Spazio, una nuova nova è comparsa nel cielo notturno

53
2 anni fa

nova stella

Un astronomo amatoriale nipponico, Yuji Nakamura, ha notato nel cielo notturno un qualcosa di strano, un elemento celeste a cui in precedenza non aveva mai fatto caso e che, in seguito, si è dimostrato essere una nova comparsa solamente di recente sotto la costellazione di Cassiopea. L’elemento non era ancora stato mappato.

L’Università di Kyoto ha debitamente controllato con il suo telescopio Seimei, verificando che l’oggetto, ora catalogato con il codice PNV J23244760+6111140, non sia altro che lo sfogo luminoso di una nana bianca impegnata ad assorbire la materia di una stella compagna.

Non solo, gli astronomi che stanno monitorando la nova sostengono che questa stia progressivamente aumentando di intensità e che, avendo raggiunto magnitudine 7.49, la sua luminosità sia ormai percepibile da chiunque sia disposto a puntare binocoli o telescopio verso il cielo.

Le coordinate per intercettarla sono:

Ascensione Retta: 23h 24m 47.60s

Declinazione: +61° 11′ 14.0″

Per coloro nell’Emisfero Settentrionale, partite identificando la familiare “W” di Cassiopea, la quale è visibile alta nel cielo nordoccidentale non appena il sole tramonta. […] se seguite una linea dalla stella di seconda magnitudine Schedar attraverso la stella di prima magnitudine Caph, vi troverete praticamente nella posizione della nova,

ha riportato la testata Astronomy nello spiegare la strategia per trovare il fenomeno.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Hubble immortala l'esplosione di una Supernova
Hubble immortala l'esplosione di una Supernova
ESO: celebra 60 anni con un ritratto della Nebulosa Cono
ESO: celebra 60 anni con un ritratto della Nebulosa Cono
Nuovo telescopio per andare a caccia di antichissimi lampi stellari
Nuovo telescopio per andare a caccia di antichissimi lampi stellari
Osservata la polvere di una delle prime stelle nate nell'universo
Osservata la polvere di una delle prime stelle nate nell'universo
Osservato l'abbraccio cosmico tra due stelle: è il più stretto mai visto
Osservato l'abbraccio cosmico tra due stelle: è il più stretto mai visto
Telescopio Hubble: le stelle osservate disegnano una spirale
Telescopio Hubble: le stelle osservate disegnano una spirale
Materia oscura: una nuova tecnica per individuarla nella Via Lattea
Materia oscura: una nuova tecnica per individuarla nella Via Lattea

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.