GUIDE

Eternals: 10 cose da sapere prima di andare a vederlo

38
4 settimane fa

8 minuti

Eternals è infine arrivato nei cinema di tutta Italia ed è, naturalmente, un tassello immancabile del Marvel Cinematic Universe, per via dei vari riferimenti incrociati al resto del mondo Marvel e le conseguenze che avrà sul futuro di questo universo narrativo. Forse, però, vi siete persi nella cronologia della Fase Quattro e dunque potreste trovare utile la nostra guida con le 10 cose da sapere prima di andare a vederlo.
Di che parla? Chi sono i protagonisti? Che rapporto ha con i precedenti film Marvel? Vi raccontiamo tutto quel che dovete sapere, senza spoilerarvi nulla che non sia contenuto nel materiale promozionale o non sia noto dalle precedenti pellicole del MCU. Per il resto, buon divertimento e buona visione!

Cos’è Eternals

Eternals
Eternals è il ventiseiesimo film dell’Universo Cinematografico Marvel, terzo della cosiddetta Fase Quattro: è diretto da Chloé Zhao, regista premio Oscar per Nomadland, e porta sul grande schermo un’epica storia, che abbraccia migliaia di anni e vede protagonisti un nuovo team di Super Eroi immortali, costretti a uscire dall’ombra per unirsi contro il più antico nemico dell’umanità, I Devianti.
La pellicola ha chiuso, in anteprima mondiale, il programma della Festa del Cinema di Roma e di Alice nella città lo scorso 24 ottobre, per poi essere protagonista anche di un’altra anteprima presso Lucca Comics & Games 2021, prima dell’uscita ufficiale italiana il 3 novembre e quella statunitense del 5.

Le origini


Gli Eterni sono nati dalla fervida e geniale mente del fumettista Jack Kirby, che li ha fatti debuttare tra gli eroi Marvel nel luglio del 1976. Si tratta di esseri semi-divini, plasmati dalla razza extraterrestre dei Celestiali a partire dal dna umano, proprio come i Devianti. Ma a differenza di questi ultimi, pericolosi, mostruosi e incontrollabili, gli Eterni sono in grado di utilizzare i loro poteri per il bene dell’umanità.
Surreale e complesso per gli standard dei fumetti dei supereroi dell’epoca, Kirby dà il meglio di sé in questo fumetto, che tuttavia non incontra grandi fortune, andando a concludersi per la prima run dopo un paio d’anni, coi personaggi in seguito riutilizzati saltuariamente ma senza grossi guizzi, perlomeno fino a quando Neil Gaiman non li ripropone, una quindicina di anni fa, riportandoli alla luce anche grazie ai disegni di John Romita Jr. Ancor più recentemente c’è stato un secondo reboot moderno, a opera di Kieron Gillen e Esad Ribic.

Gli Eterni


Esseri dagli enormi poteri praticamente divini, gli Eterni sono giunti sul nostro pianeta circa 7000 anni fa. Comunicando telepaticamente con il leader degli Eterni, Ajak, la razza dei Celestiali ha incaricato il gruppo di aiutare la crescita dell’umanità e lo sviluppo verso una forma di vita autosufficente, senza però interferire direttamente nei loro conflitti. Gli Eternals, di fatto, possono intervenire solo per arginare la minaccia dei Devianti, esseri parassitari di enorme pericolosità. Ora, dopo centinaia di anni in incognito e senza contatti fra di loro, è tempo di tornare a essere uniti.

I Celestiali


Si sa relativamente poco in proposito dei potenti esseri cosmici extraterrestri denominati Celestiali. Sappiamo essere una civiltà superiore e molto, molto più antica di quella umana, che hanno influenzato fin dagli albori, sebbene con intenzioni non molto chiare. Quello di cui possiamo esser certi è che hanno scatenato tutta una serie di eventi e scenari evolutivi, arrivando anche a sperimentare con la genetica umana dando vita a tutta una serie di varianti ed evoluzioni degli esseri umani, tra cui gli Eterni e i Devianti. E dando luogo anche ai presupposti affinché superpoteri di vario tipo si manifestassero nella razza umana, migliaia di anni dopo, in seguito all’evoluzione della specie.

I Devianti

I Devianti sono un’antica razza di terribili predatori, abituata a spazzare via ogni forma di vita intelligente dai pianeti che prendono di mira. Gli unici che si sono mai opposti alle loro mire espansionistiche sono gli Eterni, inviati 7000 mila anni fa sulla Terra dai Celestiali proprio con la missione di sconfiggerli. La missione ha avuto successo e l’umanità si è evoluta per migliaia di anni senza altre interferenze da parte di Celestiali, Devianti ed Eterni. Ma in seguito agli sconvolgimenti visti in Avengers: Endgame, i Devianti, guidati dal loro leader Kro, sono riapparsi, ravvivando la loro faida millenaria con gli Eternals.

