Amazon: per i regali basta numero di telefono o email, l’indirizzo non sarà più richiesto

Amazon testa una nuova funzione per mandare regali ad amici e conoscenti: basta avere la loro email o il loro numero di telefono, non è necessario conoscere l’indirizzo. Per il momento il servizio è un’esclusiva degli abbonati ad Amazon Prime ed è attivo esclusivamente negli Stati Uniti.

L’idea alla base dell’iniziativa è che non sempre si conosce precisamente l’indirizzo di residenza della persona a cui si vuole fare un regalo. Il destinatario riceverà quindi una notifica per email o SMS che lo avverte che c’è un regalo in attesa per lui. Sarà suo compito inserire l’indirizzo di consegna.

Amazon non preleva i soldi dell’acquisto finché il destinatario non completerà l’operazione accettando il regalo e inserendo il suo indirizzo. Se l’operazione non viene completata entro i tempi fissati da Amazon, molto semplicemente verrà annullata e Amazon non addebiterà nulla sulla carta del cliente.

In caso non lo abbia già, il destinatario del regalo dovrà anche creare un account su Amazon, anche se l’abbonamento a Prime non è richiesto per ricevere il dono. Bisognerà anche premurarsi di verificare che l’oggetto che si vuole regalare sia coperto dal nuovo servizio.

 

 

Dunque, a che punto siamo con le consegne via drone?
Dunque, a che punto siamo con le consegne via drone?
Nuovo Echo Show 8 (3ª gen., modello 2023) ora disponibile su Amazon Italia: ecco il prezzo
Nuovo Echo Show 8 (3ª gen., modello 2023) ora disponibile su Amazon Italia: ecco il prezzo
Fire TV Stick 4K e 4K Max ora disponibili su Amazon: vediamo il prezzo
Fire TV Stick 4K e 4K Max ora disponibili su Amazon: vediamo il prezzo
Amazon sotto assedio: la FTC e 17 Stati degli USA presentano causa
Amazon sotto assedio: la FTC e 17 Stati degli USA presentano causa
Amazon investirà 4 miliardi nel rivale di ChatGPT creato da due italo-americani
Amazon investirà 4 miliardi nel rivale di ChatGPT creato da due italo-americani
Amazon rischia l'ennesima denuncia della FTC: pressioni sui venditori per usare Prime?
Amazon rischia l'ennesima denuncia della FTC: pressioni sui venditori per usare Prime?
Amazon sta testando un nuovo sistema per la valutazione dei prodotti
Amazon sta testando un nuovo sistema per la valutazione dei prodotti