Gli algoritmi di Amazon hanno promosso la disinformazione sui vaccini

3 mesi fa

shopping online

Una ricerca statunitense ha identificato come Amazon stia promuovendo la vendita di libri che cavalcano la disinformazione sui vaccini.

Uno studente dottorando, Prerna Juneja, e un assistente professore, Tanu Mitra, della UW Information School hanno riscontrato che l’azienda di e-shopping abbia la propensione a consigliare tomi che offrono opinioni scientificamente errate sui vaccini.

I due ricercatori hanno creato dei bot capaci di simulare persone dagli interessi e dalle abitudini altamente divergenti, quindi li hanno spinti a cercare 48 termini che potessero legarsi ai temi riguardanti le vaccinazioni, termini quali “immunizzazione” e “vaccino e autismo”.

L’indagine è proseguita per 22 giorni e ha rilevato come l’algoritmo di Amazon promuova prodotti pregni di disinformazione ben più di frequente di quelli che invece la combattono. I libri che si basano sulle fake news sono inoltre in cima alla selezione delle categorie, quando si scelgono i filtri “media recensioni clienti” o “prezzo: crescente”.

Non solo, se l’utente clicca o mette nel carrello un prodotto che promuove disinformazione è la fine: da quel momento in poi il sito continua a bombardare oggetti omologhi, incastrando il potenziale cliente in un inesorabile circolo vizioso.

I due ricercatori hanno presentato i risultati della loro indagine al CHI, la più importante conferenza annuale sulle interazioni umano-computer, proponendo soluzioni più o meno ovvie sul come risolvere una simile insidia.

Volendo intervenire in maniera definitiva e orientata al lungo periodo, gli scienziati suggeriscono una modifica profonda dell’algoritmo e delle policy di Amazon, tuttavia, su un piano maggiormente verosimile, menzionano anche l’alternativa di legare a ogni prodotto dai dubbi contenuti dei link informativi con cui suggerire fonti che hanno il supporto del consenso scientifico.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Amazon, cambia ancora l'icona dell'app: ricordava troppo i baffi di Hitler
Amazon, cambia ancora l'icona dell'app: ricordava troppo i baffi di Hitler
Amazon userà videocamere e IA per monitorare gli autisti
Amazon userà videocamere e IA per monitorare gli autisti
Una IA può debellare le fake news prima che esplodano in Rete
Una IA può debellare le fake news prima che esplodano in Rete
Un'IA evidenzia come la discriminazione sul lavoro inizi dalla lettura del CV
Un'IA evidenzia come la discriminazione sul lavoro inizi dalla lettura del CV
Alexa, scoperta falla: bastava un (falso) link Amazon per esporsi ad attacchi hacker
Alexa, scoperta falla: bastava un (falso) link Amazon per esporsi ad attacchi hacker
Amazon Alexa potrà allenarti a superare l'ansia di parlare in pubblico
Amazon Alexa potrà allenarti a superare l'ansia di parlare in pubblico
Amazon GameOn offre a sviluppatori e giocatori le competizioni multi-piattaforma con un nuovo servizio basato sul Cloud
Amazon GameOn offre a sviluppatori e giocatori le competizioni multi-piattaforma con un nuovo servizio basato sul Cloud