Cern: presentato il progetto per il nuovo super acceleratore

1316
2 anni fa

Si chiamerà Future Circular Collider (Fcc), il nuovo super acceleratore di particelle che sostituirà il Large Hadron Collider (Lhc) al Cern: è stato presentato oggi il progetto. Uno degli obiettivi cardine sarà lo studio del bosone di Higgs.

Il Cern, l’organizzazione europea per la ricerca nucleare, nel corso di una sessione online che ha visto la presenza del direttore generale Fabiola Gianotti, ha presentato le prossime tappe che porteranno alla realizzazione di Future Circular Collider (FCC), il nuovo super acceleratore di particelle che sostituirà il Large Hadron Collider (LHC), annunciando un nuovo documento che aggiorna la strategia europea per la fisica delle particelle.

L’aggiornamento 2020 propone una visione sia per il futuro a breve che a lungo termine del settore, che mantiene il ruolo di primo piano dell’Europa nell’affrontare le questioni in sospeso nella fisica delle particelle e nelle tecnologie innovative sviluppate nell’ambito.

Precisa l’organizzazione europea nel documento.

Nell’aggiornamento sono indicate due priorità scientifiche: lo studio del bosone di Higgs e l’esplorazione della frontiera ad alta energia.

Come fa sapere il Cern, sono già stati avviati i lavori finalizzati al potenziamento dell’acceleratore LHC, che nel 2012 ha consentito agli scienziati di scoprire la particella subatomica nota come Bosone di Higgs.

Si procederà poi con la realizzazione di una “fabbrica” di bosoni di Higgs, attraverso la quale gli esperti intendono realizzare un identikit della particella, che solleva profonde questioni scientifiche sulle leggi fondamentali della natura. Al contempo, il Cern valuterà la fattibilità nel lungo periodo del nuovo super acceleratore erede di LHC.

È una strategia ambiziosa, che delinea un futuro molto promettente per l’Europa e per il Cern con un approccio attento e graduale.

ha commentato Fabiola Gianotti che aggiunge

continueremo a investire in forti programmi di cooperazione tra il Cern e gli altri istituti di ricerca negli Stati membri del Cern, e non solo. Queste collaborazioni sono fondamentali per un progresso scientifico e tecnologico sostenuto e condiviso, e producono inoltre grandi vantaggi per la società.

 

 

 

 

 

Iris: al via il progetto italiano che preparerà il successore di Lhc
Iris: al via il progetto italiano che preparerà il successore di Lhc
Il Big Bang
Il Big Bang
Gli scienziati sono alla ricerca di una particella della quinta dimensione
Gli scienziati sono alla ricerca di una particella della quinta dimensione
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN
Sparks!: il primo forum multidisciplinare sull'innovazione organizzato dal CERN
CERN, produzione simultanea di tre bosoni W e Z. I ricercatori: "è un evento rarissimo"
CERN, produzione simultanea di tre bosoni W e Z. I ricercatori: "è un evento rarissimo"
Antideutoni: le particelle di antimateria per riconoscere la materia oscura
Antideutoni: le particelle di antimateria per riconoscere la materia oscura
Spariscono le speranze di una nuova particella elementare
Spariscono le speranze di una nuova particella elementare

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.