I droni, un modo inedito per studiare i vulcani

11 mesi fa

Avvicinarsi ai vulcani in esplosione è decisamente troppo pericoloso, ecco dunque che entrano in campo i droni.

I ricercatori della tedesca GeoForschungsZentrum (GFZ) hanno pubblicato oggi, 25 maggio, i risultati della loro spedizione al vulcano guatemalteco di Santa Maria. Grazie all’uso di droni, il team è tornato a casa con in mano un modello 3D in alta definizione di un’eruzione esplosiva.

Per mappare con perizia il cono vulcanico, l‘apparecchio utilizzato ha sfruttato due diversi strumenti fotografici: uno ha catturato immagini fotografiche, l’altro immagini termiche. Un algoritmo ha quindi congiunto le due fonti per creare una topografia a tre dimensioni iper-dettagliata, offrendo un nuovo prezioso strumento per studiare i modelli di temperatura vulcanici.

«Abbiamo equipaggiato un drone con diverse apparecchi fotografici, quindi lo abbiamo fatto volare a vari intervalli sopra al cratere, misurando il movimento dei fiumi di lava e del duomo di lava adoperando un tipo specifico di stereo-fotografia che ha una precisione mai vista prima.

Comparando i dati raccolti dal drone siamo stati in grado di determinare la velocità del flusso, i modelli di movimento e la temperatura superficiale del vulcano. […] Abbiamo dimostrato che i droni possono aiutare a ri-misurare completamente da una distanza di sicurezza anche i vulcani più pericolosi e attivi della Terra».

ha spiegato il professor Edgar Zorn del  GeoForschungsZentrum (GFZ), autore principale dello studio.

 

mappatura vulcano

 

«Un’ispezione regolare e sistematica dei vulcani pericolosi coi droni sembra essere quasi essere alla nostra portata», ha aggiunto Thomas Walter, vulcanologo del GFZ e co-autore dello studio.

La diffusione di un simile sistema di ricognitivo non solo salverebbe gli scienziati dalle pericolose insidie che si legano al sondaggio dei vulcani attivi, ma offrirebbe anche la possibilità di catturare delle informazioni a 360 gradi, ottimizzando le risorse e il tempo dei ricercatori.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

La DARPA vuole costruire l'Helicarrier della Marvel
La DARPA vuole costruire l'Helicarrier della Marvel
Parrot, gli sconti di Natale sui droni
Parrot, gli sconti di Natale sui droni
Scotland Yard pensa ai droni per inseguire i ladri
Scotland Yard pensa ai droni per inseguire i ladri
BeeHex, il robot che stampa la pizza in 3D
BeeHex, il robot che stampa la pizza in 3D
Brain Drone Race, la gara dei droni controllati con il pensiero
Brain Drone Race, la gara dei droni controllati con il pensiero
L'esercito americano richiede i nano droni
L'esercito americano richiede i nano droni
Killerdrone!
Killerdrone!