Google rilascia Android Studio 4.0 con moltissime novità

29 Maggio

Android Studio

Google ha rilasciato la nuova versione di Android Studio, che ora include nuovi strumenti per facilitare il design delle app.

In un anno normale, la uova versione di Android Studio sarebbe stata rilasciata durante l’evento I/O di Google. Anche se quest’anno l’evento dedicato agli sviluppatori è stato cancellato a causa della pandemia, il team di Android ha rilasciato oggi Android Studio 4.0, completo di nuovi strumenti di progettazione di app Android.

L’anno scorso, Android Studio 3.5 è stato rilasciato con pochissime nuove funzionalità, concentrandosi invece quasi interamente su stabilità e miglioramenti delle prestazioni. La nuova versione 4.0, come annunciato sul blog degli sviluppatori, include una vasta gamma di nuove funzionalità.

Una delle nuove funzionalità più interessanti è senza dubbio Motion Editor, che consente di creare animazioni complesse utilizzando una semplice interfaccia click-and-drag; cosa che in precedenza richiedeva la modifica manuale dei file XML di layout.

Motion Editor

 

Queste sono le principali nuove funzionalità di Android Studio 4.0:

Design

  • Motion Editor: a simple interface for creating, editing, and previewing MotionLayout animations
  • Upgraded Layout Inspector: a real-time & more intuitive debugging experience
  • Layout Validation: compare your UI across multiple screen dimensions

Develop & Profile

  • CPU Profiler update: improvements to make the UI more intuitive to navigate and the data easier to understand
  • R8 rules update: smart editor features for your code shrinker rules, such as syntax highlighting, completion, and error checking
  • IntelliJ IDEA 2019.3 platform update with performance and quality improvements
  • Live Template update: Android-specific live templates for your Kotlin code
  • Clangd support: Clangd and Clang-Tidy turned on by default

Build

  • Build Analyzer: understand and address bottlenecks in your build
  • Java 8 language support update: APIs you can use regardless of your app’s minimum API level
  • Feature-on-feature dependencies: define dependencies between Dynamic Feature modules
  • buildFeatures DSL: enable or disable discrete build features, such as Data Binding
  • Kotlin DSL: essential support for Kotlin DSL script files

 

 

 

 

Aree Tematiche
News Software
Tag
venerdì 29 maggio 2020 - 10:33
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd