Activision Blizzard, con gli e-sport in remoto i dipendenti vengono licenziati

2 anni fa

Per quanto Activision Blizzard abbia avuto un anno fiscale sorprendentemente positivo, 50 dei suoi dipendenti sono stati licenziati a causa di una ristrutturazione interna dovuta alla pandemia di Covid-19. Una ristrutturazione che potrebbe essere giustificata da evoluzioni del settore dello sport digitale.

La tabella degli eventi di e-sport prevista per il 2020 è saltata e il 2021 non sembra offrire molte possibilità aggiuntive di incontro. Non solo, il periodo passato senza che i mega-raduni trovassero una dimensione fisica ha dimostrato all’azienda videoludica quanto sia agile gestire le lege sportive di videogiochi direttamente attraverso la Rete

I giocatori stanno sempre più scegliendo di connettersi alle nostre partite digitalmente e il [nostro] team dedicato all’e-sport, come succede anche per gli sport tradizionali, l’intrattenimento e l’industria delle trasmissioni, ha dovuto adattare i suoi modelli a causa dell’impatto che la pandemia ha avuto sui nostri eventi live,

ha riferito un portavoce dell’azienda.

Pare comunque che, in un modo o nell’altro, la ditta videoludica abbia deciso di continuare a confidare nell’online in modo stabile e continuativo, valutando delle alterazioni “reattive” al modello consolidato dei tornei di Call of Duty e Overwatch..

I dipendenti sarebbero quindi stati licenziati per un motivo prettamente strategico: i loro servizi non sarebbero più utili al modello di eventi a cui sta pensando Activision Blizzard. Ora non resta che capire se l’intervento preveda un semplice taglio al ribasso del budget dedicato al settore o se l’azienda sia pronta a reinvestire in un nuovo e inedito modello.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

 

Microsoft vuole creare un Xbox Store per gli smartphone
Microsoft vuole creare un Xbox Store per gli smartphone
Microsoft conferma: "Call of Duty e i giochi di Activision Blizzard non saranno esclusive Xbox"
Microsoft conferma: "Call of Duty e i giochi di Activision Blizzard non saranno esclusive Xbox"
Warcraft: nel 2022 un nuovo gioco per smartphone e tablet
Warcraft: nel 2022 un nuovo gioco per smartphone e tablet
Microsoft / Activision Blizzard: l'accordo di acquisizione dovrà ricevere l'ok dell'FTC
Microsoft / Activision Blizzard: l'accordo di acquisizione dovrà ricevere l'ok dell'FTC
Activision Blizzard, il CEO Bobby Kotick incasserà 400 milioni di dollari grazie a Microsoft
Activision Blizzard, il CEO Bobby Kotick incasserà 400 milioni di dollari grazie a Microsoft
Sony a Microsoft: «ci aspettiamo che i giochi di Activision rimangano multipiattaforma»
Sony a Microsoft: «ci aspettiamo che i giochi di Activision rimangano multipiattaforma»
Call of Duty Warzone: piazza pulita dei cheater, oltre 60.000 ban in poche ore
Call of Duty Warzone: piazza pulita dei cheater, oltre 60.000 ban in poche ore

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.