Il cast

eternals
Eternals è un film corale, quanto e forse anche più dei vari Avengers e Guardiani della Galassia: il cast è decisamente ben assortito, multietnico e sicuramente il più inclusivo di sempre nel genere supereroistico.
Abbiamo Richard Madden, che interpreta l’onnipotente Ikaris; Gemma Chan, ovvero Sersi, amante dell’umanità; Kumail Nanjiani, nei panni di Kingo, dotato dei poteri del cosmo; Lauren Ridloff è la velocissima Makkari; Brian Tyree Henry lo ritroviamo nel ruolo dell’intelligente inventore Phastos; Salma Hayek interpreta la leader saggia e spirituale Ajak; Lia McHugh è, invece, Sprite, eternamente giovane e al tempo stesso piena di saggezza; ancora, Don Lee interpreta il potente Gilgamesh; Barry Keoghan il solitario Druig; e Angelina Jolie, che veste i panni dell’impetuosa guerriera Thena. Con Kit Harington in quelli di Dane Whitman.
Il cast vede la prima opportunità per due star al femminile (anche del cinema d’azione e avventura) come Angelina Jolie e Salma Hayek di lavorare a un film di supereroi; ritrova i due “fratelli” Richard Madden e Kit Harington di nuovo insieme dopo Game of Thrones, e Gemma Chan è invece al suo secondo ruolo nel MCU, dopo essere stata Minn-Erva in Captain Marvel (ma non ve ne renderete conto).

Chloé Zhao: una regista di pregio

La direzione di Eternals è stata affidata a Chloé Zhao, una vera e propria dimostrazione di intenti da parte dei Marvel Studios, che sceglie così una cineasta di origine asiatica, in grado di volgere uno sguardo intimista alla frontiera, come dimostrato da film indie come Songs My Brothers Taught Me, The Rider – Il sogno di un cowboy e Nomadland, con il quale ha poi conseguito numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui il Leone d’Oro a Venezia, due Golden Globe e tre Oscar.
Non solo un regista autoriale, inoltre, ma anche un simbolo dell’apertura e dell’inclusività che Marvel vorrebbe attribuire ai propri film d’ora in avanti, grazie a un cast multietnico e all’attenzione a tematiche “sensibili”.

Penso che quel che c’è in comune tra Nomadland ed Eternals è che sto raccontando storie che voglio davvero raccontare su personaggi che amo e con persone con cui amo lavorare. Mi considero molto fortunata che questo non sia cambiato.

ha affermato Zhao riguardo al passaggio da una produzione prettamente autoriale e semi-indie a un mega blockbuster.

Cosa bisogna vedere prima di Eternals


Eternals, naturalmente, fa parte della continuity del MCU, e più precisamente nel cosiddetto post-blip, ovvero qualche tempo dopo che Hulk/Bruce Banner ha riportato “indietro” gli scomparsi per effetto dello snap di Thanos. A quanto pare, le scene nel presente sono più o meno contemporanee a quelle di Spider-Man: Far From Home.
Ma buona parte del film è ambientata anche nel passato, finanche in epoche remote e che poco o nulla hanno a che fare con gli eventi già visti in altri film.
Di fatto, la stessa regista ha precisato che

Il film è completamente a se stante. Ti basti sapere che metà dell’universo è scomparso ed è tornato indietro [naturalmente sta parlando del dittico di Avengers: Infinity War ed Endgame, ndr]: è tutto quello che ti serve sapere per vedere il film.

Effettivamente, per sua natura, Eternals non ha grossi legami con il resto delle pellicole del MCU, a livello di riferimento o camei; curiosamente, se dovessimo andare a cercare qualche riferimento, potremmo/dovremmo spingerci in direzione dei Guardiani della Galassia, che hanno più volte citato l’esistenza dei Celestiali. La colonia di Knowhere si è insediata attorno e all’interno del cranio di un celestiale defunto, lo stesso Ego il pianeta vivente è un celestiale (a differenza dei fumetti) il che rende Peter Quill… un mezzo celestiale. Thanos, per quanto non esplicitamente dichiarato nei film, è figlio di due celestiali nei fumetti. Ma, ad ogni modo, non avrete bisogno di particolari conoscenze pregresse per andare a vedere gli Eterni al cinema.

Sarà disponibile su Disney+, magari con Accesso VIP?

Il film seguirà il percorso standard delle varie “finestre” di distribuzione, dunque inizialmente sarà possibile vederlo solo al cinema, a differenza di Black Widow. Più avanti, naturalmente, uscirà anche in Home Video, come Digital Download e nei consueti formati retail in DVD e Blu-Ray. Per vederlo compreso all’interno del catalogo Disney+ dovremo attendere diversi mesi.

Il futuro


Senza svelarvi, naturalmente, le scene finali del film né i contenuti di quelle post-credit, possiamo dirvi che, nelle parole della stessa regista, “Quel che succede nel film avrà grosse implicazioni sul futuro”: Eternals, difatti, è uno dei mattoni della rivoluzione che i Marvel Studios vogliono portare con la Fase Quattro, grazie anche a Spider-Man e Doctor Strange.

Eternals è al cinema dal 3 novembre, distribuito da The Walt Disney Company.

Leggi anche la recensione del film:

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli: 10 cose da sapere prima di andare a vederlo
Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli: 10 cose da sapere prima di andare a vederlo
What If: le migliori storie dal fumetto alla serie animata Disney+
What If: le migliori storie dal fumetto alla serie animata Disney+
Phase Four Loki ep. 06 - per tutti i tempi, adesso con tutta la redazione
Phase Four Loki ep. 06 - per tutti i tempi, adesso con tutta la redazione
Phase Four Loki - ep. 05 Journey Into Mystery con Massimo Triggiani
Phase Four Loki - ep. 05 Journey Into Mystery con Massimo Triggiani
Loki, gli easter egg del quinto episodio
Loki, gli easter egg del quinto episodio
Loki, gli easter egg del quarto episodio
Loki, gli easter egg del quarto episodio
The Falcon and The Winter Soldier: gli easter egg del secondo episodio
The Falcon and The Winter Soldier: gli easter egg del secondo episodio