GUIDE

Wandavision, la spiegazione di tutti gli easter egg e i riferimenti fumettistici

375
9 mesi fa

17 minuti

WandaVision la spiegazione - cover

Gli easter egg di WandaVision spiegati nei minimi dettagli, i riferimenti fumettistici, il MCU e le citazioni per la serie Disney+ che sembra essere veramente partita con la marcia giusta e originalità.

Finalmente è iniziata la Fase 4 di Marvel Studios e ad un giorno dalla messa in onda sulla piattaforma Disney+ si rende più che mai necessaria la spiegazione degli easter egg di WandaVision, la serie creata da Jack Schaeffer, che realmente fa da ponte tra il passato del MCU (in particolare i capitoli di Avengers) e il futuro (e qui viene il bello).

Era scontato che avrei scritto questo pezzo e che Il Trono del Re sarebbe arrivato in vostro soccorso vista la quantità esorbitante nei due primi episodi della serie; sono mesi che non faccio altro che carpire dai trailer di WandaVision riferimenti e possibili collegamenti ai fumetti e la cosa si è verificata, anzi ben più di qualsiasi aspettativa.

Quello che segue è un pezzo che come suggerisce il titolo, WandaVision la spiegazione degli easter egg, si pone l’obiettivo di darvi un completo elenco dei riferimenti fumettistici e cinematografici e quindi dei possibili sviluppi futuri della serie. Ci lanceremo attraverso tantissimi fumetti, riferimenti numerici e giocheremo tanto sul fermo immagine per catturare anche ogni più piccolo dettaglio di questa serie davvero esplosiva e molto curiosa per la stupenda messa in scena.

Va da sé che gli easter egg di WandaVision e la loro spiegazione contiene numerosi spoiler su ciò che è stato, ciò che potete vedere nei primi due episodi e – con un po’ di fortuna e di intuito – quello che potrebbe accadere.

Se non avete quindi ancora visto la serie vi consiglio di tornare solo dopo la – ehm – Visione.

Pronti a lanciarci senza paracadute. Ecco gli easter egg di WandaVision e la loro spiegazione.

 

 

 

Gli easter egg di WandaVision, la spiegazione: è tutto nella testa di Wanda Maximoff?

Easter eggs di wandavision

 

Per la spiegazione degli easter egg di WandaVision dobbiamo partire da qui.

Il sintezoide Visione è morto durante Avengers Infinity War, dopo che Thanos gli ha estratto la gemma della mente dalla testa. Quindi rimane uno dei grandi caduti della fase 3 del MCU.

Immaginate il trauma interno di Wanda: ha già perso il fratello Pietro “Quicksilver” Maximoff durante Avengers Age Of Ultron e dopo la fine di Endgame (periodo in cui è ambientato WandaVision) si ritrova sola, senza il suo amore e col sogno di una vita assieme infranto per sempre.

Il minimo che ci si poteva aspettare è un crollo psicologico e Scarlet, nei fumetti, ha dato più volte prova di essere piuttosto fragile emotivamente (ci arriveremo su questo punto). Solo che i poteri di Wanda sono assolutamente devastanti (tanto da tener testa per un breve momento a Thanos), ma le simpatiche gag a cui assistiamo nel primo episodio (per intenderci il caos culinario della cena) ci suggeriscono che non ne è pienamente al controllo.

Wanda combina cose che normalmente non farebbe, quindi capiamo che non versa in una condizione di equilibrio e di pieni poteri.

 

 

Perché il 23 agosto è così importante?

Easter eggs di wandavision

 

Il calendario nella cucina dei signori Visione segna un cuore (da sempre il simbolo della vita, intesa in senso biologico) sul 23 agosto. E nessuno dei due protagonisti sembra ricordare il perché di questa ricorrenza.

Una data a caso? 23 agosto = 23/08 = 238.

E se vi dicessi che in Avengers #238 (numerazione americana ovviamente) vediamo il nostro sintezoide Visione “tornare in vita” dopo essere stato disattivato? Il cuore rappresenterebbe la nuova condizione di Visione che torna ad essere operativo, solo nel recinto immaginario che Wanda costruisce per lenire il dolore della perdita (ma sarà poi veramente così?).

 

 

Visione e la sua testa.

Visione la morte

 

Piccolo riferimento citazionista nella primissima battuta della serie. Visione prende per sbaglio in testa un paio di piatti mossi telecineticamente da Wanda.

E Wanda commenta ironicamente “la testa indistruttibile di mio marito”. Visione è stato eliminato proprio quando Thanos gli ha fracassato la testa per estrarre la Gemma della Mente, ma – ehi – siamo nel sogno di perfezione di Wanda e una cosa del genere non può capitare più.

Questo ad ulteriore testimonianza che ci troviamo in una realtà fittizia creata dagli incredibili poteri di Wanda – e con buona probabilità anche da interventi esterni che potrebbero volere Wanda intrappolata in una condizione di semi incoscienza chissà dove  – (qualcosa tipo Animus di Assassin’s Creed, per intenderci)

 

 

 

I collegamenti con i fumetti di Tom King e Gabriel Walta

Visione Tom King

 

Per parecchio tempo ho detto quanto la serie in 12 numeri di Tom King e Gabriel Walta (Visione, un po’ peggio di un uomo e Visione, un po’ meglio di una bestia) sia stata una delle principali fonti di ispirazione per la costruzione di questa serie. La serie racconta della decisione di Visione di cominciare una nuova vita, in un quartiere residenziale, per scoprire un’umanità che in qualche modo gli è sempre mancata. Si costruisce letteralmente una moglie, due figli (la figlia diventerà Viv Visione, membro dei Champions), un cane e una vita che pare normale solo a lui.

Ecco avrei immaginato un collegamento più stretto coi fumetti e invece viene semplicemente ripresa l’ambientazione un po’ da sit-com e alcuni dettagli, come l’abbigliamento di Visione (gli abiti e in particolare la cravatta che usa al lavoro sono identici a quelli del fumetto).

Di certo le similitudini non finiranno qui. Dai trailer abbiamo già visto come la vita della famiglia Visione verrà turbata da numerose incursioni, proprio come nel fumetto.

E c’è un altro particolare che si ricollega al bellissimo fumetto di King. Nella sigla animata del secondo episodio, per una frazione di secondo si intravedono alcuni dettagli della casa dei Visione.

 

Easter eggs di wandavision

 

Delle ossa sotterrate (indizio che potrebbe esserci un cane da qualche parte) e uno strano elmo, che è esattamente quello del Sinistro Mietitore (Grim Reaper), uno dei villain di serie B (o serie Subbuteo, per citare Elio) che si scontrerà con Visione nel fumetto e che finirà proprio per essere sepolto nel giardino di casa (questo per farvi intendere i toni psicodrammatici del fumetto a cui mi riferisco).

 

Grim-Reaper-Marvel-Comics-Avengers-Eric-Williams

 

 

 

Oh mio dio, le Stark Industries!

Easter eggs di wandavision

 

In WandaVision, la spiegazione, non poteva mancare l’analisi delle pubblicità inserite negli episodi, solo apparentemente a caso.

La prima riguarda il tostapane delle Stark Industries. Rassicurante, lucido, innovativo, ma che ticchetta in modo inquietante mentre cucina i toast.

Il dolore per i Maximoff inizia proprio quando la guerra civile sokoviana (parliamo di Avengers Age Of Ultron) porta alla distruzione della casa dei due ragazzi.

Al tempo Wanda era una bambina e per due giorni lei e suo fratello Pietro rimasero intrappolati tra le macerie con una granata Stark Industries, rimasta inesplosa, a minacciarli.

Beh la tecnologia rassicurante di Stark non è sempre benevola, lo abbiamo visto tante volte nei film e anche nei fumetti e questa metafora del tostapane serve per farci capire che Tony Stark, nonostante stia insegnando agli angeli a costruirsi un’armatura potenziata, rappresenta ancora un trauma per Scarlet.

Inoltre l’udito sovrumano di mia moglie Laura ha trovato una similitudine tra il suono dell’accensione del tostapane e quello che fanno i repulsori sulle mani di Iron Man.

Non dimentichiamoci che il povero Visione, essendo un sintezoide, quando incappa nelle brutte giornate di Wanda (e non solo) viene spesso definito “tostapane”. Chissà perchè non frigorifero, aspirapolvere, forno a microonde o bistecchiera elettrica. Tostapane. Poverino, solidarietà a Visione.

E comunque cara Wanda “dimentica il passato, questo è il TUO futuro”!

 

 

Un orologio dell’Hydra

Easter eggs di wandavision

 

Beh, chi non desidererebbe un orologio da uomo Strucker, con tanto di logo dell’Hydra sul quadrante?

Il Barone Wolfgang Von Strucker è il fondatore dell’Hydra e nel MCU il responsabile degli esperimenti che hanno coinvolto Pietro e Wanda e tramite la Gemma della Mente conferito loro i poteri.

Ferita aperta? Direi assolutamente mai guarita e credo anche una parte importantissima per gli sviluppi futuri della serie e quindi degna di essere evidenziata in WandaVision, la spiegazione.

 

 

Strani usi e costumi in Sokovia

WandaVision, la spiegazione: il saluto sokoviano

 

Sulla scena della cena a casa dei Visione c’è molto da scrivere.

Innanzitutto il signor Hart, capo di Visione, ha dei modi assolutamente fuori luogo per essere un ospite.

È duro, inflessibile, piuttosto maleducato e assieme alla moglie tempestano di domande i due poveri padroni di casa. Se non fosse una scena da sit-com potremmo quasi dire che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio interrogatorio. Come se i due fossero le “proiezioni mentali” di qualcuno che sta veramente facendo il quarto grado a Wanda, chissà dove e chissà perché.

Potrebbe essere un modo per sottolineare il distacco di Wanda e un certo istinto di ritorno alla normalità o potrebbe anche suggerire una sorta di operazione per il controllo mentale.

E il controllo mentale torna anche nella gag in cui Wanda si mette alle spalle del signor Hart con le mani davanti ai suoi occhi. “Guess who?”. Visione sdrammatizza la papera commessa indicandoli come “usi sokoviani”.

Beh durante Avengers Age Of Ultron Wanda utilizza una tecnica dalle movenze simili, ponendosi alle spalle delle persone per poterne controllare la volontà attraverso l’imposizione delle mani.

Più andiamo avanti e più vi renderete conto che gli easter egg di WandaVision infarciscono ogni secondo di questi primi due episodi.

 

Giochi di prestigio

illusion e glamour

L’amico Matteo Zamparo (che ringrazio e saluto) mi segnala un altro tribute ai fumetti Marvel del passato nella scena del talent show del secondo episodio.

I due soprannomi che si attribuiscono Wanda e Visione, ovvero “Glamour” e “Illusion”, corrispondono a quelli di due novelli sposini mutanti che prendendo casa vicino ai Visione, appena trasferiti nella piccola comunità di Leonia (parliamo del 1985/1986).

E guarda caso, fanno gli illusionisti.

Fan service puro, ma in questo caso molto ricercato ed elegante.

 

House Of M

house of m

 

E finalmente arriviamo ad uno dei riferimenti più importanti e che da diversi mesi sono protagonisti dei miei interventi su WandaVision: House Of M. Il crossover Marvel di Brian Micheal Bendis e Olivier Coipel è una delle mini saghe più importanti degli anni 2000 e riguarda proprio il crollo psicologico di Scarlet/Wanda che la porta – dopo numerosi e gravi avvenimenti sia nel mondo dei mutanti che dei supereroi in generale – a generare una realtà fittizia dove lei può crescere i suoi figli (avuti da Visione, cosa impossibile nella realtà), lontana dalle sofferenze a cui ha dovuto assistere.

Le similitudini sono effettivamente chiarissime, specie dopo aver assistito al miracolo della maternità di Wanda alla fine del secondo episodio. La Casata di M, non è solo un riferimento al retaggio di Magneto e al fatto che abbia adottato Pietro e Wanda Maximoff come suoi figli, ma anche ad casata destinata a provare sempre tanto dolore.

E durante la cena nel primo episodio la camera si sofferma sulla bottiglia di vino che riporta in etichetta la dicitura Maison du Mepris, tradotto House of Misery, la casata della sofferenza.

 

Easter eggs di wandavision

 

house of m 2Quale sia quindi la direzione sembra essere in effetti piuttosto chiara, così come il riferimento.

E non è finita, perché nei titoli di coda l’effetto di luci e pixel che si susseguono ricordano proprio il modo in cui Scarlet ricotruisce la realtà in House Of M.

La forma della casa, delle fedi nuziali ecc. sembrano essere un ulteriore riferimento all’importante crossover di Bendis e Coipel.

Che sia proprio questa la direzione finale e il più importante riferimento fumettistico di WandaVision?

 

 

 

La S.W.O.R.D. entra in campo

WandaVision: SWORD

 

S.W.O.R.D. è l’acronimo di una importante agenzia di controllo e spionaggio dell’universo fumettistico Marvel, dedicato soprattutto al controllo di forze aliene coinvolte in azioni sulla Terra. In questo caso sembra essere un’agenzia di controllo di meta umani tanto che la definizione estesa è Sentient Weapon Observation Response Division.

Il loro logo è visibile ripetutamente. Alla fine del primo episodio mentre un’operatrice osserva quello che accade nella mente di Wanda, sul piccolo elicottero che cade nel giardino dei Visione, con la presenza inquietante dell’uomo con la tuta anti api che esce dal tombino.

La S.W.O.R.D. sta controllando Wanda, anzi forse sarebbe più corretto dire che le sta dando la caccia.

L’elicottero, che tra l’altro ha i colori dell’armatura di Iron Man, è una semplice proiezione mentale (nell’universo bolla di Wanda) di un vero elicottero che probabilmente sta sorvolando il luogo in cui è intrappolato il corpo fisico di Wanda e che per qualche motivo è stato abbattuto.

L’agenzia S.W.O.R.D. sono certo che rivestirà un ruolo più che fondamentale nello sviluppo di questa serie e nei numerosi capitoli della Fase 4 di Marvel Studios.

 

jimmy woo ant-man and the wasp

 

Ultimo e non meno importante riferimento e la voce insistente che sta “chiamando” Wanda alla radio, durante il confronto con la terribile Dottie.

Qui ci vuole una conoscenza molto dettagliata del MCU, ma la voce sembra appartenere all’agente dell’FBI Jimmy Woo, che abbiamo conosciuto su Ant-Man and The Wasp e già visto nei fumetti.

“Wanda, chi ti sta facendo questo?”. Frase decisamente enigmatica. Per chi lavorerebbe Jimmy Woo? È forse un agente della S.W.O.R.D.? Sembrerebbe avere a cuore l’incolumità di Wanda ma per il momento rimane un grosso mistero.

 

 

Chi è veramente Agnes, la vicina di casa?

Easter eggs di wandavision

 

Agnes, la divertente vicina di casa dei Visione, che aiuta a più riprese Wanda ad uscire dagli impicci, potrebbe nascondere un segreto molto importante.

auntie A WandavisionL’indizio si trova nella sigla animata del secondo episodio, quando nel supermercato appaiono velocemente due pubblicità, una delle quali è dedicata alla sabbietta per gatti Aunty A’s Kitty Litter. Nella scena Wanda si trova assieme ad Agnes e qui la cosa si fa interessante.

 

 

agatha harknessAunty A potrebbe riferirsi ad Aunty Agnes. E di certo “Aunty Agatha” è il nomignolo che Wanda attribuisce alla strega Agatha Harkness, un personaggio molto importante nella vita di Scarlet, alleata, consigliera e anche qualcosa di più (e non positivo), quasi un pezzo di famiglia. Peraltro anche piuttosto nota per sapere i fatti di tutti.

Che Agnes sia quindi la proiezione mentale di Agatha Harkness, creata da Scarlet per trovare un maggiore equilibrio nel suo universo bolla fittizio? O Agatha essendo una strega potente è riuscita in qualche maniera ad entrare in questo mondo per aiutare al sua pupilla?

Infine durante la sigla animata del secondo episodio a fianco alla suddetta sabbietta per gatti troviamo un’altra pubblicità, la Bova’s Milk.

Anche in questo caso parliamo di fan service, più che di indizio vero e proprio, visto che nei fumetti Bova Ayrshire è la mucca antropomorfa (dai, non fate gli stupiti), creata dall’Alto Evoluzionario per dare origine ad una nuova specie ultra perfezionata.

La cosa curiosa è che Bova è stata l’ostetrica (sempre più weird) di Wanda durante il parto. Considerando il tema della maternità a fine episodio, la cosa si fa interessante.

 

 

Chi è veramente Geraldine, la nuova amica di Wanda?

WandaVision: Geraldine Monica Rambeau

 

E qui si parte coi grandi collegamenti al futuro del MCU.

Abbiamo conosciuto Monica Rambeau nel film Captain Marvel. Figlia di Maria “Photon” Rambeau, amica e compagna di volo di Carol Danvers, nel film ambientato negli anni ’90 è solamente una ragazzina.

Ma WandaVision è ambientato dopo la fine di Endgame quindi circa 25 anni dopo.

Ebbene l’attrice che recita il ruolo di Geraldine nel secondo episodio di WandaVision è Teyonah Parris, che interpreterà proprio Monica Rambeau in Captain Marvel 2.

Quindi Gerladine/Monica è in realtà la ragazzina di Cap Marvel, ormai cresciuta e diventata forse un agente della S.W.O.R.D. incaricata di prendere contatto con Wanda nella sua dimensione.

Appare dopo il ritrovamento dell’elicottero con il logo dell’agenzia nel giardino e se tanto mi da tanto, dopo le numerose esplosioni udite nel quartiere, potrebbe anche esserne stata la pilota (d’altronde la madre pilotava caccia da combattimento).

In ogni caso stiamo concretamente tracciando una linea che collega WandaVision a Captain Marvel 2 e questa cosa non solo ci incuriosisce ma ci crea anche un certo hype.

 

 

Il tizio in strada con la tuta protettiva anti api

WandaVision, la spiegazione: SWORD 2

 

Vi ho parlato parecchio della S.W.O.R.D. e del suo potenziale ruolo in questa serie. Resta però piuttosto misteriosa la figura dell’uomo con la tuta anti api che esce dal tombino di fronte a casa dei Visione.

Vediamo i punti importanti.

Per tutti gli episodi Visione viene mostrato come un codardo, un uomo non certo animato dallo spirito eroico dell’Avenger in costume che abbiamo conosciuto. Quando vede l’uomo si nasconde dietro le spalle di Wanda.

Wanda sembra riconoscere l’uomo, o quanto meno la minaccia che rappresenta, tanto da “riavvolgere il nastro” per evitare di averci ancora a che fare. Nessuno sa che fine abbia fatto il povero disgraziato.

Perché però la tuta protettiva anti api? Potrebbe essere un segno della confusione di Wanda, che in uno stato di semi incoscienza ha confuso una tuta anticontaminazioni con una più banale tuta anti api.

