Tesla, che incubo la Gigafactory di Berlino: finirà prima quella del Texas, che è più grande ed è iniziata dopo

6 mesi fa

Prima è stato il turno degli animalisti e delle proteste per salvare la fauna locale – una colonia di formiche -, poi la burocrazia e i ritardi nei permessi e, infine, per gradire, anche la protesta dei fanatici ambientalisti incendiari. Per Tesla la Gigafactory di Berlino si sta rivelando un incubo senza fine.

I media lo avevano anticipato: Tesla non sarebbe mai riuscita a rispettare gli obiettivi che si era data, e infatti l’inaugurazione dei primi stabilimenti europei è rimandata di minimo 6 mesi rispetto ai piani originali. Simili pronostici erano stati fatti anche per la Gigafactory di Shanghai – ricorda Inisideevs – ma si erano dimostrati eccessivamente pessimisti. Tesla, a compiere il miracolo, c’era riuscita eccome.

Così il paradosso: la Gigafactory del Texas ha dimensioni monumentali e i lavori sono iniziati molto dopo, eppure probabilmente sarà ultimata prima di quella europea.

La conferma di questo scenario ci arriva dalla notizia che le prime Model Y consegnate in Europa saranno prodotte in Cina, e non a Berlino come inizialmente promesso. Insomma, la casa automobilistica di Elon Musk si prepara al peggio.

Da Jorg Steinbach, Ministro dell’economia della Germania, arriva l’ultima mazzata: l’autorizzazione finale per la Gigafactory di Berlino arriverà entro la fine dell’ultimo trimestre del 2021. L’annuncio è stato dato con toni trionfali, ma di fatto significa che la produzione delle Model Y europee non inizierà prima del 2022, contro i più pessimistici pronostici della casa automobilistica.

La Cina e il Texas hanno aperto ogni porta a Tesla, facendo sì che i lavori procedessero in tempi celeri. In Europa si è preferito dare la precedenza ad altro. L’azienda farà bene ad abituarsi perché se vorrà investire in Europa questa è la regola, non l’eccezione. E sì che stiamo parlando della Germania, la prima della classe dell’Unione Europea. Chissà come sarebbe andata altrove.

 

 

Elon Musk: programmata visita a Berlino, l'apertura della Gigafactory è imminente?
Elon Musk: programmata visita a Berlino, l'apertura della Gigafactory è imminente?
Nuovi ritardi per il Tesla Cybertruck, il pickup elettrico slitta nel 2023
Nuovi ritardi per il Tesla Cybertruck, il pickup elettrico slitta nel 2023
Un hacker sostiene di aver preso il controllo di 20 auto Tesla da remoto, la casa automobilistica indaga
Un hacker sostiene di aver preso il controllo di 20 auto Tesla da remoto, la casa automobilistica indaga
Tesla aumenta il prezzo di Full Self-Driving
Tesla aumenta il prezzo di Full Self-Driving
Tesla: 2021 da record, consegnate quasi un milione di auto
Tesla: 2021 da record, consegnate quasi un milione di auto
Tesla ha dovuto ritirare quasi mezzo milione di auto, fra Model 3 e Model S
Tesla ha dovuto ritirare quasi mezzo milione di auto, fra Model 3 e Model S
La prima bambina nata all'interno di una Tesla con Autopilot attivo
La prima bambina nata all'interno di una Tesla con Autopilot attivo