GUIDE

I 10 migliori giochi PS4 da giocare su PlayStation 5

68
2 mesi fa

8 minuti

PlayStation 5, rispetto a PlayStation 4, non vanta solo una potenza grafica superiore ma apporta numerosi vantaggi tecnologico-tecnici a livello di prestazioni in generale. E la cosa bella è che la console è perfettamente compatibile con i giochi per la generazione precedente, che oltretutto non si limita ad emulare ma li migliora, sia di base che grazie a eventuali patch specifiche da parte degli sviluppatori. Frame rate aumentato e più stabile, supporto al 4K, tempi di caricamento ipervelocizzati… certi giochi rinascono a nuova vita. Ma quali sono i 10 migliori giochi PS4 da giocare su PlayStation 5? I titoli che traggono vantaggio dalla next-gen sono davvero tanti ma noi ne abbiamo scelto dieci, con motivazioni diverse.

Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy VIISi tratta, sicuramente, di uno dei titoli più chiacchierati tra quelli giocabili in retrocompatibilità, soprattutto dal momento che da poco è uscita la versione specifica ed esclusiva per PS5, Intergrade, gratuita per i possessori della versione PS4 e che apporta tutta una serie di migliorie che smussano gli spigoli presenti sulla console di generazione precedente, andando a integrare un nuovo livello di difficoltà e il photo mode. In più, caricamenti istantanei e doppia possibilità di ottimizzazione grafica, a scelta tra un performance mode dai 60 FPS fissi o una modalità che punta tutto sul 4K. Grafica che comunque risulta ora esaltata, presentando nuovi e realistici effetti di luce, ombre e nebbia, oltre alle tanto famigerate texture fallaci (non) presenti su PS4.

The Last of Us Parte 2

The Last of Us Parte IICon la patch ufficiale 1.08, The Last of Us Parte II mette il turbo e riesce a migliorare ulteriormente un comparto audio/video già “spaventoso” (in tutti i sensi) riuscendo anche a impattare sull’esperienza di gioco. Tra le migliorie, naturalmente, il supporto al frame rate fisso sui 60 FPS, risoluzione migliorata e riduzione significativa dei tempi di caricamento. Il modo migliore di sperimentare il vincitore di più di 300 premi GOTY assegnatigli in giro per il mondo nel 2020.

Fifa 21

FIFA 21Avete tempo fino al 1 ottobre, data di uscita di FIFA 22, per effettuare un upgrade gratuito di FIFA 21 alla next-gen. E ne vale la pena, eccome se ne vale la pena.

Il balzo in avanti sarà così tangibile da sembrarvi un altro gioco. FIFA non sarà solo più veloce nei carimenti, più fluido nei movimenti e con una risoluzione più alta e, genericamente, “più realistico”: gli elementi aggiunti sono davvero parecchi e potenziano l’esperienza di gioco. Innanzitutto, abbiamo una resa degli stadi, delle luci e delle inquadrature più verosimile grazie alle tecniche grafiche aggiuntive denominate LiveLight Rendering e EA SPORTS GameCam. Le cosiddette Responsive Multi-Touch Animations portano il realismo al livello successivo, migliorando la qualità grafica e la reattività delle animazioni collegate al pallone, garantendo quindi più agilità e controllo sulla sfera con ben 700 nuove combinazioni per le animazioni. Tra queste, la fanno da padrone quelle della gamma Off-Ball Humanization: ora i calciatori si puliranno il sudore dal volto dopo uno sprint, chiederanno palla e riprenderanno fiato in seguito a uno scatto, solo per fare qualche esempio. Inoltre, sono state inserite animazioni, cutscene e coreografie tutte nuove per il pre-partita e durante l’azione.

Inoltre, neanche a dirlo, feedback aptico e grilletti adattivi del DualSense restituiranno le sensazioni dei giocatori in campo, dagli attriti all’affanno, dando luogo a un feeling completamente nuovo sulla giocabilità, decisamente più intensa.

