Nobel 2020: premiata la scoperta del virus dell’epatite C

6 mesi fa

nobel

Il Nobel 2020 per la Fisiologia e la Medicina ha visto premiati 3 virologi per la scoperta del virus dell’epatite C.

Si tratterebbe nella fattispecie di Harvey Alter, del National Institutes of Health di Bethesda, Michael Houghton dell’Università dell’Alberta a Edmonton (Canada) e infine Charles Rice, della Rockfeller University sita in New York. I tre virologi spartiranno così il premio in denaro di 10 milioni di corone svedesi, pari a circa 1.1 milione di dollari.

Ricordiamo infatti che il virus dell’epatite C è un problema importante che coinvolge all’incirca 71 milioni di persone nel mondo, che soffrono di epatite cronica. Indicativamente 400’000 persone muoiono purtroppo ogni anno a seguito di complicanze dovute a questo virus, che includono tra le altre cose cirrosi e cancro al fegato. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone si infetta per via parenterale, attaverso lo scambio di aghi infetti tra tossicodipendenti, oltre che con le trasfusioni di sangue.

È proprio infatti a Houghton che si deve il test di screening per epatite C, il quale permise da quel momento in poi di evitare tutte le problematiche di contagio dovute alle trasfusioni di sangue tra un individuo e l’altro.

 

Le notizie scientifiche più importanti del 2020
Le notizie scientifiche più importanti del 2020
Virus: cosa sono, come si diffondono e come li contrastiamo
Virus: cosa sono, come si diffondono e come li contrastiamo
Formazione dinamica di un virus come l'HIV, un nuovo metodo l'ha rilevata
Formazione dinamica di un virus come l'HIV, un nuovo metodo l'ha rilevata
SARS-Cov-2: come sta mutando il virus che causa COVID-19
SARS-Cov-2: come sta mutando il virus che causa COVID-19
COVID-19: anticorpi dei lama per neutralizzare il nuovo Coronavirus
COVID-19: anticorpi dei lama per neutralizzare il nuovo Coronavirus
Coronavirus: tracce nel particolato, ma non è un mezzo di trasmissione
Coronavirus: tracce nel particolato, ma non è un mezzo di trasmissione
Coronavirus: da Padova il test per rilevare la presenza del virus 2019-nCoV
Coronavirus: da Padova il test per rilevare la presenza del virus 2019-nCoV