Mark Zuckerberg a porte chiuse: “i post di Donald Trump mi hanno disgustato”

2 Giugno

Nonostante Facebook pubblicamente abbia scelto un approccio alla moderazione dei contenuti diverso da quello di Twitter, una registrazione audio rivela l’opinione di Zuckerberg sui post di Donald Trump: «solo disgusto».

L’affermazione sarebbe stata fatta durante un incontro a porte chiuse con lo staff di Facebook. Mark Zuckerberg durante una recente intervista con Fox News aveva ribadito la posizione che il suo social mantiene esplicitamente da ormai diversi mesi: «non siamo giudici di verità, né dovrebbe esserlo nessun altro social», aveva detto.

Le dichiarazioni del CEO di Facebook avevano suscitato forti reazioni, e non sono mancate delle critiche piuttosto creative nella loro forma:

Sebbene la scelta di Facebook sia più che legittima, e non ci sia scritto da nessuna parte che l’unica via percorribile alla moderazione dei post dei politici debba essere quella scelta da Jack Dorsey per Twitter (anzi, semmai esistono critiche pertinenti che farebbero pensare il contrario), sembra che questa non sia stata una decisione presa a cuor leggero.

Casey Newton, firma di The Verge e uno dei più importanti (e ben inseriti) giornalisti che si occupano di internet governance e grandi piattaforme tech, ha ottenuto l’audio integrale di una riunione a porte chiuse tra Mark Zuckerberg e gli altri luogotenenti di Facebook, inclusa l’head of policy management Monika Bickert.

Durante l’incontro, Zuckerberg si sarebbe espresso in questo modo:

Scegliere l’approccio su come gestire i post del presidente è stato molto complesso. È qualcosa che mi ha attanagliato per praticamente tutto il giorno, sin dal momento in cui mi sono svegliato. Parlando a livello personale, è stato piuttosto straziante.

Il CEO di Facebook non si è nemmeno esentato da una dichiarazione sul merito dei post di Trump:

La mia prima reazione è stata… puro disgusto. Non credo che questo sia il modo in cui vogliamo che i nostri leader si presentino in questo preciso momento. Questa è un’epoca che richiede unità, calma ed empatia per le persone che stanno soffrendo.

In foto, un incontro di Mark Zuckerberg con il Presidente durante una visita alla Casa Bianca dello scorso settembre. 

 

 

Aree Tematiche
Internet News Tecnologie
Tag
martedì 2 giugno 2020 - 12:51
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd