Sony Playstation: caccia ai bug, 45mila dollari in palio per chi “buca” PS4 e PSN

35
2 anni fa

Sony Playstation lancia una caccia al bug davvero invitante: premi in denaro per chi riesce ad individuare gravi falle nella sicurezza della PS4 e del Playstation Network.

Il premio massimo, che verrà assegnato ai bug più gravi sfuggiti fino ad adesso allo scrutinio di Sony, è da ben 50mila dollari. Il Bug bounty program di Sony verrà ospitato sulla piattaforma HackerOne.

Ogni bug che verrà segnalato a Sony sarà ricompensato con un premio proporzionale alla gravità del problema: si parte da 500 dollari per i bug di minore entità, e quindi si sale a 2500 e 10000 dollari per quelli di entità media e grande. Il premio da 50.000$ è invece riservato ai bug definiti critici, quelli che rischiano di compromettere radicalmente la sicurezza e la stabilità dei prodotti di Sony e dei suoi clienti. Questo per quanto riguarda la console PS4.

Per il PSN si parte invece da 100$, e si sale a 400, 1000 e 3000 dollari.

Il programma di caccia al bug di Sony ora è aperto anche al grande pubblico, amatori inclusi.

Il bounty program era stato lanciato in fase di test con una versione chiusa e aperta esclusivamente ad una ristretta rosa di professionisti: in appena 90 giorni sono già stati inviati a Sony Playstation ben 88 report, con una ricompensa complessiva, divisa tra 41 ricercatori, che ammonta già a 173.900$.

Ti potrebbe interessare anche: 

 

 

Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto
Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto
Lulz Security - Fine delle risate
Lulz Security - Fine delle risate
Attacco hacker a Codemasters
Attacco hacker a Codemasters
Microsoft: ingaggia Hacker di 14 anni per aver bucato Xbox Live
Microsoft: ingaggia Hacker di 14 anni per aver bucato Xbox Live
Ancora problemi per Sony: Hackerato il sito canadese di Sony Ericsson
Ancora problemi per Sony: Hackerato il sito canadese di Sony Ericsson
Sony risponde al Congresso degli USA e punta il dito verso Anonymous
Sony risponde al Congresso degli USA e punta il dito verso Anonymous
Gli Anonymous attaccano la Sony (impiegati e famiglie comprese)
Gli Anonymous attaccano la Sony (impiegati e famiglie comprese)

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.