Attività fisica intensa: anche pochi minuti influiscono sul sistema metabolico

11 mesi fa

Attività fisica intensa

Anche pochi minuti al giorno un’attività fisica intensa aiuta il fisico a stare meglio con un impatto sui metaboliti associati ad alcune malattie e a ottenere benefici a lungo termine.

Bastano anche solo 12 minuti al giorno di attività fisica intensa per beneficiare degli effetti. Si hanno già tante informazioni sugli effetti dell’attività fisica dei sistemi cardiaci, vascolari e infiammatori del corpo ma questo studio si propone di avere un quadro completo sull’impatto metabolico dell’esercizio collegando percorsi metabolici specifici ai risultati di salute a lungo termine.

Un nuovo studio mostra che solo 12 minuti di attività intensa sono sufficienti per modificare in modo significativo i biomarcatori della salute metabolica nel sangue.

 

Quello che ci ha colpito sono stati gli effetti che un breve periodo di esercizio può avere sui livelli circolanti dei metaboliti che governano funzioni corporee chiave come la resistenza all’insulina, lo stress ossidativo, la reattività vascolare, l’infiammazione e la longevità.

dice Gregory Lewis, specialista in insufficienza cardiaca e trapianto cardiaco presso il Massachusetts General Hospital (MGH).

 

il metabolita DMGV associato a un aumento del rischio di diabete e malattie del fegato è sceso del 18%.

Tra gli esempi dello studio c’è il metabolita glutammato che è collegato a malattie cardiache, diabete e una durata della vita più breve. Lo studio ha rilevato che è diminuito in media del 29% e contemporaneamente che il metabolita DMGV (acido dimetilguanidino valerico)  associato a un aumento del rischio di diabete e malattie del fegato è sceso del 18%.

 

Diversi metaboliti monitorati con diverse risposte fisiologiche all’esercizio e potrebbero quindi fornire firme uniche nel flusso sanguigno che rivelano se una persona è fisicamente in forma, proprio come gli attuali esami del sangue determinano il funzionamento del rene e del fegato

dice il cardiologo Matthew Nayor, di MGH.

 

Muoversi e restare attivi aiuta sempre.

 

Può aiutare a combattere il cancro, aumentare la memoria e aiutarti a perdere peso e questo studio insieme ad altri permette di capire come l’esercizio fisico aiuta il corpo anche in scala più piccola.

Lo studio è stato pubblicato su Circulation.

 

Può interessarti anche: 

 

 

Barcellona, l'omeopatia fuori dall'Università
Barcellona, l'omeopatia fuori dall'Università
Come diventare immortali e vivere felici {#4}
Come diventare immortali e vivere felici {#4}
Come diventare immortali e vivere felici {#3}
Come diventare immortali e vivere felici {#3}
Come diventare immortali e vivere felici {#2}
Come diventare immortali e vivere felici {#2}
Come diventare immortali e vivere felici {#1}
Come diventare immortali e vivere felici {#1}
Come nasce un farmaco? Il ruolo della sperimentazione animale
Come nasce un farmaco? Il ruolo della sperimentazione animale
Ozono: nemico/amico
Ozono: nemico/amico