Apple, Donald Trump aveva preteso i metadati dei suoi oppositori politici

1 anno fa

Donald Trump

Un report del The New York Times ha rivelato che quando era alla Casa Bianca, Donald Trump avesse chiesto alla Difesa statunitense di carpire i dati dei device Apple ad alcuni esponenti Democratici d’alto profilo, nonché ai loro collaboratori e alle loro famiglie. Non solo, il Dipartimento di Giustizia avrebbe impedito all’azienda tech di rivelare ai due politici che i loro dati fossero stati consegnati agli investigatori.

I politici in questione sono due personaggi che all’epoca erano, guarda caso, membri della House Intelligence Committee, ovvero erano tra i supervisori delle Intelligence che, in quel periodo, stavano indagando tra i legami occulti tra Stati Uniti e oligarchi russi, quegli stessi legami che hanno inquinato le elezioni del 2016 e che hanno portato alla vittoria di un certo imprenditore platinato.

Apple si è rifiutata di condividere con la Difesa foto, video o altri contenuti dei supporti digitali al centro dello spionaggio, tuttavia anche solamente i metadati rappresentano una fonte di informazioni molto succosa che, tuttavia, alla fine non avrebbero portato a nulla di rilevante.

Resta il fatto che politici, giornalisti e popolo della Rete sono ora in subbuglio e accusano l’Amministrazione Trump di aver peccato di abuso di potere, di aver assalito il fare democratico proprio degli Stati Uniti e di essere incappato in uno scandalo addirittura peggiore di quello del Watergate.

Insomma, l’abc di ogni scandalo che ha coinvolto il controverso ex-presidente, il quale è sempre uscito incolume da ogni disastro grazie al supporto della maggioranza dei politici Repubblicani, fin troppo consapevoli che lui rappresenti per molti il volto del partito.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

iPhone 14, il 70% della domanda è per i modelli Pro. Male il mercato degli smartphone: in Europa le vendite crollano del 20%
iPhone 14, il 70% della domanda è per i modelli Pro. Male il mercato degli smartphone: in Europa le vendite crollano del 20%
Apple, i disordini negli stabilimenti Foxconn costano caro: 6 milioni di iPhone 14 in meno del previsto
Apple, i disordini negli stabilimenti Foxconn costano caro: 6 milioni di iPhone 14 in meno del previsto
Gli iPhone 15 non avranno nessun tasto fisico, arriva una nuova conferma
Gli iPhone 15 non avranno nessun tasto fisico, arriva una nuova conferma
"Installare Android sugli iPhone diventi un diritto", la proposta della Free Software Foundation
"Installare Android sugli iPhone diventi un diritto", la proposta della Free Software Foundation
"Nessuno ha ancora capito a cosa serva l'iPad", dice un ex manager di Apple
"Nessuno ha ancora capito a cosa serva l'iPad", dice un ex manager di Apple
Foxconn, il più importante centro per la produzione degli iPhone in rivolta: la protesta viene repressa duramente dalla polizia
Foxconn, il più importante centro per la produzione degli iPhone in rivolta: la protesta viene repressa duramente dalla polizia
iPhone 15 e iPhone 15 Pro avranno entrambi l'USB-C, ma con prestazioni molto diverse
iPhone 15 e iPhone 15 Pro avranno entrambi l'USB-C, ma con prestazioni molto diverse

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.