YouTube ha pagato i creatori 30 miliardi di dollari in 3 anni

17
1 anno fa

YouTube è una delle piattaforme più utilizzate per quanto concerne lo sharing dei video, sia per quel che riguarda i creatori di contenuti – che hanno modo di lavorare grazie al sito di Google – sia per gli utenti, che trovano moltissimi filmati di proprio gradimento ogni giorno grazie al lavoro dei creator. Per fortuna, nonostante questi siano come viene spesso detto diminuiti di molto negli ultimi anni, i guadagni sono ancora particolarmente sostanziosi per chi decide di portare i propri video sulla piattaforma attraverso un canale.

Stando a quanto riportato sulle pagine di GizChina, YouTube ha elargito un totale di oltre 30 miliardi di dollari nel corso degli ultimi 3 anni, dato da prendere in considerazione per la cifra in questione. Parliamo di una somma di denaro divisa fra un totale di partecipanti affiliati che supera i 2 milioni, come anche delle compagnie che hanno prodotto contenuti originali per la piattaforma. Sono ormai oltre 10 anni che il sito punta a retribuire chi lavora con i propri contenuti, ma fra adpocalypse varie e nuove politiche che hanno diminuito il numero di canali monetizzati, non si è trattato sempre di periodi d’oro per chi lavora sulla piattaforma.

Non mancano anche diversi competitor arrivati nel corso nell’ultimo decennio, che ovviamente hanno in vari casi assorbito sia il pubblico che gli YouTuber, passati talvolta a ulteriori frontiere, come succede ad esempio per Twitch. Sembra che nonostante tutto la parte data agli utenti sia comunque piuttosto alta, e la cifra enorme sembra confermare il tutto, anche se si tratta di un numero che prende in considerazione gli ultimi 3 anni.

Proprio recentemente, la piattaforma ha confermato che i partner dovranno utilizzare obbligatoriamente l’autenticazione in due passaggi al fine di poter agire normalmente e caricare i video. Ve ne abbiamo parlato all’interno di questo articolo.

 

 

YouTube permetterà di monetizzare i video con musica sotto licenza
YouTube permetterà di monetizzare i video con musica sotto licenza
YouTube potrebbe sconfiggere TikTok grazie a quanto paga i creator
YouTube potrebbe sconfiggere TikTok grazie a quanto paga i creator
YouTube testa delle reazioni per i video
YouTube testa delle reazioni per i video
Anche YouTube rischia il blocco russo: "I video anti-Russia vanno fermati"
Anche YouTube rischia il blocco russo: "I video anti-Russia vanno fermati"
YouTube starebbe offrendo grosse cifre ai creatori per realizzare podcast
YouTube starebbe offrendo grosse cifre ai creatori per realizzare podcast
YouTube: gli Shorts hanno raggiunto i 5 triliardi di visualizzazioni
YouTube: gli Shorts hanno raggiunto i 5 triliardi di visualizzazioni
Google punta a migliorare le possibilità di YouTube per i podcast?
Google punta a migliorare le possibilità di YouTube per i podcast?

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.