Forrest Gump citato come motivo per rilasciare il QAnon Shaman

64
2 mesi fa

forrest gump

Questo non è mai stato più vero di venerdì, quando l’avvocato che rappresenta Jacob Chansley, alias Jake Angeli, meglio noto come il QAnon Shaman, ha citato il film Forrest Gump nella sua discussione davanti a un giudice federale.

Il QAnon Shaman sta affrontando le accuse di reato per aver interferito con la polizia durante il disordine civile e l’ostruzione del Congresso, nonché diversi reati minori. È stato arrestato in Arizona il 9 gennaio e da allora è in custodia. Chansley, che è stato in custodia dal suo arresto, ha affermato che gli è stato permesso di entrare nel Campidoglio dalla polizia. Il suo aspetto con il cappello di pelliccia con le corna fu ampiamente pubblicizzato come simbolo dell’insurrezione del 6 gennaio.

L’avvocato Al Watkins ha affermato che il suo cliente è andato in Campidoglio il 6 gennaio su invito dell’ex presidente Donald Trump, come successe nel film Forrest Gump. Il suo riferimento un po’ dubbio si riferiva a quando nel film, Forrest Gump viene invitato con la squadra di ping pong degli Stati Uniti alla Casa Bianca, dove incontra l’allora presidente Richard Nixon.

Non abbiamo a che fare con un uomo violento. Credevano sinceramente nella verità di ciò che veniva affermato dal presidente. Ha detto Watkins al giudice distrettuale degli Stati Uniti Royce Lamberth.

I pubblici ministeri hanno affermato che non esiste una versione ragionevole in cui Chansley avrebbe potuto credere di essere stato scortato nel Campidoglio, indicando le finestre rotte e gli allarmi nell’edificio. Presumibilmente gli è stato chiesto di andarsene più volte, ma è rimasto nella camera del Senato, lasciando una nota sulla scrivania del vicepresidente in cui affermava: “È solo questione di tempo. La giustizia sta arrivando.”

A breve è attesa una sentenza sulla richiesta di rilascio. Fino ad allora, Chansley soggiorna al Grey Bar Hotel. Forrest Gump, ovviamente, rimase al Watergate in una stanza allestita da Richard Nixon.

 

 

Sacha Baron Cohen menziona Trump nel suo discorso ai Golden Globes
Sacha Baron Cohen menziona Trump nel suo discorso ai Golden Globes
SNL ripropone il processo di Trump con i Minions e Jar-Jar Binks
SNL ripropone il processo di Trump con i Minions e Jar-Jar Binks
Michael Moore: "Donald Trump deve pagare per ciò che ha fatto"
Michael Moore: "Donald Trump deve pagare per ciò che ha fatto"
Tiger King: Donald Trump non ha concesso la grazia a Joe Exotic
Tiger King: Donald Trump non ha concesso la grazia a Joe Exotic
Mamma, ho perso l'aereo: Macaulay Culkin approva la rimozione del cameo di Trump
Mamma, ho perso l'aereo: Macaulay Culkin approva la rimozione del cameo di Trump
Mark Hamill e il geniale tweet a tema Star Wars post sconfitta di Trump
Mark Hamill e il geniale tweet a tema Star Wars post sconfitta di Trump
Borat 2, in una scena eliminata la figlia si infiltra nella Casa Bianca
Borat 2, in una scena eliminata la figlia si infiltra nella Casa Bianca