Parler ha licenziato il suo CEO e co-fondatore John Matze

9 mesi fa

Il CdA di Parler ha defenestrato John Matze, CEO e fondatore della compagnia. Il social network si era trovato isolato dopo gli eventi di Capitol Hill.

Parler ha licenziato il suo CEO e co-fondatore, John Matze. Il social preferito dalla destra americana era caduto in disgrazia dopo gli eventi di Capitol Hill. Le Big 4 avevano accusato il social network di non aver fatto abbastanza per contenere i post che hanno incitato alla violenza verificatasi nella capitale, né di avere gli strumenti adeguati per impedire che un incidente del genere possa ripetersi in futuro.

AWS aveva stracciato gli accordi di hosting, di fatto mandando offline Parler. Sia Apple che Google, ancora prima, avevano escluso l’app dai rispettivi host.

Parler aveva fatto causa ad Amazon, senza grossi risultati. I giudici hanno respinto le richieste del social network giudicandole prive di fondamento. L’azienda si era trovata completamente isolata: John Matze aveva dichiarato che perfino lo studio legale che li stava seguendo aveva deciso di interrompere ogni rapporto professionale con loro.

Prima delle ritorsioni da parte delle grandi aziende tech, Parler stava affrontando un’importante fase di crescita. Milioni di elettori americani si erano trovati improvvisamente in cerca di un’alternativa a Facebook e Twitter, dopo che Donald Trump era stato bannato a vita da pressoché ogni social, incluso Twitch.

Il Consiglio d’Amministrazione di Parler ha licenziato il CEO e co-fondatore John Matze. Quest’ultimo ha spiegato che la decisione è stata presa come conseguenza di alcune divergenze d’opinione sul futuro del social e, in particolare, sul grado di libertà di parola da garantire agli utenti. Il CdA è guidato da Rebekah Mercer, rampolla di quella che probabilmente è la più grande famiglia di super-donor repubblicani, subito dopo i fratelli Koch (le due famiglie hanno obiettivi e seguono dottrine politiche molto diverse).

Allo stato attuale, il sito di Parler è tornato online mentre il social network in sé non è ancora operativo. Probabilmente in attesa di definire una strategia per garantire un servizio di moderazione efficiente e in grado di dare rassicurazioni alle autorità e alle (ex) aziende partner.

 

 

Windows 11: avvistati i primi screen delle app Android
Windows 11: avvistati i primi screen delle app Android
Google porta l'Infinite Scrolling su iOS e Android
Google porta l'Infinite Scrolling su iOS e Android
Intel vuole tornare a rifornire Apple con i suoi chip, parla il CEO
Intel vuole tornare a rifornire Apple con i suoi chip, parla il CEO
Microsoft lavora a dei SoC proprietari per i suoi Surface?
Microsoft lavora a dei SoC proprietari per i suoi Surface?
MacBook Pro: spunta il possibile nome dei nuovi M1 prima dell'evento
MacBook Pro: spunta il possibile nome dei nuovi M1 prima dell'evento
Indie One: l'auto elettrica con PC da gaming integrato
Indie One: l'auto elettrica con PC da gaming integrato
L'Apple Store va (momentaneamente) offline: tutto pronto per i nuovi MacBook Pro
L'Apple Store va (momentaneamente) offline: tutto pronto per i nuovi MacBook Pro