Guida autonoma: un domani dovremo chiederci cosa fare delle leggi sulla guida in stato d’ebrezza

35
2 mesi fa

Le auto completamente senza pilota sono ancora lontane, eppure sempre più aziende ci stanno lavorando e – presto o tardi – dovremmo farci i conti. The Next Web ha provato a chiedersi cosa ne sarà delle leggi sulla guida in stato d’ebrezza una volta che i veicoli non saranno più progettati con un volante.

La premessa più importante è che non tutte le tecnologie di guida autonoma sono uguali. Sebbene non esista una classificazione universale adottata da tutti i produttori, tendenzialmente la guida autonoma è classificata sulla base di 6 diversi livelli d’autonomia:

  • Level 0: la maggior parte delle auto su strada in questo momento, la vettura non ha nessun tipo di tecnologia di guida autonoma e non ha nemmeno ADAS di nuova generazione
  • Level 1: la maggior parte delle auto attualmente in vendita, la vettura non può guidare in autonomia ma offre alcuni aiuti alla guida più o meno sofisticati. Anche semplicemente il cruise control.
  • Level 2: la vettura dispone di un software in grado di prendere il controllo della guida in alcune situazioni circoscritte. L’automobilista deve essere pronto a riprendere il controllo in qualsiasi momento, mantenendo gli occhi sulla strada e le mani sullo sterzo per tutta la durata della modalità senza pilota. Autopilot e GM Super Cruise rientrano in questa classificazione.
  • Level 3: la vettura dispone di un software in grado di prendere il controllo della guida, gli scenari dove è possibile delegare la guida al pilota automatico aumentano, ma l’automobilista deve comunque rimanere vigile. In alcuni Stati – a seconda delle leggi – il conducente potrebbe essere esentato dal dover tenere le mani sullo sterzo. Il 2021 vedrà il debutto di alcune prime vetture con guida autonoma di Livello 3, a partire dalla nuova Honda Legend.
  • Level 4: il pilota automatico funziona nella stragrande maggioranza degli scenari, ma probabilmente la vettura sarà comunque dotata di una guida manuale e quindi verrà progettata con uno sterzo
  • Level 5: il veicolo è perfettamente autonomo e non è progettato per venire guidato manualmente. Niente sterzo.

Fatte queste premesse, è evidente che il problema non si pone per i veicoli con guida autonoma di basso livello. Il conducente ha il compito di prendere il controllo della guida in caso di necessità e non può permettersi distrazioni di alcun tipo. Ma cosa succederà quando inizieranno a circolare le auto con guida autonoma di Livello 4?

Con il Livello 4 di autonomia sarà più difficile provare che una persona si trovava effettivamente alla guida del veicolo sotto l’effetto dell’alcol. È davvero presto per fare congetture su come i legislatori decideranno di affrontare questi casi, lo scenario più probabile è che anche le auto di Livello 4 saranno dotate di sensori per verificare se le mani dell’automobilista sono sullo sterzo. Se il legislatore sarà in grado di provare che l’automobilista era effettivamente alla guida quando era sotto l’effetto dell’alcol o di altre sostanze, allora si applicheranno le leggi già in vigore nella maggior parte degli Stati

scrive The Next Web.

La questione si fa più interessante con le auto con guida autonoma Level 5: in quel caso lo sterzo semplicemente non c’è e il veicolo non è progettato per essere guidato da persone in carne ed ossa. A quel punto non ci sarà differenza tra il salire da ubriachi su un veicolo senza pilota o montare sul retro di un taxi nelle stesse condizioni.

 

 

Guida autonoma, parla Elon Musk: "le strade sono progettate per gli uomini, è un problema"
Guida autonoma, parla Elon Musk: "le strade sono progettate per gli uomini, è un problema"
Guida autonoma, il Regno Unito regola l'uso degli ADAS di nuova generazione
Guida autonoma, il Regno Unito regola l'uso degli ADAS di nuova generazione
Toyota ha acquistato la divisione guida autonoma di Lyft
Toyota ha acquistato la divisione guida autonoma di Lyft
Dubai vuole diventare la capitale della guida autonoma: i primi test con i taxi senza pilota già nel 2021
Dubai vuole diventare la capitale della guida autonoma: i primi test con i taxi senza pilota già nel 2021
Guida autonoma, presto il test su strada dei TIR
Guida autonoma, presto il test su strada dei TIR
Ford punta su un sistema di guida assistita simile a quello di Tesla
Ford punta su un sistema di guida assistita simile a quello di Tesla
Aurora compra un'altra azienda LIDAR per creare auto a guida autonoma
Aurora compra un'altra azienda LIDAR per creare auto a guida autonoma