185 attori tedeschi LGBTQ chiedono una maggiore rappresentanza

491
9 mesi fa

185 attori tedeschi

185 attori tedeschi – tra cui la star di Babylon Berlin Udo Samel e Karin Hanczewski e Mark Waschke del dramma televisivo tedesco Tatort – hanno pubblicato un manifesto congiunto chiedendo un cambiamento negli atteggiamenti dell’industria cinematografica e più personaggi LGBTQ negli script.

Quasi 200 attori LGBTQ in Germania, tra cui alcune delle più grandi star del cinema e della TV del paese, hanno messo in scena un coming-out di massa su un quotidiano nazionale tedesco, in un appello pubblico per una maggiore diversità sul palco e sullo schermo.

I 185 attori appartenenti alla comunità LGBTQ – tra cui la star di Babylon Berlin Udo Samel, e Karin Hanczewski e Mark Waschke – hanno pubblicato un manifesto congiunto chiedendo un cambiamento di atteggiamenti e più personaggi LGBTQ negli script.

Vengo da un mondo che non ha detto niente di me. Ci identifichiamo come lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer. Fino ad ora, non siamo stati in grado di parlare apertamente della nostra vita privata senza temere ripercussioni sulla nostra vita professionale. Recitava il titolo dell’articolo in prima pagina sul giornale tedesco.

Nelle interviste con il giornale in questione, gli attori ripetono storie deprimenti simili di essere stati avvertiti da agenti, registi e produttori di non uscire pubblicamente allo scoperto perché impedirebbe loro di essere considerati per ruoli eterosessuali.

Volevo assistere a una premiazione e camminare sul tappeto rosso con la donna che amo, ma mi è stato fortemente sconsigliato, mi hanno avvertito che avrebbe rovinato la mia carriera. Ha detto Emma Bading, che ha interpretato la protagonista in Play, un film per ha ricevuto una nomination all’Emmy internazionale lo scorso anno.

Gli artisti hanno anche denunciato la sovrarappresentazione di uomini bianchi eterosessuali dentro e fuori dallo schermo nell’industria tedesca. La questione della diversità e della rappresentazione sullo schermo ha iniziato a essere discussa seriamente solo di recente nell’industria tedesca. A differenza di altri paesi europei, incluso il Regno Unito, in Germania, le parti interessate dell’industria cinematografica e televisiva finora non hanno messo in atto requisiti di diversità obbligatori per l’assunzione o la commissione.

 

 

Babylon 5: in sviluppo una serie TV reboot per The CW
Babylon 5: in sviluppo una serie TV reboot per The CW
Babylon: Max Minghella e Flea nel cast del film di Damien Chazelle
Babylon: Max Minghella e Flea nel cast del film di Damien Chazelle
Babylon: il nuovo film del regista di La La Land, uscirà nel 2022
Babylon: il nuovo film del regista di La La Land, uscirà nel 2022
Babylon: Damien Chazelle sceglie Li Jun Li per il ruolo di Anna May Wong
Babylon: Damien Chazelle sceglie Li Jun Li per il ruolo di Anna May Wong
Coronavirus, in Germania cinema chiusi almeno fino al 20 dicembre
Coronavirus, in Germania cinema chiusi almeno fino al 20 dicembre
La Mia Cosa Preferita Sono I Mostri
La Mia Cosa Preferita Sono I Mostri
DuoSkin, il tatuaggio che diventa touchpad
DuoSkin, il tatuaggio che diventa touchpad