AppleCare+: cambiano (in meglio) le condizioni del servizio

3 giorni fa

Silenziosamente, ieri Apple ha introdotto anche un’importante modifica alla copertura garantita dalla garanzia accessoria AppleCare+. Le modalità di intervento per danno accidentale ora sono più generose.

Cambia la protezione offerta dal servizio AppleCare+. I nuovi termini sono più generosi di quelli passati, mentre negli USA e in Canada è stata anche abbassata la spesa minima per ricevere una sostituzione nel caso l’iPhone venga rubato o smarrito.

Fino ad oggi, AppleCare+ offriva copertura per un massimo di due danni accidentali avvenuti in un periodo di 24 mesi, all’interno dell’estensione di garanzia.La copertura offerta è leggermente migliorata.

Ora la copertura include fino ad un massimo di due interventi di riparazione/sostituzione, ma non più in un intervallo di 24 mesi, bensì di 12 mesi. Significa che se un terzo danno viene riportato dopo il tredicesimo mese, questo sarà comunque coperto dalla protezione.

C’è anche un’altra novità, negli USA Apple offre anche copertura assicurativa per furti e smarrimenti. Per gli iPhone l’opzione di sostituzione prevedeva il pagamento di 269$, ora per alcuni modelli di smartphone si parte da un più economico costo base di 149$.

Sempre in Nord America, e quindi negli USA e in Canada, Apple ha recentemente esteso anche la finestra temporale entro la quale, dal momento dell’acquisto, è possibile acquistare il pacchetto AppleCare+. Gli americani ora possono acquistare la protezione entro 12 mesi dal momento dell’acquisto.

Le novità di Apple presentate nel corso dell’evento di ieri sera:

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie
Tag
mercoledì 16 settembre 2020 - 16:42
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd