La Luna si sta arrugginendo: forse è colpa della Terra

2
4 Settembre

La Luna sta diventando leggermente rossa, ed è probabilmente colpa della Terra. Secondo una nuova ricerca, l’atmosfera del nostro pianeta starebbe causando l'”arrugginimento” del suo satellite naturale.

La ruggine, nota anche come ossido di ferro, è un composto rossastro che si manifesta quando il ferro viene esposto ad acqua e ossigeno. La ruggine è quindi il risultato di una reazione chimica molto comune, non solo per oggetti ma anche in contesti naturali e per i corpi celesti, vedi il Grand Canyon o Marte.

E proprio il Pianeta Rosso – come riporta la NASA – ha acquisito quel colore per via della ruggine che si è formata quando il ferro sulla sua superficie è entrato in contatto con ossigeno e acqua.

“E ‘molto sconcertante – ha detto nella dichiarazione l’autore principale dello studio Shuai Li, assistente ricercatore presso l’Università delle Hawaii dell’Hawaii Institute of Geophysics and Planetology di Mānoa – La Luna è un ambiente terribile in cui si forma la ruggine.”

Analizzando il Moon Mineralogy Mapper, strumento della NASA, i ricercatori si sono accorti che le superfici polari della Luna hanno rocce ricche di ferro con firme spettrali che corrispondono a quelle dell’ematite.

L’ematite minerale, che si trova comunemente sulla superficie terrestre, è un tipo specifico di ossido di ferro, o ruggine.

All’inizio, non ci credevo. Non dovrebbe esistere (ruggine ndr) in base alle condizioni presenti sulla Luna -, ha detto nella dichiarazione la coautrice Abigail Fraeman, geoscienziata planetaria del JPL – Ma da quando abbiamo scoperto l’acqua sulla Luna, abbiamo ipotizzato che potrebbe esserci una maggiore varietà di minerali di quanto ci rendiamo conto se quell’acqua avesse reagito con le rocce.

Il mistero della ruggine sulla Luna potrebbe essere però in qualche modo legato all’azione della Terra. La Luna, infatti, non ha un’atmosfera propria tale da fornire quantità sufficienti di ossigeno, ma ha tracce di atmosfera terrestre. L’ossigeno terrestre “viaggia” infatti verso la Luna lungo un estensione allungata del campo magnetico del pianeta chiamato “coda magnetica”.

Questa coda magnetica terrestre può arrivare fino al lato più vicino della Luna, dove è stata trovata più ematite. Ma per generare ruggine serve anche acqua, ma la Luna ne è priva ad eccezione dei ghiacciai contenuti nei crateri lunari, che sono però molto lontani dalle aree dove è stata trovata l’ematite.

Tuttavia, secondo i ricercatori, le particelle di polvere in rapido movimento che bombardano la Luna potrebbero liberare le molecole d’acqua bloccate nello strato superficiale, consentendo all’acqua di mescolarsi con il ferro.

 

Aree Tematiche
Astronomia News Scienze
Tag
venerdì 4 Settembre 2020 - 16:10
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd