Too Good To Go lancia il progetto “Super Magic Box” per la Fase 2

2
18 Maggio

Spreco alimentare e Fase 2: Too Good To Go lancia il progetto “Super Magic Box” con gli invenduti di produttori e distributori durante il lockdown.

Too Good To Go, l’app contro lo spreco alimentare (ne avevamo già parlato durante La Giorna della Terra su questo articolo) lancia le Super Magic Box per favorire lo smaltimento dei prodotti alimentari rimasti stoccati in magazzino durante il lockdown.

Il progetto attualmente è attivo in tre città italiane Milano, Roma e Bergamo: le Super Magic Box sono disponibili presso gli esercenti locali che si sono messi a disposizione come pick up point.

Le Super Magic Box favoriranno lo smaltimento dei prodotti alimentari rimasti stoccati in magazzino durante il lockdown

Attraverso questa iniziativa, Too Good To Go, che dal 2015 collabora con le realtà B2C per ridurre lo spreco alimentare, si rivolge ora ad un settore inedito, quello dell’industria, per aiutare i produttori e i distributori a smaltire gli stockalimentaririmasti fermi a magazzino a causa dell’emergenza sanitaria.

 

 

La quantità di cibo rimasta nei magazzini italiani è impressionante. Si tratta di alimenti, solitamente destinati alla ristorazione, con una shelf-life dai 3 ai 6 mesi

spiega Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go

Dopo il lungo lockdown, questi prodotti si avvicinano inevitabilmente a scadenza: per questo abbiamo messo a disposizione la nostra app e la nostra rete di esercenti e waste warriors per salvare quanto più cibo possibile e allo stesso tempo aiutare economicamente tante realtàche hanno subito gli effetti della crisi.

Le Super Magic Box saranno disponibili direttamente all’interno dell’applicazione grazie al supportodioltre centocinquanta esercenti legati alla rete di Too Good To Go, che hanno accettato di diventare pick up point di queste box speciali.

In questo modo, grazie ad uno strumento semplice ed immediato come l’app di Too Good To Go la filiera si integra e si supporta vicendevolmente: da una parte facendo sì che gli alimenti degli stockche non possono essere venduti in altro modo arrivino direttamente all’attenzione del consumatore, dall’altra riavvicinando in sicurezza e con cautela le persone agli esercizi commercialidi prossimità.

 

 

Per quanto riguarda le attività che hanno aderito al progetto sono la Danone, nelle cui box si può trovare una selezione dei loro prodotti più emblematici, tra cui yogurt, latti fermentati e prodotti vegetali; Fine Food Group con la sua offerta di prodotti per la cucina messicana, americana e Tex Mex; il Gruppo Dolcitalia, con una scelta di dolce e salato adatta colazioni, merende e aperitivi, insieme a Lazzarini Spa, un affiliato del gruppo che si è messo a disposizione per la distribuzione delle box.

Anche queste box speciali, come le Magic Box tradizionali, avranno uncosto ridotto di circa il 70% rispetto al valore di mercato dei prodotti contenuti all’interno.

Sono attivi attualmente i primi store a Milano, Roma e Bergamo.

La Super Magic Box ordinata potrà essere pagata tramite l’app con carta, con Paypal o con i servizi Apple Pay o Google Play, riducendo il passaggio di contanti, i contatti al punto vendita e aumentando quindi la sicurezza.

Basterà recarsi al pick up point indicato nella fascia oraria specificata, per ritirare la Super Magic Box e scoprire cosa c’è dentro.

Aree Tematiche
Acquisti Cucina News
Tag
lunedì 18 maggio 2020 - 10:03
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd