Domino’s Pizza si affida ai robot fattorino della Nuro, il test pilota ad Houston

12
10 mesi fa

Negli USA Domino’s Pizza si affida ai robot fattorini della Nuro. Delle vere e proprie piccole auto a guida autonoma porteranno la pizza ad alcuni selezionati clienti dell’area di Houston, in Texas. Per il momento si tratta ancora di un test pilota.

I clienti potranno selezionare l’opzione di farsi consegnare le pizze dal robot Nuro R2. Sarà disponibile esclusivamente in alcuni giorni della settimana e in determinate fasce orarie.

Prima di lavorare ad un debutto di massa è ancora necessario un importante lavoro di ricerca e sviluppo. Il test di Houston aiuterà le due aziende a raccogliere i dati necessari per rendere la tecnologia soddisfacentemente matura.

Una volta effettuato l’ordine e pagato online, il robot R2 si presenta direttamente davanti alla casa del cliente. Per sbloccare il vano con l’ordine è sufficiente inserire un PIN che verrà inviato al cliente via SMS. Il cliente può monitorare in qualsiasi momento lo stato della consegna, seguendo in tempo reale la preparazione dell’ordine e gli spostamenti del robot — esattamente come già avviene con le consegne via rider.

Il Nuro R2 ha già alle spalle un importante curriculum fatto di collaborazioni con alcune delle più importanti aziende del food delivery negli USA. In passato è già stato usato per effettuare consegne di medicinali, sempre a Houston. È anche il primo robot ad aver ricevuto dal Dipartimento dei Trasporti l’autorizzazione a circolare per strada ed effettuare consegne.

Leggi anche: 

 

 

Super Mario: un robot crea un'immagine con 100.000 pezzi del domino in 24 ore
Super Mario: un robot crea un'immagine con 100.000 pezzi del domino in 24 ore
Domino's pizza: hacker mettono online i dati di 180 milioni di utenti
Domino's pizza: hacker mettono online i dati di 180 milioni di utenti
Guida autonoma: anche i robot hanno l'obbligo di usare gli specchietti retrovisori
Guida autonoma: anche i robot hanno l'obbligo di usare gli specchietti retrovisori
Guida autonoma: anche i robot hanno l'obbligo di usare gli specchietti retrovisori
Guida autonoma: anche i robot hanno l'obbligo di usare gli specchietti retrovisori