Crash Bandicoot 4: It’s About Time

Crash Bandicoot 4PlayStation 5 porta It’s About Time a un nuovo livello, trasformandolo in un vero e proprio cartone animato interattivo, quasi ai livelli di Ratchet & Clank: Rift Apart (che però è nativo per PS5 e quindi non deve “scendere a compromessi” per essere intergenerazionale).
L’esperienza di gioco viene ottimizzata su next-gen non solo a livello di pulizia grafica, grazie ai 4K, ma ha anche un impatto su giocabilità e coinvolgimento, grazie ai 60fps fissi.
Insomma, un vero e proprio sogno per tutti i fan di vecchia data dell’istrionico peremele: un gioco anni ’90 nell’essenza, con le potenzialità di trent’anni dopo.

Resident Evil Village

Resident Evil VillageA prima vista sembra non ci sia chissà che differenza, tra le versioni PS4 e PS5 dell’ottavo capitolo di Resident Evil, ma a ben guardare, invece, le migliorie sono sensibili. E non si limitano a risoluzione e frame rate, ma coinvolgono altri ambiti, come quello del suono spaziale.

Wataru Hachisako, direttore audio di Resident Evil Village, crede che l’audio 3D possa arricchire l’azione di gioco principale. “È molto importante nel genere horror infondere la paura nell’immaginazione del giocatore attraverso elementi che non può vedere”, spiega. “Desidero che i giocatori possano vivere l’incontro con un nuovo nemico, ancora prima di vederlo. Credo che l’audio 3D abbia le specifiche per amplificare davvero ciò a cui miriamo, non solo prima che i giocatori abbiano la possibilità di vedere un avversario, ma anche quando entrano direttamente in contatto con esso. I suoni prodotti da un nemico sono più dettagliati e riempiono lo spazio in un ambiente 3D, il che aiuta ad amplificare il coinvolgimento del giocatore”.
Si tratta di una di quelle cose che ti cambia effettivamente il modo di giocare.

Ovviamente, c’è un’interfaccia visiva che ti aiuta a capire da dove proviene un attacco o un nemico. Ma l’audio 3D indica la posizione esatta. Si tratta dell’azione immediata, dettata dalla memoria muscolare, di girarsi e puntare verso il nemico. Senza l’audio 3D, dovresti spostare la visuale fino a quando non vedi dove si trova il nemico, e probabilmente subiresti dei danni a causa del tempo impiegato per la ricerca. Il vantaggio tattico è incredibile, perché guadagni sul tempo di reazione e puoi pianificare una strategia in base alla tua consapevolezza sul campo di battaglia”.

Hitman 3

 Hitman 3Su PlayStation 5, Hitman 3 supporta tutto il meglio che la next-gen ha da offrire: caricamenti più veloci, supporto per l’HDR e il 4K, 60 FPS lockati… il tutto a costo zero, dato che l’aggiornamento da PS4 è gratuito, sia dalla versione digitale che da quella su disco.

In più, la versione PS5 si avvantaggia dell’utilizzo del DualSense, apportando un livello di esperienza molto superiore rispetto a quella del “semplice” DualShock 4. I grilletti adattivi sono stati utilizzati di modo da dare una sensazione autentica al momento dello sparo, e distintiva per ogni singola arma, sia a livello di tensione del grilletto che di rinculo.

Ghost of Tsushima

Ghost of TsushimaRecentemente è stata annunciata la Director’s Cut di questo amatissimo gioco d’azione ambientato nel periodo feudale del Giappone, in uscita fra circa un mese, sia per PS4 che per PS5. Si potrà acquistare anche come upgrade, se possedete già la prima versione, ma vi assicuriamo che già la versione “base” di contenuti ne ha parecchi e ha comunque un suo upgrade prestazionale apposito per PS5 -gratuito- che porta l’azione in 4K e 60 fps, per vivere l’epica samurai come mai prima d’ora. Va da sé che il passaggio alla nuova versione, ad ogni modo, vale ogni centesimo, non solo per la mole di nuovi contenuti ma anche per tutta una serie di nuove accortezze pensate appositamente per next-gen, tra cui l’ormai immancabile supporto ai controller DualSense.

Final Fantasy 15

 Final Fantasy XVPlayStation 5 permette non solo di potenziare titoli già grandiosi e di successo, ma anche di rinverdire titoli che non hanno potuto brillare come sperato. La lista è lunga, ma noi scegliamo un gioco che, sotto un’altra stella, poteva divenire un grande capolavoro inserito sul podio della più popolare saga di JRPG e invece s’è ritrovato a doversi letteralmente rattoppare tutte le manchevolezze (soprattutto narrative) in corsa, forte comunque di un comparto tecnico di livello supremo passato purtroppo in secondo piano. Ecco: la sontuosa grafica presentata su PS4 ora può splendere e fluire grazie ai 60 FPS garantiti dalla Lite mode, mentre gli infiniti caricamenti sono ora letteralmente un ricordo. Non c’è un momento migliore di questo per recuperare FF 15.

Assassin’s Creed: Valhalla

Assassin's Creed ValhallaAltro giro, altro titolo con free upgrade alla next-gen da non perdere. La nuova versione risolve la maggior parte dei famigerati bug che infestarono il lancio del titolo sulla generazione precedente, oltre a rinnovare il gameplay implementando i 60 FPS, soluzione che rende i combattimenti tutta un’altra cosa (in meglio). La risoluzione in 4K è una mano santa, e combinata a una illuminazione migliorata rende perfettamente l’idea delle ambientazioni nordiche di questo capitolo della serie Ubisoft. I caricamenti molto più veloci, su un titolo di per sé non proprio “scattante” sono apprezzatissimi, e in più la versione PS5 utilizza con piacere sperimentale le nuove opzioni relative ai trofei e alle “activity card” che portano il giocatore nel mezzo dell’azione, al punto desiderato del gioco, senza neanche passare dalla schermata del titolo.

Genshin Impact

 Genshin ImpactGenshin Impact è uno degli action RPG open world di maggior successo degli ultimi anni, principalmente per due motivi: 1) è un delizioso anime che prende vita; 2) è un free-to-play, con acquisti opzionali. Con l’arrivo della versione 2.0 arriva anche la versione nativa per PS5, che rappresenta probabilmente la versione più pratica per giocare al meglio a questo titolo, tra la pletora di opzioni disponibili. I programmatori di miHoYo, difatti, si sono dedicati per portare il supporto alla grafica fino a 4K o ai 60 FPS, con una profondità di campo comunque aumentata, insieme al dettaglio generale, a notevoli ombre dinamiche e all’utilizzo contestuale delle possibilità del DualSense.

 

I dettagli sull’upgrade alla next-gen possono cambiare e/o richiedere step aggiuntivi o mandatori, come ad esempio il passaggio esclusivo da PlayStation 4 con disco a PlayStation 5 con disco. Cercate sempre info aggiornate in merito sui siti di Sony PlayStation e del distributore del titolo specifico. Per il resto, vi auguriamo buon divertimento con quelli che reputiamo i 10 migliori giochi PS4 da giocare su PlayStation 5!

PlayStation 5: il nuovo modello non è migliore o peggiore
PlayStation 5: il nuovo modello non è migliore o peggiore
PlayStation showcase 2021: tutti i trailer dei videogiochi presentati
PlayStation showcase 2021: tutti i trailer dei videogiochi presentati
PlayStation 5: arriva il teardown del nuovo modello, salgono le temperature
PlayStation 5: arriva il teardown del nuovo modello, salgono le temperature
Ghost of Tsushima Director's Cut, la recensione del ritorno di Jin Sakai su PlayStation 5
Ghost of Tsushima Director's Cut, la recensione del ritorno di Jin Sakai su PlayStation 5
Playstation 5 non più vendute in perdita, Sony ha raggiunto il break-even
Playstation 5 non più vendute in perdita, Sony ha raggiunto il break-even
McDonald X Playstation 5: il controller a tema patatine e hamburger in edizione limitatissima
McDonald X Playstation 5: il controller a tema patatine e hamburger in edizione limitatissima
Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5
Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5