Streamer di COD Modern Warfare si inguaia da solo: ha rivelato di essere un cheater, in diretta

31 Agosto

Uno streamer di Call of Duty Modern Warfare ha rivelato per sbaglio ai suoi fan di star usando dei cheat per migliorare le sue performance, il tutto in diretta su Twitch, in un momento tanto tragicomico quanto grottesco.

“Qual è il vostro problema? Non avete mai visto nessuno forte come me?”, chiede lo streamer MrGolds in uno stato di apparente confusione dopo aver visto che la chat era stata sommersa dalle accuse di star usando i cheat. “Seriamente? Di cosa vi stupite”.

 

 

Ma la spavalderia cede presto il posto allo shock, tant’è che dopo essersi accorto dell’errore madornale gli scappa un “Oh my God” tanto laconico che ci ha fatto quasi pena. Quasi.

 

 

Sul background si vede chiaramente la schermata di EngineOwning, un software che viene usato per barare all’interno di videogiochi come Call of Duty. Un autentico pacchetto di trucchi diversi, a partire dal famigerato aimbot, la possibilità di mirare in automatico alla testa dell’avversario, che ovviamente vede azzerate le sue possibilità di vittoria in caso di scontro.

Secondo diversi siti specializzati, l’aimbot di EngineOwning è anche uno dei più subdoli sul mercato, perché fa sembrare la mira molto più naturale e disinvolta di quanto avvenga con altri programmi, dove l’uso dei cheat è decisamente più palese.

Lo streamer, nelle ore immediatamente successive all’incidente, si è difeso con i suoi fan spiegando di usare i cheat saltuariamente e di non averli mai usati nel corso di una live streaming su Twitch. Vero o falso che sia, poco importa perché la piattaforma ha una politica di tolleranza zero contro i bari: il canale di MrGolds non è più raggiungibile.

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie Videogames
Tag
lunedì 31 Agosto 2020 - 11:50
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd