Warner Bros: i registi di Hollywood stanno considerando di boicottarla

69
4 mesi fa

warner bros

In seguito alla notizia che la Warner Bros. rilascerà i suoi film del 2021 sia su HBO Max che nelle sale contemporaneamente, molti registi di Hollywood stanno considerando di boicottarla.

I registi di Hollywood stanno considerando un boicottaggio della Warner Bros. a seguito della controversa strategia che lo studio metterà in atto nel 2021. La pandemia di Coronavirus ha provocato cambiamenti radicali nel settore dell’intrattenimento quest’anno poiché ha tenuto chiusi i cinema per gran parte del tempo e ha costretto gli studi a ritardare le loro più grandi uscite. Con il botteghino con gli incassi più bassi da decenni, gli studi stanno cercando di escogitare piani di distribuzione alternativi. Alcuni, come la Universal, hanno negoziato una finestra cinematografica più breve che consente ai film di andare in VOD poche settimane dopo l’uscita nelle sale, mentre altri hanno fatto uscire i loro film più piccoli direttamente sulle piattaforme di streaming.

La scorsa settimana, la Warner Bros. ha infervorato Hollywood con il suo piano di far uscire ciascuno dei suoi film del 2021 su HBO Max e nelle sale contemporaneamente. Inizialmente, questo sarebbe stato applicato solo a Wonder Woman 1984, ma ora anche i film principali come The Suicide Squad, Dune e The Matrix 4 sono inclusi in questo piano. Il piano ha ricevuto risposte decisamente contrastanti da parte di coloro che circondano Hollywood, in particolare quando si tratta di registi.

In un rapporto del New York Times, è risultato che la maggior parte delle star e le loro agenzie non erano a conoscenza dei piani della Warner Bros. prima che fossero annunciati. Questo include star come Margot Robbie e Will Smith. Mentre la star di Wonder Woman 1984, Gal Gadot e la regista Patty Jenkins sono state in grado di discutere del piano di uscita su HBO Max, a nessun altro è stata concessa la stessa cortesia. Di conseguenza, la voce di un boicottaggio della Warner Bros. è iniziato a circolare all’interno della Directors Guild of America.

Il piano di uscite del 2021 della Warner Bros. ha irritato sia il regista di The Suicide Squad, James Gunn che Christopher Nolan, che ha rispettato il tradizionale piano di uscita per il suo film Tenet. Chiaramente quando si guarda la situazione dal punto di vista dei registi, non sorprende che siano risentiti. La Warner Bros. infatti ha dimostrato una grande preferenza per la piattaforma di streaming. Non aiuta il fatto che la Warner Bros. abbia scelto di non parlare in anticipo con i registi interessati.

 

 

Animali Fantastici 3: Mads Mikkelsen sostituirà Johnny Depp
Animali Fantastici 3: Mads Mikkelsen sostituirà Johnny Depp
Tenet: Christopher Nolan difende i risultati del botteghino
Tenet: Christopher Nolan difende i risultati del botteghino
Bethesda, Microsoft, Sony, Netflix e il futuro dell'intrattenimento - Nerdvana Show 15
Bethesda, Microsoft, Sony, Netflix e il futuro dell'intrattenimento - Nerdvana Show 15
Once Upon a Time in Hollywood: prime foto per il nuovo film di Tarantino
Once Upon a Time in Hollywood: prime foto per il nuovo film di Tarantino
Once Upon a Time in Hollywood: prime foto per il nuovo film di Tarantino
Once Upon a Time in Hollywood: prime foto per il nuovo film di Tarantino