prosegue sullo stesso solco, ma con una sensibilità nuova e aggiornata.

Cosa bisogna vedere prima di Ghostbusters: Legacy

Ghostbusters Legacy Recensione Finn Wolfhard
Il nuovo Ghostbusters è un’intelligente operazione di legacyquel, ovvero di rinnovamento di un franchise con un reboot parziale in cui sostanzialmente si passa il testimone da una generazione all’altra: una formula in verità assai rischiosa, quando i nuovi personaggi non riescono a imporsi sui precedenti, quando i nuovi registi sono più blandi degli originali, quando in sostanza il pubblico (vecchio e nuovo) non recepisce l’opera nel modo migliore.

Indiana Jones, col quarto episodio, ha fallito in questa missione: stesso risultato fallimentare per Star Wars, nella terza trilogia cinematografica… anche se si è ripreso in tv. Un esempio piuttosto virtuoso è stato quello di Rocky/Creed, invece: ebbene, Ghostbusters si pone come un vero e proprio punto di riferimento da questo punto di vista, perché i fan di vecchia data possono continuare ad appassionarsi all’universo narrativo che abitano, ma le nuove generazioni non hanno la necessità di conoscere effettivamente “le puntate precedenti”, partendo tranquillamente da qui e poi, eventualmente, recuperando quello che per gli stessi protagonisti della vicenda sono sotrie accadute prima ancora che nascessero.

Potete, insomma, andare al cinema anche senza aver mai visto l’originale. Certo, l’impatto emotivo, per chi conosce quel che “nasconde” il passato, sarà più forte. In ogni caso, i riferimenti fondamentali e specifici sono al primo film originale, ma certo non mancano le strizzatine d’occhio al secondo lungometraggio, alla serie animata e anche al videogioco del 2009, tratto da una possibile sceneggiatura per un terzo capitolo con i membri originali della squadra.

Il futuro


Ghostbusters è qui per restare. Mentre il reboot del 2016 era un nuovo punto d’inizio che voleva sfruttare un’idea vincente attualizzandola (in modo, purtroppo, mal recepito dal pubblico) questo capitalizza l’eredità portandola in nuove direzioni e il futuro è certamente aperto a nuove soluzioni. Senza spoilerarvi nulla in questo articolo, se non temete anticipazioni (o subito dopo la visione del film) gustatevi questo speciale video, che vi chiarirà alcuni aspetti del finale e di dove si potrebbe andare a parare nel futuro.

 

Ghostbusters: Legacy è al cinema dal 18 novembre, distribuito da Warner Bros. Pictures.

Leggi anche la recensione del film:

 

10 horror comedy da riscoprire, da Frankenstein Junior a Il mostro della cripta, passando per Ghostbusters
10 horror comedy da riscoprire, da Frankenstein Junior a Il mostro della cripta, passando per Ghostbusters
I 21 film più attesi del 2021 che arriveranno al cinema o in streaming
I 21 film più attesi del 2021 che arriveranno al cinema o in streaming
I 20 film più attesi del 2020
I 20 film più attesi del 2020
Guida ai Regali di Natale 2019
Guida ai Regali di Natale 2019
Guida ai Regali di Natale 2018
Guida ai Regali di Natale 2018
Guida ai Regali di Natale 2017
Guida ai Regali di Natale 2017
Guida ai Regali di Natale 2016
Guida ai Regali di Natale 2016