Attacco dei macachi: gli umani cercano di riprendersi la città thailandese invasa dalle scimmie

170
11 mesi fa

4 minuti

Residenti barricati al chiuso, combattimenti tra bande rivali e zone vietate agli umani. Benvenuti a Lopburi, un’antica città thailandese invasa dai macachi: la popolazione di scimmie sta crescendo senza controllo, ma ora è ripartita una campagna di sterilizzazione.

Non siamo nel 2028 e non sono già trascorsi due anni dall’inizio della guerra tra le scimmie evolute, guidate dallo scimpanzé Cesare, e gli umani sopravvissuti, ma poco ci manca se la situazione a Lopburi, un’antica città thailandese non verrà arginata.

Residenti barricati, combattimenti tra bande rivali e zone vietate agli umani.

 

 

Indicando la rete aerea che copre la sua terrazza, Kuljira Taechawattanawanna, una residente della città si lamenta della minaccia della scimmie nel cuore di Lopburi, antico insediamento thailandese del XIII secolo nell’omonima provincia centrale, ha detto ad AFP:

noi viviamo in una gabbia e le scimmie sono fuori. I loro escrementi sono ovunque, l’odore è insopportabile soprattutto quando piove.

I primati senza paura governano le strade intorno al tempio di Prang Sam Yod nel centro di Lopburi, pattugliando le cime delle pareti e strappando sfacciatamente le guarnizioni di gomma dalle portiere delle auto.

Le scimmie di Lopburi sono caratteristiche e hanno sempre richiamato un gran numero di turisti.

I loro dispetti e il comportamento che arriva all’essere scellerato è sempre stato tollerato soprattutto perché rappresentava un grande richiamo per le orde di turisti che visitavano la città prima dello scoppio della pandemia, ma adesso la situazione è allarmante anche perché i macachi non nutriti più abbondantemente dai turisti lottano per il poco cibo e sono diventate molto aggressive. In questo video, girato a marzo e diventato virale sui social, si vede la quantità di animali per le strade e una scena di lotta, non servono molte altre parole per comprendere che il problema è davvero serio.

 

 

Finalmente ora, dopo tre anni, è stata lanciata una campagna di sterilizzazione governativa per contenere i macachi dopo che l’epidemia di coronavirus ha provocato un cambiamento inatteso nel loro comportamento rendendoli molto più aggressivi per la mancanza di cibo.

Il loro numero crescente, che è raddoppiato in tre anni arrivando a 6.000 esemplari, ha reso quasi intollerabile la convivenza con gli uomini.

Nessuno a Lopburi sembra ricordare un tempo senza le scimmie, ma adesso le cose sono davvero insopportabili, i residenti si sono organizzati per nutrire i macachi in modo da prevenire gli scontri. Ma i locali dicono che la dieta ricca di zuccheri che avevano grazie ai turisti ha alimentato anche la loro vita sessuale.

Più mangiano, più energia hanno … quindi si riproducono di più

afferma Pramot Ketampai, che gestisce i santuari circostanti del tempio Prang Sam Yod.

 

 

Gli ufficiali del dipartimento di fauna selvatica attirano gli animali in gabbie con la frutta e li portano in una clinica dove vengono anestetizzati, sterilizzati e tatuati in modo da riconoscerli.

La campagna potrebbe non essere sufficiente per domare il loro numero e il dipartimento ha un piano a lungo termine per costruire un santuario in un’altra parte della città, ma ciò potrebbe non essere accettato di buon grado dai residenti.

Prima dobbiamo fare un sondaggio parlando con le persone che vivono nell’area

ha detto Narongporn Daudduem del dipartimento fauna selvatica.

È come scaricare immondizia davanti alle loro case e chiedere loro se sono felici o no.

Ma c’è anche qualcuno come Taweesak Srisaguan, il proprietario del negozio di Lopburi che usa animali imbalsamati come deterrente per i visitatori indesiderati, che nonostante il disagio ama questi animali e afferma che, nonostante le fatiche e le lotte quotidiane con i macachi, gli mancheranno se venissero spostati.

Sono abituato a vederli passeggiare e urlare per strada, se se ne andassero via tutti mi sentirei solo.

 

 

 

 

Scimmie Cercopithecus: le femmine attirano i maschi per scacciare i predatori
Scimmie Cercopithecus: le femmine attirano i maschi per scacciare i predatori
Cervello: massa e forma le caratteristiche principali che hanno contribuito all'evoluzione dell'uomo
Cervello: massa e forma le caratteristiche principali che hanno contribuito all'evoluzione dell'uomo
Zona perturbante: le scimmie (come gli uomini) preferiscono animazioni realistiche
Zona perturbante: le scimmie (come gli uomini) preferiscono animazioni realistiche
Perché abbiamo pochi peli?
Perché abbiamo pochi peli?
Disneynature Chimpanzee
Disneynature Chimpanzee
Come il pene perse le spine: il caso dell'evoluzione umana
Come il pene perse le spine: il caso dell'evoluzione umana
10 Attacchi di Scimmie
10 Attacchi di Scimmie