Animal Crossing e Nookazon, il sito-parodia di Amazon al cuore degli scambi nel gioco

2
12 Maggio 2020

Si chiama Nookazon, fa il verso ad Amazon ed è diventato il cuore pulsante degli scambi commerciali all’interno del popolare videogame di Nintendo “Animal Crossing”. Ogni giorno riceve 7 milioni di click.

Il successo di Nookazon è arrivato quasi per caso, il suo giovane creatore Daniel Luu aveva creato un video promozionale su TikTok senza troppe aspettative. Una volta pubblicato è andato a dormire, al suo risveglio aveva macinato decine di migliaia di visualizzazioni.

Così il sito creato per facilitare gli scambi trai giocatori su Animal Crossing è passato nell’arco di 24 ore da avere 6.000 click al giorno ad averne 180.000. Bazzecole rispetto alle performance medie odierne, con Nookazon che riceve milioni di click e oltre 270mila utenti unici ogni singolo giorno.

Da quanto è stato lanciato ad aprile, il sito viene gestito e curato da un team di tre ragazzi poco più che ventenni. Ad aiutarli ci sono 30 volontari. Nel frattempo si è creata una community di appassionati che finanziano il progetto con circa 5.000$ in donazioni mensili.

Il successo di Nookazon testimonia ancora una volta come Animal Crossing sia uno dei casi più vivaci di virtual economy della storia, al punto che quando Tom Nook —la cinica mascotte che fa da banchiere nel gioco— aveva annunciato un cambio ai tassi d’interesse applicati nel mondo virtuale, se ne era interessato perfino il Sole 24 Ore, il più importante quotidiano economico della nazione.

Ho dovuto rinunciare a molti hobby, come guardare video su YouTube. Ora passo la maggior parte del mio tempo libero a lavorare al sito. Non è un problema, comunque. Amo lavorarci, e se non fosse stato Nookazon avrei probabilmente creato una qualche altra app o un altro sito.

ha spiegato Luu al Washington Post. Il ragazzo, 25enne, ha un lavoro full-time come senion software engingeer.

Avevo già creato diverse app, ma non avevo mai dovuto affrontare un volume di traffico di questo tipo. Ho dovuto imparare  moltissimo dal punto di vista dell’ottimizzazione del database, in modo da rendere la fruizione del sito più rapida.

Nookazon aiuta i giocatori a muoversi all’interno del sistema di trading interno al gioco, ma facilità di molto anche “il mercato secondario”, con i giocatori che decidono in autonomia quali beni scambiarsi e a che condizioni.

Una delle sfide più impegnative, racconta sempre Luu, è far fronte al crescente numero di scammer che cercano di ingannare i giocatori e mettere le mani sui loro prodotti virtuali, senza dare in cambio alcunché.

Nookazon ha ideato un sistema per certi casi curioso: non si fanno ban, ma gli scammer vengono “marchiati a vita” in modo che gli altri utenti sappiano di quali inserzioni non si devono fidare.

Tutto quello che dovete sapere su Animal Crossing: 

 

 

Aree Tematiche
News Tecnologie Videogames
Tag
martedì 12 Maggio 2020 - 17:28
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd