WhatsApp si scontro con l’India per l’aggiornamento delle policy

4 mesi fa

whatsapp web

L’India non ne vuole sapere della controversa – e in buona parte incompresa – nuova policy di WhatsApp, anzi la nazione invia all’azienda una nota in cui denuncia come i cambiamenti vadano a violare diverse leggi dello Stato, mossa d’accusa per cui pretende un feedback entro il 25 maggio.

Coinvolto in prima linea nella vicenda è il Ministero della Tecnologia Elettronica e dell’Informazione, il quale non ha mancato di far notare che, qualora la risposta non fosse di gradimento dell’establishment, l’Amministrazione non mancherà di intraprendere azioni legali contro la ditta che ha in seno la nota app di messaggistica, ovvero Facebook Inc..

Nei fatti, l’India lamenta di essere stata trattata inadeguatamente, soprattutto se si considera il come la nuova struttura del software vada a impattare superficialmente i cittadini europei. Il fatto è che l’Unione Europea ha intavolato una serie di leggi di protezione dei dati all’avanguardia, la GDPR, mentre il Governo Modi si è più che altro preoccupato di assicurarsi il controllo censorio dei contenuti internettiani.

Il risultato è che il Ministero si trova ora a stringere i pugni e a battere i piedi, a pretendere un trattamento migliore minacciando altrimenti dei contraccolpi politici. Atteggiamento che, peraltro, potrebbe pure funzionare.

L’India è il mercato più vasto in cui opera WhatsApp, mercato che da solo conta 450 milioni di utenti attivi mensilmente e in passato Facebook ha cercato di tenersi buona l’establishment locale compiendo mirabolanti salti mortali. A complicare l’attuale situazione dell’azienda è il fatto che il Governo abbia manifestato il suo malessere nei confronti dell’aggiornamento di policy a più riprese, evidentemente senza essere stato ascoltato.

Cosa succederà a questo punto? Si porterà avanti una resistenza a costo del crack di mercato, si attuerà la concretizzazione di un’ennesima concessione o, forse, verranno create delle leggi ad hoc con cui la Big Tech possa svicolarsi dalla difficile situazione?

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

WhatsApp mette in guardia su quanto siano pericolose le app concorrenti
WhatsApp mette in guardia su quanto siano pericolose le app concorrenti
Telegram è l'app più scaricata di gennaio, scivola in basso WhatsApp
Telegram è l'app più scaricata di gennaio, scivola in basso WhatsApp
WhatsApp cerca di evitare l'emorragia di utenti educandoli con le stories
WhatsApp cerca di evitare l'emorragia di utenti educandoli con le stories
Beeper è l'app che unisce Messenger, Whatsapp e altri 13 sistemi di messaggistica
Beeper è l'app che unisce Messenger, Whatsapp e altri 13 sistemi di messaggistica
WhatsApp lancia il pulsante per lo shopping
WhatsApp lancia il pulsante per lo shopping
WhatsApp, nell'ultima beta c'è la Modalità Vacanza
WhatsApp, nell'ultima beta c'è la Modalità Vacanza
WhatsApp, in arrivo foto e video che si autodistruggono?
WhatsApp, in arrivo foto e video che si autodistruggono?