Facebook: archivio con i dati di 178 milioni di utenti in vendita, il social fa causa ad un ucraino

39
1 mese fa

Le informazioni pubbliche di oltre 178 milioni di utenti di Facebook finiscono in vendita nel darkweb. Questa volta l’enorme archivio – ottenuto con il data scraping – è firmato con un nome e cognome: l’operazione è stata effettuata da un cittadino ucraino chiamato Alexander Alexandrovich Solonchenko. Il social network di Mark Zuckerberg gli ha già fatto causa.

Solonchenko aveva creato un finto emulatore Android, progettato al solo scopo di abusare della funzione Contact Importer di Messenger, carpendo in questo modo i dati di milioni di utenti Facebook in poco tempo.

Alexander Alexandrovich Solonchenko era diventato un abile mercante di dati. Con l’ausilio di tecniche simili, aveva rubato le informazioni di milioni di cliente di una banca ucraina, oltre che di una società francese. Solonchenko, sui forum del dark web dove vendeva i suoi preziosi archivi, si firmava con lo pseudonimo Solomane.

Facebook ha chiesto ad un tribunale della California di orginare a Solonchenko di cessare immediatamente la vendita del materiale ottenuto attraverso al data scraping. L’azienda ha anche chiesto che Solonchenko paghi i danni. “L’ammontare è incalcolabile”, spiega Facebook.

Ad inizio anno era stato scoperto un enorme archivio con le informazioni pubbliche di oltre 533 milioni di utenti di Facebook, inclusi 37 milioni d’italiani. Anche in quell’occasione il furto era stato reso possibile da un abuso della funzione Contact Importer di Messenger, che nel frattempo è stata bloccata da Facebook.

 

 

"Il Covid-19 è nato negli USA", ma era l'ennesima bufala diffusa dai bot cinesi
"Il Covid-19 è nato negli USA", ma era l'ennesima bufala diffusa dai bot cinesi
Le note vocali arrivano anche su Facebook: sarà possibile commentare con clip audio di 10 secondi
Le note vocali arrivano anche su Facebook: sarà possibile commentare con clip audio di 10 secondi
Facebook Messenger presto permetterà di dividere gli importi da pagare con amici e coinquilini
Facebook Messenger presto permetterà di dividere gli importi da pagare con amici e coinquilini
Facebook ha un problema con le inserzioni dei NoVax
Facebook ha un problema con le inserzioni dei NoVax
Facebook ha smantellato una rete di troll NoVax: attacchi coordinati (ed efficaci) contro politici e medici
Facebook ha smantellato una rete di troll NoVax: attacchi coordinati (ed efficaci) contro politici e medici
Facebook non vieterà più le pubblicità delle criptovalute
Facebook non vieterà più le pubblicità delle criptovalute
L'Appello dell'Australia: "serve uno sforzo globale per combattere la disinformazione online"
L'Appello dell'Australia: "serve uno sforzo globale per combattere la disinformazione online"