Potrebbe anche essere un collegamento ai costumi tipici degli agenti dell’A.I.M., già conosciuti in Iron Man 3, che ritroveremo in Black Widow e che sono una delle presenza fisse nelle storie Marvel assieme a Hydra, H.A.M.M.E.R., Alpha Flight e numerose altre organizzazioni più o meno segrete e più o meno intenzionate a controllare i super umani.

Che ci sia qualcun altro quindi coinvolto nelle macchinazioni di WandaVision?

 

 

Il Diavolo si nasconde nei dettagli

Mefisto Marvel

 

E qui ragazzi si vola davvero. Nel MCU tante sono le frasi e le battute che sembrano messe apparentemente a caso, ma che poi si rivelano importanti non solo per le speculazioni ma anche per gli sviluppi concreti di trama.

Il Diavolo si nasconde nei dettagli!

Prima raccogliamo indizi, poi esaminiamo la frase incriminata.

Dr. Strange and the Multiverse of Madness vedrà la presenza di Scarlet/Wanda Maximoff come co-protagonista e sarà il primo film horror del MCU. Dici horror, dici multiverso, dici pazzia e io penso ad unico nome: Mefisto.

Il crollo psicologico di Wanda in House Of M (che pare essere fondamentale fonte di ispirazione per WandaVision) è stato segretamente amplificato dall’intervento di una delle creature più meschine e subdole di tutto l’universo Marvel: Mefisto.

Non solo, alcuni frammenti dell’anima di Mefisto vengono ricomposti involontariamente da Wanda nel momento in cui riscrive la realtà di House Of M per avere dei figli e guarda caso la ritroviamo incinta alla fine del secondo episodio.

 

 

Dai vari articoli e news uscite a riguardo sappiamo che nella serie dedicata a Loki troveremo un personaggio che noi lettori di fumetti Marvel conosciamo bene: Mefisto.

Mefisto è il diavolo dell’universo Marvel.

Devo veramente ancora andare avanti? Ho un hype addosso che non so descrivere.

Sono certo che i prossimi episodi di WandaVision ci riserveranno altre importanti sorprese e riferimenti e non potrei esserne più felice.

WandaVision, la spiegazione, vuole essere una prima guida per tutti voi per calarvi nel meraviglioso universo dei fumetti Marvel e dei film del MCU.

La direzione presa dai Marvel Studios è chiara ormai da un bel po’ di tempo: i fumetti sono centrali per la creazione di tutte le nuove serie e film, ma non avrei mai immaginato che gli easter egg di WandaVision fossero una vera e propria miniera d’oro.

E siamo appena due episodi (anche piuttosto brevi) di serie.

Marvel Studios, Fase 4: che inizio INCREDIBILE!

 

 

WandaVision è disponibile dal 15 Gennaio su Disney+, abbonati subito qui!
Eternals: tre featurette, uno spot e l'esperienza in realtà aumentata per iOS
Eternals: tre featurette, uno spot e l'esperienza in realtà aumentata per iOS
Eternals: una featurette su Ikaris, Kingo racconta il supergruppo... a modo suo
Eternals: una featurette su Ikaris, Kingo racconta il supergruppo... a modo suo
Hawkeye: il nuovo poster della serie Disney+ mostra i protagonisti e... il cane Lucky
Hawkeye: il nuovo poster della serie Disney+ mostra i protagonisti e... il cane Lucky
Spider-Man: No Way Home, nuove foto, sarà “l'Endgame” della serie per il regista
Spider-Man: No Way Home, nuove foto, sarà “l'Endgame” della serie per il regista
Eternals: lo special di Marvel 101 e un nuovo spot
Eternals: lo special di Marvel 101 e un nuovo spot
Marvel: negli Stati Uniti sempre più neonati prendono i nomi dei personaggi dell'MCU
Marvel: negli Stati Uniti sempre più neonati prendono i nomi dei personaggi dell'MCU
Eternals: featurette italiana e clip dal film Marvel Studios in arrivo il 3 novembre
Eternals: featurette italiana e clip dal film Marvel Studios in arrivo il 3 novembre