GUIDE

Venom: La Furia di Carnage, 10 cose da sapere prima di andare a vederlo

58
2 mesi fa

7 minuti

Venom: La Furia di Carnage è infine arrivato nei cinema di tutta Italia: dopo diversi rinvii possiamo finalmente vedere il nuovo film dedicato al simbionte Marvel. Forse, però, vi siete persi il primo film o vi farebbe comodo un riassuntino della situazione dello Spider-Verse, e dunque potreste trovare utile la nostra guida con le 10 cose da sapere prima di andare a vederlo.
Di che parla? Chi sono i protagonisti? Che rapporto ha con i precedenti film dell’universo Marvel? Vi raccontiamo tutto quel che dovete sapere, senza spoilerarvi nulla che non sia contenuto nel materiale promozionale. Per il resto, buon divertimento e buona visione!

Cos’è Venom: La Furia di Carnage

VenomVenom: La Furia di Carnage è un film Sony Pictures, uscito nelle sale statunitensi il 1° ottobre e in quelle italiane il 14. Si tratta del sequel del primo Venom, diretto da Ruben Fleischer e rilasciato nelle sale nel 2018 e tratta le disavventure di un popolarissimo antieroe Marvel: il simbionte Venom, creatura aliena che vive in simbiosi col problematico giornalista investigativo Eddie Brock, impersonato dall’attore inglese Tom Hardy. Nel cast del nuovo film figurano anche Michelle Williams, Woody Harrelson e Naomi Harris.
La storia racconta dell’incontro tra Brock e il pluriomicida Cletus Kasady, che darà successivamente vita al simbionte Carnage, che in contatto con la psiche malata del serial killer diventa una spaventosa e letale macchina assassina. L’unico in grado di fermare lui e la sua compagna Frances Barrison (dotata di una supervoce a onde soniche) è, naturalmente, il riluttante Venom…

Il cast

Il film, come già detto, vede il ritorno di Tom Hardy nel ruolo di Eddie Brock, l’ospite del Simbionte Venom: un attore in continua crescita, divenuto celebre soprattutto per il ruolo di Bane in Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno e poi per Mad Max – Fury Road.
Dal primo film, Serkis recupera anche Michelle Williams, che interpreta Anne Weying, l’interesse amoroso del protagonista: si tratta di un ruolo insolito per l’attrice americana, poco avvezza ai film d’azione. Naomie Harris, la Moneypenny dell’attuale saga di Bond, è Frances Barrison, ovvero la villain Shriek; Woody Harrelson, che abbiamo visto con piacere in film come la saga di Hunger Games, Solo: A Star Wars Story e i due Zombieland è il cattivo principale del film, Cletus Kasady / Carnage.

I simbionti: Venom

Venom 2I Simbionti (Symbiotes, in inglese) sono una razza aliena presente nei fumetti Marvel fin dal 1985, in conseguenza alla saga delle Guerre Segrete, durante le quali il primo simbionte conosciuto torna sulla Terra nelle improbabili vesti di un nuovo costume per un ignaro Spider-Man.
In realtà, quello che sembrava una sorta di costume di natura bio-organica era un vero e proprio essere vivente, la cui attitudine è stringere un rapporto simbiotico – anche a livello mentale – col proprio ospite. Ospite che diviene presto il reporter Eddie Brock, che da quel giorno condividerà vita ed esperienze con l’alieno, capace di conferirgli superforza, resistenza, rigenerazione e abilità metamorfiche… oltre a una certa dose di follia.

Carnage

Se già una montagna aliena autorigenerante può sembrare un incubo, Carnage è la rappresentazione dell’inferno: una gemmazione di Venom, difatti, si attacca al serial killer Cletus Kasady e crea la perfetta macchina per uccidere, dato che non ha freni morali o inibizioni, ma solo un incontenibile desiderio di scatenare caos e carneficina.

Shriek

Nel film, Shriek è la donna di Kasady già da venicinque anni: un amore impossibile tra due menti disturbate ed entrambe recluse. Nei fumetti intrecciano una relazione malata in seguito agli eventi della saga Maximum Carnage. I suoi poteri le permettono di manipolare i suoi suoni che emette, con effetti dannosi o di controllo di varia natura.

