Patreon vale 4 miliardi di dollari, ora lavora a nuovi strumenti di monetizzazione

7 giorni fa

La piattaforma Patreon ora vale 4 miliardi di dollari. L’azienda ha chiuso un ultimo round di investimento da 155 milioni di dollari. In grossomodo 7 mesi, Patreon ha triplicato la sua quotazione.

Il round di nuovi finanziamenti, scrive la CNBC, è stato guidato dall’investitore Tiger Global Management, con la partecipazione di Woodline Partners, oltra a Wellington Management, Lone Pine Capital, New Enterprise Associates, Glade Brook Capital e DFJ Growth.

Oggi Patreon consente a streamer, youtuber, musicisti, artisti, scrittori, giornalisti e creatori di podcast di monetizzare le loro creazioni, grazie alle donazioni mensili dei loro follower. Donazioni che in genere vengono ricompensate con una serie di perk di valore crescente a seconda dell’importo donato.

L’azienda ha spiegato di voler utilizzare i nuovi fondi per creare nuovi servizi e opportunità di monetizzazione per i suoi content creator. Patreon ha aperto le porte anche alla possibilità di espandersi attraverso una serie di nuove acquisizioni.

Patreon nasce con l’obiettivo di ridurre la dipendenza dei content creator dal modello pubblicitario e, non a caso, è stata fondata nel 2013 da due ex youtuber. La piattaforma ha ottenuto una rinnovata popolarità nel corso del 2020.

Patreon – continua sempre CNBC- starebbe anche lavorando ad una strategia in vista di un possibile debutto in borsa.

 

 

Facebook sta per introdurre sottoscrizioni e badge per i content creators
Facebook sta per introdurre sottoscrizioni e badge per i content creators
ColorPiano: una sinestesia digitale a base di LEGO e tecnologie Web
ColorPiano: una sinestesia digitale a base di LEGO e tecnologie Web
SBrick.js: Robotica semplificata grazie a LEGO, SBrick e Web Bluetooth
SBrick.js: Robotica semplificata grazie a LEGO, SBrick e Web Bluetooth
SBrick.js: Robotica semplificata grazie a LEGO, SBrick e Web Bluetooth
SBrick.js: Robotica semplificata grazie a LEGO, SBrick e Web Bluetooth