Il Comune di Torino vittima degli hacker: servizi rallentati, ora i criminali chiedono un riscatto

32
1 anno fa

Gli hacker attaccano il Comune di Torino, da questa mattina i servizi informatici dell’amministrazione sono paralizzati. I criminali: «pagateci un riscatto in criptovalute». I tecnici lavorano ad una soluzione, ma nel frattempo tanti servizi – come quelli anagrafici – sono completamente fuori uso, anche per evitare la diffusione del malware. La polizia postale ha già aperto un’indagine.

I tecnici sono al lavoro per ripristinare il funzionamento corretto del sistema e, al più presto, consentire a uffici e sportelli di operare in sicurezza

si legge in una nota pubblicata dal Comune.

I sistemi informatici del Comune sono stati attaccati da un ransomware, un malware che cifra le informazioni contenute nei computer, rendendole inservibili. L’unico modo per riottenere il controllo della macchina è avere la chiave di decrittazione. Da qui il ricatto che dà il nome al tipo di attacco: se la vuoi devi pagare un riscatto.

Secondo le prime ricostruzioni, sarebbero state compromesse solo poche postazioni. «I servizi del Comune non sono stati compromessi, ma possono verificarsi alcuni disservizi agli sportello, dovuti a misure cautelative di contrasto alla diffusione del malware», spiega in queste ore il Comune.

Nel frattempo l’Italia si conferma un bersaglio sempre più appetitoso per i criminali. Dalla Regione Lazio alle aziende private come San Carlo. Negli ultimi mesi si sono moltiplicati gli attacchi informatici a danno delle organizzazioni del nostro Paese, e probabilmente è solo l’inizio.

 

 

Agenzia delle Entrate, finalmente sappiamo cosa è successo: la vittima degli hacker è un'altra
Agenzia delle Entrate, finalmente sappiamo cosa è successo: la vittima degli hacker è un'altra
Data breach Agenzia delle Entrate, Sogei smentisce attacco hacker
Data breach Agenzia delle Entrate, Sogei smentisce attacco hacker
Agenzia delle Entrate, gli hacker di Lockbit rivendicano un attacco: "pagate o pubblichiamo 76GB di informazioni riservate"
Agenzia delle Entrate, gli hacker di Lockbit rivendicano un attacco: "pagate o pubblichiamo 76GB di informazioni riservate"
Un hacker ha rubato i dati di oltre 1 miliardo di cinesi, ora sono in vendita sul deep web
Un hacker ha rubato i dati di oltre 1 miliardo di cinesi, ora sono in vendita sul deep web
I canali social dell'esercito del Regno Unito sono stati usati per promuovere alcune truffe
I canali social dell'esercito del Regno Unito sono stati usati per promuovere alcune truffe
Gruppo Conti, fine dei giochi? Server offline e attività criminale azzerata
Gruppo Conti, fine dei giochi? Server offline e attività criminale azzerata
L'Italia nel mirino degli hacker russi, Killnet paralizza il sito del Senato e della Difesa
L'Italia nel mirino degli hacker russi, Killnet paralizza il sito del Senato e della Difesa

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.