Google Stadia sbanca grazie a Cyberpunk 2077: l’offerta in bundle chiude i battenti in anticipo

3
16 Dicembre

Cyberpunk Google Stadia

La piattaforma Google Stadia sta ottenendo la sua rivincita dopo un primo anno in sordina. Il tutto, grazie a Cyberpunk 2077 e al bundle andato subito sold out.

Nel suo primo anno di vita, la piattaforma gaming di nuova concezione di Google, Stadia, non ha convinto pienamente neanche gli early adopter più entusiasti. Le situazione, tuttavia, si è ribaltata nel momento in cui è riuscita a posizionarsi come il sistema ideale per giocare all’attesissimo Cyberpunk 2077.

Com’è stato possibile? Facciamo un salto indietro. Sostanzialmente, dopo un primo boom di entusiasti sostenitori, Stadia ha subito un lungo periodo di stasi. Nel tentativo di recuperare terreno e trovare nuovi utenti, Google sta dunque ideando delle campagne promozionali aggressive in termini di vantaggi per l’utente. Sulla scia di una promozione andata molto bene e che proponeva agli abbonati a YouTube Premium un kit Premiere Edition (dal valore di 100$) gratis, gli addetti al marketing di Mountain View hanno ideato una fortunata offerta in bundle con Cyberpunk 2077.

Quest’offerta, preannunciata con largo anticipo, sarebbe dovuta durare dal 10 dicembre (giorno di lancio di Cyberpunk 2077) fino a tutto il 17 dicembre, ma è andata esaurita ben prima del previsto, direttamente il primo giorno in Canada, e con tre giorni di anticipo nel resto del mondo. Si trattava difatti di una promo “fino a esaurimento scorte” che ha avuto un successo maggiore di quanto preventivato.

L’offerta prevedeva, per tutti i possessori di un account gratuito alla piattaforma, la possibilità di acquistare l’accesso alla copia digitale del titolo CD Projekt Red (al prezzo di 60 €) e di ricevere, per posta, il controller ufficiale Stadia e un dispositivo Chromecast Ultra da poter collegare alla TV per poter giocare anche in salotto e non necessariamente da PC.

Stadia Cyberpunk 2077

 

Sostanzialmente, l’offerta da sola valeva più del doppio del prezzo a cui era proposta, e già questo poteva ingolosire gli indecisi. Il boom di ordini, tuttavia, è arrivato subito dopo il lancio sul mercato del tanto agognato videogioco, che su PC necessita di requisiti tecnici elevati per giocare al top delle possibilità, mentre si è rivelato girare molto male sulle console current gen come PlayStation 4 e Xbox One, e con prestazioni appena accettabili su quelle next gen (PlayStation 5 e Xbox Series X/S).

Stadia, con un investimento pari unicamente a quello del solo gioco, permetteva invece agli utenti un’esperienza di gioco superiore a quella di console dal costo di 250 e anche 500 euro, anche se chiaramente inferiore a quella offerta da un buon PC (che logicamente ha un costo molto più elevato nelle sue componenti fondamentali per il gaming).

La cosa è saltata subito all’occhio di Google, che per un paio di giorni ha cavalcato l’onda con strafottenti pubblicità comparative, in cui invitava gli utenti ad abbracciare Stadia abbandonando i “sistemi obsoleti”.

 

 

Da qui al pubblicare su Reddit l’annuncio del sold out, il passo è stato breve.
Ma basterà questo per traghettare al successo definitivo la piattaforma, o sarà un fuoco di paglia?

 

Leggi anche:

 

 

 

Aree Tematiche
Games Tecnologie Videogames
Tag
mercoledì 16 Dicembre 2020 - 11:22
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd