America – Il film, la recensione: tante idee e un po’ di confusione

5 mesi fa

6 minuti

America - Il Film, recensione

Reinventare le origini degli Stati Uniti d’America in maniera bizzarra e citazionista poteva essere un’idea intrigante, ma America – Il film non è esattamente una ciambella riuscita con il buco, ed in questa recensione proveremo a spiegarne il motivo. Unire alcuni dei personaggi più significati della Storia d’origini di questa importante nazione, contaminandoli con la cultura popolare è un qualcosa che sembra funzionare bene in un cortometraggio o video musicale, ma, almeno rispetto a quanto dimostrato dal film Netflix non è roba che può digerire un lungometraggio intero. Almeno non in questo modo.

Ecco la nostra recensione di America – Il film.

America –  Il film: quando gli Avengers incontrano i padri fondatori

America__The_Motion_Picture

Al centro di America – Il film c’è George Washington, la cui voce originale è prestata dal popolare Channing Tatum, che assembla una squadra di personaggi storici, formata  da Sam Adams, dalla scienziata Thomas Edison, dal cavaliere Paul Revere e da un Geronimo sopra le righe, con l’obiettivo di sconfiggere Benedict Arnold e King James durante una Rivoluzione americana rivisitata.

Il personaggio di George Washington diventa una sorta di Captain America che unisce sotto la sua spinta un gruppo di Avengers della Storia americana che fanno simpatia, ma che non convincono del tutto. L’idea stessa della storia ci potrebbe stare, ma non viene portata a compimento in una maniera che sembra essere adatta per attirare molte  persone alla visione.

America – Il film cerca di essere irriverente ma non punge a sufficienza, anche perché proporre una storia sul patriottismo americano in un periodo in cui gli Stati Uniti sono stati fortemente messi in discussione a livello di potere politico e sociale sembra un qualcosa di anacronistico.

Anche perché il film cerca sul finale di riconoscere come la fondazione degli Stati Uniti, al di là dello spirito idealista di svincolarsi da una madre patria inglese cattiva, abbia generato tante contraddizioni e problematiche non ancora superate. Ma non è abbastanza per riuscire a dare senso ad un intero film che vive sull’opposizione tra i rivoluzionari americani buoni ed i cattivi inglesi.

America – Il film cerca di essere irriverente ma non punge a sufficienza, anche perché proporre una storia sul patriottismo americano in un periodo in cui gli Stati Uniti sono stati fortemente messi in discussione a livello di potere politico e sociale sembra un qualcosa di anacronistico.

E proprio i villain formati da Benedict Arnold e King James non sono abbastanza convincenti e cattivi da suscitare quell’antipatia tale che porta a parteggiare per la fazione del bene, formata dai cosiddetti Avengers della rivoluzione americana.

Alcune delle gag sono interessanti,  il fatto di giocare con l’irriverenza, proponendo scene e situazioni da film d’animazione per adulti era il sentiero che si sarebbe dovuto portare avanti per tutto America – The Motion Picture, ma, così come accennato inizialmente in questa recensione, il problema sta alla base, perché manca l’intenzione giusta con cui approcciarsi al progetto.

Raccontare una rivoluzione americana in salsa cinecomics, mettendoci un qualcosa che si rifà ai cartoni animati per adulti, senza alla base un motivo che giustifichi e dia un’intenzione al progetto, ne porta al suo fallimento.

Lo spirito citazionista è vivo in America – Il film ed è sicuramente motivo d’interesse, e che può spingere certi tipi di appassionati a seguire con curiosità questo progetto Netflix, ma tutto ciò non è sufficiente per mantenere alta l’attenzione durante tutto il lungometraggio, e per poterlo considerare un qualcosa di riuscito.

America – Il film: Una buona idea concepita in maniera sbagliata

America - Il Film, recensione

La regia di Matt Thompson aiuta a sfruttare in maniera adeguata un tipo di animazione che dà il suo meglio nelle scene d’azione, anche se si adatta bene ad i personaggi proposti, in una versione cartoonesca e comunque divertente a livello visivo dei padri fondatori degli Stati Uniti d’America.

Il problema principale, probabilmente, sta nella sceneggiatura di Dave Callaham, anzi, ancora di più nel soggetto. America – Il film, così come abbiamo ribadito in diversi punti della recensione, manca di uno scopo di base, ed è questo il suo problema principale. L’idea di raccontare la fondazione degli Stati Uniti con la colonia americana che si scontra con la madrepatria inglese, e con solo questa idea come spinta di base della trama, è un qualcosa di abbastanza debole.

Anche il fatto di proporre durante il film delle sorte di esperimenti portati avanti dagli inglesi contro gli abitanti della  colonia americana non è un’idea ed un elemento narrativo così forte da riuscire a giustificare altre mancanze. Manca il mordente capace di spingere e dare senso alla narrazione, ed è come dire che un palazzo è stato ben intonacato, ma che i pilastri non sono stati impostati.

Insomma, questo America – Il film è un po’ una delusione, e qualcosa forse la si poteva annusare già dal trailer. Questo perché il filmato di presentazione del progetto sembrava essere già perfetto nel suo scopo in quei pochi minuti di durata. Così come detto ad inizio recensione America – Il film sembra essere un’idea perfetta per un cortometraggio o per una clip video, ma fatica a reggere l’ora e mezza di durata.

Unire alcuni dei personaggi più significati della Storia d’origini di questa importante nazione, contaminandoli con la cultura popolare è un qualcosa che sembra funzionare bene in un cortometraggio o video musicale, ma, almeno rispetto a quanto dimostrato da America – Il film, non è roba che può digerire un lungometraggio intero.

Cosa resterà di questo lungometraggio animato che Netflix ha distribuito il 30 giugno? Possiamo dire che,  pur sbagliando,  America – Il film potrebbe aver lanciato un’idea che magari verrà meglio raccolta da altri registi,  sceneggiatori e produttori. Il fatto di poter raccontare la Storia in maniera alternativa e divertente, non è un qualcosa da sottovalutare.

L’idea però alla base deve essere ben specificata: bisogna comprendere se un progetto d’animazione del genere lo si fa rivolgendosi ai bambini, oppure se lo si propone agli adulti mettendoci dentro un po’ di contenuti più spinti.

America – Il film è un buon progetto mancato, un’idea interessante con dei propositi intriganti, che però manca alla base di un vero scopo, e che non riesce a tenere l’ora e mezza di durata. Per gli appassionati di animazione e cultura pop restano però tutta una serie di citazioni (che vanno da Star Wars, a Robocop, agli Avengers, e ce ne sono tante altre nascoste qui e lì), alcune scene particolarmente riuscite che potranno restare nell’immaginario, ed una serie di personaggi storici proposti in una versione cartoonesca che sicuramente funziona.

Gli appassionati che intendono vedere su Netflix America – Il film lo possono trovare disponibile dal 30 giugno sulla piattaforma streaming. Anche perché il giudizio vero, alla fine, appartiene a chi ha voglia e intenzione di trascorrere un po’ di tempo con l’intrattenimento audiovisivo, giustificando o meno quelle due ore trascorse a vivere un’esperienza diversa dal solito.

 

America – Il Film dal 30 Giugno disponibile su Netflix

 

58
America - Il film
Recensione di Davide Mirabello

America - Il film è una buona idea con delle interessanti scene e personaggi che visivamente incuriosiscono, ma manca un vero scopo alla base di questo progetto, che sta a metà tra il puro intrattenimento, e la voglia di raccontare in maniera irriverente l'origine degli Stati Uniti d'America.

ME GUSTA
  • Interessanti e curiose le citazioni alla cultura pop
  • A livello visivo i personaggi cartooneschi funzionano
FAIL
  • La trama è un po' troppo lineare
  • Il film non regge l'ora e mezza di durata
Non Aprite quella Porta: il trailer del film horror Netflix
Non Aprite quella Porta: il trailer del film horror Netflix
Mega Man: il live action potrebbe uscire su Netflix
Mega Man: il live action potrebbe uscire su Netflix
Non aprite quella Porta: le prime immagini del film sequel Netflix in uscita a febbraio
Non aprite quella Porta: le prime immagini del film sequel Netflix in uscita a febbraio
Pinocchio: Guillermo Del Toro annuncia che il film uscirà nel 2022
Pinocchio: Guillermo Del Toro annuncia che il film uscirà nel 2022
Enola Holmes 2: Henry Cavill annuncia di aver concluso le riprese
Enola Holmes 2: Henry Cavill annuncia di aver concluso le riprese
Tick, tick… Boom!: la clip della canzone "Sunday" dal film Netflix con Andrew Garfield
Tick, tick… Boom!: la clip della canzone "Sunday" dal film Netflix con Andrew Garfield
Tick, tick... Boom!: la clip della canzone "Therapy" dal film Netflix con Andrew Garfield
Tick, tick... Boom!: la clip della canzone "Therapy" dal film Netflix con Andrew Garfield