Cosa bisogna vedere prima di Venom: La Furia di Carnage

Sebbene Venom sia tradizionalmente un nemico di Spider-Man, ad oggi i due personaggi non si sono ancora incontrati e non c’è un vero pregresso che colleghi Venom al tessiragnatele e, in generale, al Marvel Cinematic Universe, quindi non temete, non c’è bisogno di alcuna maratona! La visione del primo film uscito nel 2018, tuttavia, se non necessaria sarebbe utile a comprendere meglio le basi della relazione tra Eddie Brock e Venom.

Il rapporto con Spider-Man

Nei fumetti, il rapporto tra Venom e Spider-Man è letteralmente fondante, dato che è Peter Parker a portare il simbionte sulla Terra e sempre lui ad “abbandonarlo” facendolo diventare una sua nemesi.

Il personaggio è già apparso al cinema nel terzo film della trilogia diretta da Sam Raimi, come un vero e proprio antagonista, mentre nella nuova saga cinematografica le origini sono sempre extraterrestri ma Spidey… non c’entra nulla.
L’intenzione di fare incontrare i personaggi interpretati da Tom Hardy e Tom Holland c’è, solo bisogna trovare una motivazione abbastanza forte e interessante per farlo… ma se siete fan del Marvel Cinematic Universe e siete in paro con la continuity, forse una mezza idea vi sarà balenata in mente…

Un debutto a lungo atteso

VenomCome capitato a molte altre pellicole nel corso dell’ultimo biennio, anche Venom: La Furia di Carnage ha subito spostamenti plurimi alla data di lancio per via della pandemia da Covid-19. Il film doveva originariamente uscire ad ottobre 2020, ma coi cinema in giro per il mondo prevalentemente chiusi, è stato rimandato a giugno dell’anno successivo, e poi ancora a settembre e infine a ottobre. Nonostante i collegamenti molto flebili con altri film Sony in uscita, incastrare a dovere le uscite “in continuity” è sempre un problema, in caso di ritardi, come in questo caso.
Ad ogni modo, rispetto ad altri film, qui si è trattato non tanto di riuscire a procedere con la lavorazione nonostante la pandemia ma più che altro di trovare la finestra temporale giusta: le riprese, difatti, erano state concluse a febbraio del 2020, quindi è stata solo la post-produzione, con gli fx, il montaggio e il missaggio, a dover essere portata avanti in remoto, ma senza problemi di shooting vari ed eventuali.

Il regista

Andy Serkis è stata una scelta inaspettata, da parte della produzione del film. Il cineasta britannico ha un indiscusso talento attoriale, ma le sue esperienze registiche erano ancora limitate e di scarso successo (il suo Mowgli – Il figlio della giungla, ha infine saltato direttamente la sala per finire su Netflix, in tempi in cui questo non era certo un buon segnale sulle potenzialità di una pellicola).
Eppure, sicuramente la sua incredibile esperienza e versatilità con le tecniche di motion capture – di cui è uno dei più grandi esperti al mondo, dopo serie come Il Signore degli Anelli e Il pianeta delle scimmie – potevano sicuramente rappresentare un valore aggiunto nella realizzazione di un film in cui il protagonista è una creatura in CGI.

Il futuro

Venom 2Il futuro di Venom non è ancora stato ben delineato da Sony Pictures, ma abbiamo diversi indizi e fatti da congiungere, per quanto alcuni possano sembrare contraddittori. Naturalmente non vi faremo spoiler, ma se vorrete approfondire, vi lasciamo in calce un paio di notizie apposta per i più curiosi che non temono le anticipazioni.
Tom Hardy, già molto tempo fa, ha affermato di aver firmato anche per un terzo film sul personaggio, ma era abbastanza scontato che l’avremmo rivisto nei panni di Venom, in un modo o nell’altro. Andy Serkis ha, a sua volta, confermato la sua intenzione di tornare nel franchise, magari mostrando anche l’incontro con Spider-Man, se i tempi fossero stati maturi.
Nello “Spider-verso” sono inclusi anche il film di Morbius in arrivo, con protagonista Jared Leto, e il film (ancora solo annunciato) di Kraven il cacciatore, con Aaron Taylor-Johnson, ma non è ancora ben chiaro come si andranno a collocare nel contesto della continuity, soprattutto in relazione a Spider-Man: No Way Home. E poi, chissà, forse avremo un vero film dei Sinister Six, i più temibili avversari di Spidey?


Venom: La Furia di Carnage è nei cinema italiani dal 14 ottobre, distribuito da Warner Bros. Pictures.

Leggi anche la recensione: