Venezia 78: Orizzonti Extra sostituisce la sezione Sconfini

2 anni fa

 

 

Mostra Venezia 78

La sezione del Festival di Venezia 78 intitolata Orizzonti Extra andrà a sostituire Sconfini, che già l’anno scorso era stata cancellata.

Per Venezia 78 si stanno preparando delle nuove iniziative, e tra le ultime annunciate c’è la sostituzione della sezione Sconfini con quella Orizzonti Extra. Quest’ultima era nata nel 2018 con l’obiettivo di proporre opere senza vincoli di genere, durata e destinazione, in cui ci potevano essere sia film che serie televisive.

La sezione Sconfini già l’anno scorso era stata rimossa, e quest’anno verrà rimpiazzata con Orizzonti Extra, che proporrà obiettivi ed opere simili a quelle di Sconfini. Anche in questo caso verranno proposti lavori senza limiti di genere, durata e destinazione. Ogni film verrà accompagnato durante il festival da una presentazione con gli autori delle opere. I lavori della sezione riceveranno un premio apposito.

La squadra che sta progettando Venezia 78 vedrà il direttore Alberto Barbera affiancato da: Paolo Bertolin, Giulia D’Agnolo Vallan, Bruno Fornara, Mauro Gervasini, Oscar Iarussi, Elena Pollacchi, Angela Prudenzi, Emanuele Rauco, Marina Sanna, ed in aggiunta ci sarà il contributo di Gianluca Arnone, Violeta Bava, Angela Bosetto, Francesco Giai Via, Federico Gironi, Peter Shepotinnik, Alessandra Speciale e Carla Vulpiani.

 

Venezia 79: Julianne Moore sarà Presidente di Giuria
Venezia 79: Julianne Moore sarà Presidente di Giuria
Intervista a Beatrice Baldacci: "Nel mio film volevo che dal contrasto nascesse il significato."
Intervista a Beatrice Baldacci: "Nel mio film volevo che dal contrasto nascesse il significato."
Venezia 2022: Paul Schrader ottiene il Leone d'Oro alla carriera
Venezia 2022: Paul Schrader ottiene il Leone d'Oro alla carriera
Official Competition, la recensione: la vera sorpresa di Venezia conquista, diverte e critica il cinema
Official Competition, la recensione: la vera sorpresa di Venezia conquista, diverte e critica il cinema
Spencer, la recensione: Pablo Larraín e la solitudine di Lady D
Spencer, la recensione: Pablo Larraín e la solitudine di Lady D
Festival di Venezia: l'organizzazione apre agli artisti russi che si ribellano contro il regime
Festival di Venezia: l'organizzazione apre agli artisti russi che si ribellano contro il regime
Halloween Kills, la recensione: il male morirà questa notte (o forse no)
Halloween Kills, la recensione: il male morirà questa notte (o forse no)